Eleggibilità dei soggetti della cooperazione, cambiare tutto per non cambiare niente!

Il Comitato congiunto per la cooperazione allo sviluppo riunitosi la scorsa settimana ha varato le attese linee guida che regolano l’eleggibilità delle organizzazioni della società civile e gli altri soggetti senza finalità di lucro ai sensi della nuova legge 125. Si tratta nello specifico delle modalità con cui i diversi soggetti potranno iscriversi all’elenco dei soggetti senza finalità di lucro previsto dall’art. 26 della legge e dal decreto ministeriale 113/2015, quello che di fatto sostituisce l’idoneità delle ONG della legge 49/87. Sarà un elenco unico che vede un’iscrizione quasi automatica per le ONG già idonee al 31 dicembre scorso e descrive i requisiti richiesti per gli altri soggetti. Di fatto per essere iscritti nell’elenco servono gli stessi requisiti e la stessa documentazione che era richiesta per ottenere l’idoneità ONG.… Leggi altro

E’ Mario Giro il nuovo Vice Ministro con delega alla Cooperazione

Un’altra nomina inattesa nella compagine governativa della nuova Cooperazione italiana. Dopo Laura Frigenti all’Agenzia per la Cooperazione arriva la nomina di Mario Giro a Vice Ministro degli esteri con delega alla Cooperazione. Le voci di palazzo infatti davano per certo da mesi che sarebbe stato Enzo Amendola a prendere il posto vacante del MAECI dopo il passaggio di Lapo Pistelli all’ENI. Nell’ambito del così detto mini-rimpasto renziano, Mario Giro passa quindi da sottosegretario al ruolo di Vice Ministro ed Enzo Amendola entra comunque al MAECI con il ruolo di sottosegretario. … Leggi altro

Bill Gates, filantropo o promotore delle multinazionali?

Alla vigilia del forum di Davos un report controverso della ONG inglese Global Justice Now accusa la Gates Foundation di manipolare le priorità dell’aiuto internazionale promuovendo di fatto la globalizzazione delle multinazionali. L’ex patron di Microsoft è tra le persone più ricche della terra, in vetta a quella lista presentata ieri da Oxfam dei 62 ricchi che detengono la stessa ricchezza di 3,6 miliardi di persone, ossia la metà più povera della popolazione mondiale. La sua attività filantropica per debellare le malattie killer, educare e nutrire i più poveri del pianeta gli hanno fatto guadagnare applausi e consenso a livello globale. Nonostante questo, Bill e Melinda Gates si trovano ad affrontare una serie di critiche importanti che riguardano la loro fondazione filantropica, attraverso la quale hanno donato miliardi di dollari in tutto il mondo. Un rapporto recentemente pubblicato chiede che l’attività della Gates Foundation sia oggetto di un’indagine internazionale da parte di OCSE e parlamento inglese.… Leggi altro

Superare divisioni e competizione, questa la sfida delle ONG nel 2016

A guardarlo nei primi giorni del 2016, il settore dello sviluppo internazionale si trova in una situazione un po’ strana. E’ da sempre costituito da una grande varietà di organizzazioni, grandi e piccole, radicali e conservatrici, ma a mia memoria non riesco a ricordare una situazione più divisa, eterogenea di quella odierna. Con poche eccezioni (per esempio, le recenti campagne in materia fiscale e sui cambiamenti climatici) la maggior parte delle organizzazioni della società civile sembrano occupate a fare le loro cose, in competizione per i fondi come mai fino ad oggi. In un settore teoricamente non-profit, la filosofia di mercato è ormai dominante. Stiamo raggiungendo il culmine di anni di evoluzione da organizzazioni vicine alle comunità a organizzazioni vicine ai donatori, con conseguenze logiche. … Leggi altro

Tutto il meglio del 2015

Prima di iniziare l’avventura del nuovo anno e fare a tutti voi i nostri migliori auguri abbiamo dato un’occhiata ai risultati del blog in questo 2015 che volge al termine e siamo contenti di poterli condividere con tutti voi. Sembra strano ma la community della cooperazione, quella che alcuni chiamano più seriamente “il sistema della cooperazione italia” sembra in continua crescita. Legge, si informa, interagisce e socializza, anche se solo virtualmente. Info Cooperazione ha registrato nel 2015 quasi 600.000 visitatori da 188 paesi del mondo. In ordine di rilevanza 1.Italy, 2.Kenya, 3.Belgium, 4.United Kingdom, 5.Mozambique, 6.Spain, 7.United States, 8.France, 9.Lebanon, 10.Ethiopia. Le città italiane da cui il sito è più seguito sono Roma, Milano, Torino, Bologna, Firenze e Napoli.… Leggi altro

SEED premia le imprese sociali innovative

Il SEED Awards per l’imprenditorialità nello sviluppo sostenibile è un sistema annuale di premi pensato per favorire lo sviluppo delle imprese sociali e ambientali, le start-up più promettenti, innovative e basate nei paesi in via di sviluppo ed economie emergenti. Le candidature saranno esaminate da una giuria di esperti che ha il compito di valutare il potenziale di queste imprese sociale in termini di sradicamento della povertà e sostenibilità ambientale. Tutte le impresa in fase di start-up che integrano benefici sociali e ambientali nel loro business e possono contribuire a risolvere urgenti problemi del loro contesto locale possono candidarsi per i SEED Awards. Scadenza 21 marzo 2016Leggi altro

