L’esternalizzazione delle frontiere è inaccettabile e illusoria

Gli Stati membri dell’Unione Europea si incontreranno nel Consiglio Europeo di oggi e domani per discutere, tra le altre cose, delle dimensioni interna ed esterna della politica migratoria, compresa la riforma del sistema europeo comune di asilo (CEAS). Nei giorni scorsi sono state avanzate già diverse proposte che ancora una volta sono prevalentemente centrate sulla cosiddetta esternalizzazione delle frontiere, piuttosto che sulla protezione dei rifugiati e il rispetto dei diritti umani: una  gestione dei migranti che tende a sospingerli ad ogni costo verso i Paesi di origine e di transito, utilizzando in modo improprio parte delle risorse per lo sviluppo del Fondo fiduciario di Emergenza dell’UE per l’Africa (EUTF)in fase di rifinanziamento. L’obiettivo è la creazione di hotspot, o “piattaforme di sbarco”, proprio in quei Paesi allo scopo di rafforzare i confini esterni di quella che sempre più sta trasformando il nostro continente in una “Fortezza Europa“. Leggi altro ›

Aid Transparency Index 2018: migliora la posizione dell’Italia

Sono anni di grandi cambiamenti dell’Unione Europea, a breve uno dei suoi maggiori contributori si prepara a partire e i restanti 27 membri stentano a trovare una risposta adeguata al flusso di rifugiati che arrivano nel continente. Questo sta mettendo in discussione a livello pubblico e politico il livello di finanziamento degli aiuti e di sviluppo che vengono utilizzati per buona parte a rispondere a questa crisi. Allo stesso tempo però, l’Unione che collettivamente rimane il più grande donatore di aiuto e sviluppo nel mondo, ha mostrato leadership e capacità di disegnare nuovi orizzonti con l’adozione del nuovo consenso sullo Sviluppo nel 2017. In contrasto con il ristagno dei flussi di APS di molti Stati membri dell’unione, la Commissione ha recentemente proposto un aumento del budget del 26% per le azioni esterne come parte del prossimo Quadro finanziario pluriennale post-2020.  Leggi altro ›

Al di la degli slogan, l’Italia può davvero chiudere i porti ai migranti?

C’era da aspettarselo che il nuovo governo giallo verde, e in particolare il neo ministro dell’Interno Salvini, avrebbe aspettato il primo barcone all’orizzonte per alzare lo scontro sulla migrazione e sull’accoglienza. Purtroppo non fa altro che mantenere le promesse elettorali e rispondere a una discreta fetta di italiani (probabilmente la maggioranza) che vorrebbero chiudere i porti italiani alle navi di salvataggio delle ONG. Lo fa in maniera spettacolare, attraverso i social a suon di hastag con i toni beceri dei leader di nuova generazione, quelli che fanno saltare il G7 con un tweet e che speculano sulla pelle di oltre 600 persone per portare a casa consenso e popolarità. In queste ore il mondo social si sta dividendo tra l’hashtag di Salvini #chiudiamoiporti con tanto di foto a braccia conserte e sguardo volitivo e quello buonista e solidarista di segno opposto #umanitàperta, lanciato da Valigia Blu. Ma al di là degli slogan e degli schieramenti, non si riesce a capire se ci siano basi legali concrete per poter impedire lo sbarco nei porti italiani delle imbarcazioni di salvataggio. Leggi altro ›

Opendata 2017 delle ONG italiane: da oggi è possibile compilarli online

Sono passati quasi tre anni dall’avvio di questa prima esperienza open data delle ONG italiane. Anno dopo anno Open Cooperazione ha saputo farsi conoscere e apprezzare nel mondo delle organizzazioni, delle istituzioni, dei media e dell’opinione pubblica. Oggi il portale è diventato un vero e proprio punto di riferimento sulla trasparenza delle ONG e di tutti gli attori impegnati nella cooperazione internazionale e nell’aiuto umanitario. Crescono costantemente le organizzazioni italiane che aderiscono al progetto registrandosi e pubblicando i propri dati. Grazie a questo vostro contributo il portale si sta arricchendo sempre più di dati aggregati, mappe, info-grafichetrend pluriennali che contribuiscono a disegnare un quadro ormai quasi completo della cooperazione internazionale in Italia.  Leggi altro ›

Nuovi inquilini alla Farnesina, arrivano Enzo Moavero Milanesi ed Emanuela Del Re

E’ Enzo Moavero Milanesi il ministro degli Esteri del nuovo governo M5s-Lega guidato da Giuseppe Conte. Moavero è già stato ministro in passato con due diversi governi: prima con Mario Monti e poi con Enrico Letta, in entrambi i casi con la delega agli Affari europei. Ha lavorato per anni nella Commissione europea e in altre istituzioni Ue ed è anche professore di diritto comunitario. In arrivo anche la nomina del vice ministro con delega alla cooperazione internazionale. Le indiscrezioni danno quasi per certa Emanuela Del Re che negli ultimi giorni starebbe prevalendo rispetto all’ipotesi più politica del grillino Manlio Di Stefano. Leggi altro ›

Migraventure seleziona le migliori idee d’impresa migrante

Dopo i risultati incoraggianti della prima edizione pilota 2016-2017, riparte il Programma Migraventure – Edizione 2018-2019, grazie ad una partnership consolidata tra OIM Italia e Etimos Foundation, e al rinnovato sostegno dell’Agenzia per la Cooperazione. La finalità peculiare del programma è sostenere gli imprenditori migranti che intendano avviare o consolidare un’attività d’impresa in Africa. Anche quest’anno MigraVenture selezionerà le migliori idee d’impresa tra quelle pervenute e fornirà un percorso di accompagnamento gratuito, in Italia e in Africa, volto a facilitare l’avvio e la sostenibilità delle stesse imprese nel medio periodo. E’ aperto il bando per la selezione di nuove idee imprenditoriali. La scadenza per la presentazione delle proposte è fissata per il 10 agosto 2018 Leggi altro ›

