EYD 2015 ed Expo, il MAECI si affida a un’agenzia di comunicazione

Qualche giorno fa avevamo lamentato il silenzio e l’apparente disinteresse introno all’Anno Europeo per lo Sviluppo soprattutto da parte del ministero competente, il MAECI, che da tempo partecipa al tavolo europeo di coordinamento verso lo EYD 2015. A pochi giorni dal lancio ufficiale in Lettonia nessuna informazione e/o richiesta di sinergia è stata veicolata dal ministero, in particolare verso le organizzazioni della società civile che, nei documenti ufficiali a livello europeo, sembrerebbero dover essere il cuore pulsante di questo EYD 2015. Ci eravamo sbagliati,… Leggi altro

Primo atto della nuova legge, istituito il Consiglio nazionale per la Cooperazione

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale di alcuni giorni fa (n. 286 del 10 dicembre 2014) il decreto del MAECI che istituisce il Consiglio nazionale per la cooperazione allo sviluppo, previsto dall’articolo 16 della legge n. 125/2014. Il Consiglio nazionale è il primo fra gli organi previsti dalla legge di riforma della cooperazione a essere istituito. Nello spirito della legge rappresenta lo strumento permanente di partecipazione, consultazione e proposta sulla coerenza delle scelte politiche, sulle strategie e sulla programmazione, nonché sulle forme di intervento, la loro efficacia e valutazione. Il decreto delinea la composizione del Consiglio, le nomine vere e proprie seguiranno nelle prossime settimane. Si tratta di circa 50 rappresentanti individuati tra quelli che la nuova legge definisce gli attori del sistema italiano della cooperazione. Vediamo nel dettaglio chi ne farà parte… Leggi altro

Al via l’Anno Europeo per lo Sviluppo 2015: in Italia tutto tace

L’Anno Europeo per lo Sviluppo 2015 (EYD)  è stato presentato alcuni giorni fa a Bruxelles con un evento per addetti ai lavori organizzato dalla Commissione Europe. E’ la prima volta dal 1983 che la UE designa un “anno europeo” a un tema così globale e trasversale. La proposta parte dalla Lettonia nel 2010 e proprio in Lettonia vedrà il lancio ufficiale fissato per l’8 gennaio prossimo in concomitanza con l’inizio del suo primo semestre di presidenza dell’Unione. La seconda metà dell’anno europeo si svolgerà sotto la presidenza lussemburghese. E quale anno migliore del 2015 per mettere al centro la cooperazione e lo sviluppo globale? Sarà l’anno di scadenza degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, del varo della nuova agenda di sviluppo post 2015, l’anno della Conferenza delle Nazioni Unite sul clima  di Parigi. In Italia sarà anche l’anno dell’Expo, della nascita dell’Agenzia per la Cooperazione e degli sviluppi della nuova legge sulla cooperazione.… Leggi altro

C’è l’accordo sul budget europeo 2015 ma le casse sono a zero

I negoziatori delle tre istituzioni dell’Unione europea hanno concordato finalmente un accordo preliminare per salvare il bilancio della cooperazione europea per il prossimo anno – ma le organizzazioni non governative avvertono che il pericolo di tagli non è ancora stato scongiurato, in quanto i fondi di sviluppo sono ancora a rischio di diminuzione fino alla metà del 2015 e i debiti potrebbero continuare a crescere. I rappresentanti del Consiglio europeo, della Commissione e del Parlamento europeo avevano raggiunto un consenso iniziale per una spesa nel 2015 fissata a 141 miliardi di euro… Leggi altro

Valutare l’impatto sociale: necessità o pericolosa illusione?

Il tema della valutazione dell’impatto sociale nell’ambito delle ONG e del Terzo settore in generale è di estrema attualità. L’importanza di valutare gli outcomes (e non solo gli outputs), cioè il reale cambiamento prodotto attraverso la propria attività nella comunità in cui si è intervenuti, è oggi sottolineata da persone e negli ambiti più diversi. Parlare di  cambiamento “reale” significa uscire dalla logica autoreferenziale nella quale, in buona sostanza, “ce la cantiamo e ce la suoniamo da soli”. Misurare il numero di attività svolte (corsi, conferenze, assistenze domiciliari…), i “prodotti” realizzati (scuole, pubblicazioni, pozzi…) e il grado di soddisfazione dei beneficiari non basta più. Occorre dimostrare in modo trasparente e verificabile come l’azione messa in campo abbia modificato concretamente (si spera in meglio…) la vita delle persone, l’area di intervento o il sistema di welfare nel quale la nostra realtà ha investito tempo, risorse e finanziamenti.… Leggi altro

A breve la scadenza dei grant di NED su democrazia e diritti

Il National Endowment for Democracy (NED) invita le organizzazioni civiche, associazioni, media indipendenti e altre organizzazioni non governative simili in tutto il mondo ad applicare per il programma di Grant 2015. NED finanzia ogni anno centinaia di progetti di organizzazioni che stanno lavorando per rafforzare le istituzioni democratiche in diversi paesi del mondo. Le aree tematiche principali riguardano il pluralismo democratico, i processi politici democratici e l’educazione e la ricerca. Gli importi delle sovvenzioni variano a seconda delle dimensioni e della portata dei progetti, mediamente NED sostiene progetti della durata di 12 mesi con circa 50.000 dollari. Scadenza per la presentazione dei progetti: 16 gennaio 2015.… Leggi altro