Ecco come saranno i bandi dell’Agenzia

Insieme alle linee guida che regolano l’eleggibilità delle organizzazioni della società civile, il Comitato congiunto per la cooperazione allo sviluppo riunitosi la scorsa settimana ha varato frettolosamente anche le procedure per la concessione di contributi e condizioni e modalità per l’affidamento di iniziative ai soggetti senza finalità di lucro, ai sensi degli artt. 10, comma 1, e 26, commi 2 e 4, della Legge 125/2014. Si tratta quindi dei nuovi bandi che destineranno le risorse alla società civile per realizzare progetti di cooperazione, quelli che negli ultimi tre anni sono stati gestiti dalla DGCS del MAECI. Anche in questo ambito non si intravvedono novità sostanziali rispetto a quanto gestito dalla DGCS. Non si fa cenno a procedure semplificate ne all’utilizzo di una piattaforma online per la gestione dei bandi.… Leggi altro

Dalla UE 15 milioni per migliorare la governance e la gestione dei flussi migratori

EuropeAid ha recentemente pubblicato un bando volto all’attuazione del Programma di Roma (Processo di Rabat) sulla migrazione nel quadro dello strumento DCI II. Il bando, dotato di 15 milioni di budget, vuole promuovere una governance efficace della migrazione e della mobilità e una migliore gestione dei flussi migratori in tutti i loro aspetti. Le proposte progettuali dovranno anche contribuire a migliorare l’impatto positivo sullo sviluppo economico, sociale ed ambientale della crescente migrazione e della mobilità regionale e globale delle persone. I Paesi destinatari del bando sono: Benin, Burkina Faso, Camerun, Capo Verde, Repubblica centrafricana, Chad, Congo, Repubblica democratica del Congo, Costa d’Avorio, Gabon, Gambia, Ghana, Guinea, Guinea-Bissau, Guinea Equatoriale, Liberia, Mali, Marocco, Mauritania, Niger, Nigeria, Sao Tome e Principe, Senegal, Sierra Leone, Togo e Tunisia. Scadenza perla presentazione dei concept note 2 marzo 2016.… Leggi altro

Due bandi per rafforzare il volontariato nel sud Italia

La Fondazione Con il Sud ha recentemente lanciato due nuove iniziative per rafforzare il volontariato nelle regioni in cui opera, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia. Si tratta nello specifico di due bandi rivolti alle organizzazioni non profit di questi territori. Il primo denominato “Con il Sud che partecipa” ha una dotazione finanziaria di due milioni e mira a diffondere la cultura e la pratica del volontariato tra i cittadini attraverso idee e interventi (scadenza 12 febbraio). Il secondo, rivolto in particolare alle reti di carattere nazionale, vuole rafforzare la loro presenza nelle regioni meridionali. Scadenza 11 marzo 2016. Ecco i dettagli… Leggi altro

La Regione Veneto pubblica le graduatorie dei progetti di cooperazione

La Regione Veneto ha completato l’esame delle domande presentate in esito al Bando per Progetti di cooperazione decentrata allo sviluppo per l’anno 2015. Si tratta di 41 proposte progettuali sottoposte da ONG e associazioni attive nel territorio regionale. Il bando aveva una dotazione di 170.000 €, somma che è ancora subordinata alla disponibilità del necessario stanziamento dal Bilancio regionale per l’esercizio 2016 e pluriennale 2016 -2018, attualmente all’attenzione del Consiglio regionale per l’approvazione. L’elenco pubblicato quindi non evidenzia i progetti che sono stati finanziati che si presume essere i primi sette in graduatoria.… Leggi altro

Fondazione Acra – Project Manager – India

La ONG ACRA ricerca un/a Project Manager da inserire nella sua operatività in India. Contratto di 12 mesi rinnovabile. Scadenza per le candidature: 21 febbraio 2016Leggi altro

Amahoro Onlus – Ostetrica – Burundi

La Onlus Amahoro sta cercando un’ostetrica da inserire in un Progetto formativo assistenziale in ambito materno infantile in Burundi. Contratto di 12 mesi rinnovabile. Scadenza per la ricezione dei cv 15 marzo 2016.Leggi altro

GVC – Project Coordinator – Libano

La ONG Gvc sta selezionando un/a Protection Project Coordinator da inserire nella sua operatività in Libano. Durata 1 anno. Scadenza candidature 15 febbraio 2016Leggi altro

Avsi – Regional Emergency Coordinator – Libano

La ONG Avsi sta selezionando un/a Regional Emergency Coordinator da inserire nella sua operatività in Libano. Durata 12 mesi. Candidature da inviare entro il 9 febbraio 2016Leggi altro

Intersos – Quattro nuove posizioni

La ONG umanitaria Intersos sta selezionando quattro nuove figure per la sua operatività in Libano, RCA, Kurdistan e Mauritania. Partenze imminenti. Candidature da inviare entro il 14 Febbraio 2016.… Leggi altro

Cooperazione Italiana Khartoum – Project Officer – Sudan

L’Ufficio della Cooperazione Italiana di Khartoum e’ alla ricerca di un Esperto Project Officer, Coordinatore attività negli Stati, settore Sanitario, con contratto in loco a tempo determinato della durata di 8 mesi. Scadenza candidature 21 febbraio 2016Leggi altro

ICU – Capo progetto – Giordania

La ONG ICU sta selezionando un/a Capo progetto energie rinnovabili ed efficienza energetica da inserire nella sua operatività in Giordania. Dutata 1 anno. Invio delle candidature entro il 7 febbraio 2016Leggi altro

Traduci il blog

Archivi