NOPLANETB, a fine luglio la scadenza della seconda call sul cambiamento climatico

La Fondazione punto.sud ha aperto la seconda call all’interno dell’iniziativa NOPLANETB, un progetto triennale co-finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma DEAR. In contemporanea con la call “100.000 Euro per la sostenibilità” è stata lancia ieri la seconda call che mette al centro i cambiamenti climatici e le iniziative di campaigning e advocacy ambientale. Il budget complessivo di 400.000 euro sarà destinato sostenere progetti in Lombardia e nelle province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola e nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia.La scadenza per la presentazione delle idee progettuali è fissata per il 28 luglio 2018 Leggi altro ›

Bando Nuove Generazioni, approvati 83 progetti

Sono 83 i progetti approvati da Con i bambini, tra i 432 che hanno partecipato al Bando Nuove Generazioni rivolto a bambini e ragazzi di età compresa tra 5-14 anni; di questi 68 sono regionali e 15 multiregionali e hanno coinvolto circa 7.500 partner tra organizzazioni del terzo settore, istituti scolastici, enti pubblici. Le proposte arrivate da tutte le regioni, saranno sostenute tramite il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e riceveranno un contributo complessivo di circa 66 milioni di euro. Leggi altro ›

Calendario (informale) dei bandi AICS 2018

La stagione 2018 dei bandi dell’Agenzia per l’erogazione delle risorse a sostegno della cooperazione si annuncia sempre più in salita o quantomeno in ritardo. Siamo arrivati a luglio ormai senza nessuna comunicazione ufficiale relativa a tempi e modi di almeno cinque importanti procedure con le quali l’AICS dovrà erogare quasi 60 milioni di euro destinati alle organizzazioni della società civile, agli enti territoriali e alle imprese. In attesa che si chiuda il periodo di incertezza dovuto all’avvicendamento ai vertici del Ministero degli Esteri e al vertice dell’AICS stessa, non resta che affidarsi alle voci di corridoio per poter programmare il lavoro di centinaia di enti e migliaia di operatori che saranno coinvolti nelle fasi di progettazione in Italia e all’estero. Il primo bando ad uscire sarebbe quello dedicato all’Educazione alla cittadinanza Globale con una dotazione di 7 milioni di euro. Sarebbe pubblicato a luglio con scadenza a settembre e un’unica fase di “proposta completa”. Il bando per i progetti nei paesi partner slitterebbe invece a settembre con scadenza tra fine ottobre e inizio novembre. Leggi altro ›

La UE presenta il primo premio europeo per la sostenibilità

La Commissione europea ha appena lanciato la prima edizione del premio europeo per la sostenibilità con il quale intende offrire un riconoscimento agli sforzi e alla creatività dei cittadini, delle imprese e delle organizzazioni europee promuovendo in questo modo storie ispiratrici di iniziative che provano a trasformare gli obiettivi globali di sviluppo sostenibile (OSS) in soluzioni e opportunità concrete, al fine di sensibilizzare maggiormente la popolazione sugli OSS e le loro ricadute nella vita quotidiana delle persone e promuovere l’ulteriore sviluppo di iniziative incentrate sullo sviluppo sostenibile. Data la natura trasversale degli obiettivi di sviluppo sostenibile, ogni anno questo premio si concentrerà su un argomento specifico, collegato al tema scelto annualmente dal Forum politico di alto livello delle Nazioni Unite. Per l’edizione 2018 il tema scelto è “Responsabilizzare i cittadini e garantire l’inclusione e l’uguaglianza”. Scadenza candidature 14 settembre 2018 Leggi altro ›

LVIA – Coordinatori progetto – Mozambico

La ONG LVIA sta selezionando due Coordinatori di progetto da inserire nella sua operatività in Mozambico Durata 18 mesi. Scadenza candidature 5 agosto 2018 Leggi altro ›

World Friends – Amministrazione – Roma

La ONG World Friends sta selezionando un/a addetto amministrazione e segreteria per la sede di Roma. Impegno: full time. Scadenza candidature 27 luglio 2018 Leggi altro ›

CELIM – Coordinatore progetto – Mozambico

La ONG Celim sta selezionando un/a Coordinatore progetto da inserire nella sua operatività in Mozambico Durata 18 mesi. Scadenza candidature 27 luglio 2018 Leggi altro ›

ENGIM – Capo Missione – Mali

La ONG Engim sta selezionando un/a Capo Missione da inserire nella sua operatività in Mali. Durata 12 mesi. Scadenza candidature 30 Agosto 2018 Leggi altro ›

COPE – Pedagogista – Madagascar

Il COPE – Cooperazione Paesi Emergenti – sta selezionando un/a Pedagogista da inserire nella sua operatività in Madagascar. Scadenza candidature 31 Agosto 2018 Leggi altro ›

Africa 70 – Valuatore/trice progetto – Algeria

Movimento Africa ’70 cerca un/una valutatore/valutatrice esterno/a, per la realizzazione di una valutazione intermedia di un progetto Aics in Algeria. Scadenza per invio candidature 30 luglio 2018 Leggi altro ›

COSV – Due nuove posizioni

La ONG Cosv sta selezionando un/a Operation Officer per la sua operatività in Mozambico e un/a Internship retribuito per la sua sede centrale di Milano. Scadenza candidature 27 luglio 2018 Leggi altro ›

Traduci il blog

Archivi