La Fondation Ensemble sostiene progetti sullo sviluppo sostenibile

La Fondation Ensemble ha aperto i termini per la presentazione di progetti di sviluppo sostenibile e conservazione. Le principali aree d’interesse della Fondazione sono l’agricoltura sostenibile, la pesca sostenibile, la conservazione della biodiversità, e le tecnologie sostenibili. I paesi ammissibili per i progetti sono Cambogia, Ecuador, Laos, Mozambico e Perù. Per i progetti di conservazione e la pesca sostenibile della biodiversità, le attività possono essere intraprese anche nelle zone costiere di alcuni paesi dell’Africa occidentale (Mauritania, Senegal, Gambia).… Leggi altro

Pubblicato il bando Info/Eas del MAECI, scadenza 27 febbraio 2015

Il Comitato Direzionale nella seduta del 10 dicembre scorso ha approvato l’Avviso Pubblico per la selezione di progetti di Informazione ed Educazione allo Sviluppo  promossi da Ong – dotazione finanziaria 2015. Le Ong interessate potranno presentare le domande di contributo entro il giorno  venerdì 27 febbraio 2015. Confermata la dotazione orientativa di 1 milione di euro e il limite di una proposta progettuale per ogni organizzazione.… Leggi altro

Bando MAECI per le ONG, 166 progetti in lizza

Sono 166 le proposte progettuali pervenute alla DGCS entro la scadenza dello scorso 5 dicembre. Si contenderanno la dotazione finanziaria 2015 per i progetti d cooperazione promossi dalle ONG che ammonta a circa  10 milioni di euro. Il trend delle proposte presentate al MAECI è in ribasso rispetto ai bandi precedenti, ma c’era da aspettarselo a fronte della diminuzione delle risorse disponibili e del limite di tre proposte per ogni organizzazione. Nell’edizione 2014 erano state 251 le proposte presentate e 181 nel bando 2013. Kenya, Mozambico, Palestina, Sud Sudan, Etiopia, Bolivia, Ecuador, Senegal, Libano e Tunisia, i paesi su cui si sono concentrati il maggior numero di progetti proposti.… Leggi altro

UNDEF aperto il bando per progetti sulla democratizzazione

Il Fondo delle Nazioni Unite per la democrazia (UNDEF) invita le organizzazioni della società civile a presentare proposte progettuali progetti da co-finanziare per promuovere e sostenere la democrazia. I progetti, della durata massima di 2 anni, potranno ricevere un finanziamento compreso tra 100 e 300 .000 USD e dovranno rientrare in una o più aree tematiche del fondo: Sviluppo della Comunità, Stato di diritto e diritti umani, Strumenti per la democratizzazione, Comunicazioni, Donne e Gioventù. Le proposte dovranno essere presentate in inglese o francese attraverso l’applicazione online entro il  31 dicembre 2014.… Leggi altro

Cesvi – Assistente Desk Officer – Bergamo

La ONG Cesvi sta selezionando un Assistente Desk Officer da collocare presso la propria sede di Bergamo all’interno della Leva Civica, iniziativa che si aggiunge al Servizio Civile Nazionale per offrire un’ulteriore occasione di formazione e crescita personale ai giovani. Durata: 6 mesi (rinnovabile). Scadenza candidature: 31 gennaio 2015Leggi altro

WeWorld – Desk Donatori – Milano

WeWorld Intervita cerca due Desk Donatori (Inbound e outbound) per il suo Dipartimento di Comunicazione e Fundraising. Il contratto sarà di 5 mesi. Candidature entro il 15 gennaio 2015Leggi altro

ICU – due nuove posizioni

La ONG ICU sta selezionando due nuove figure per la sua operatività in Tunisia e Giordania. In particolare si tratta di due Capo-progetto energie rinnovabili ed efficienza energetica. Contratto di un anno rinnovabile. Scadenze per le candidature 20 gennaio 2015.… Leggi altro

WeWorld – Referente territoriale Programma Italia

WeWorld Intervita cerca due Referenti territoriali Programma Italia per Napoli e Palermo. Il contratto sarà di 12 mesi. Candidature entro il 6 gennaio 2015.… Leggi altro

Cesvi – Project Manager – Myanmar

La ONG Cesvi ha aperto una selezione per individuare un Project Manager per la sua operatività in Myanmar. Contratto di 1 anno. Scadenza invio CV: 31 dicembre 2014Leggi altro

Cesvi – Amministratore paese – Myanmar

La ONG Cesvi ha aperto una selezione per individuare un Amministratore paese per la sua operatività in Myanmar. Contratto di 6 mesi rinnovabili. Scadenza invio CV: 15 gennaio 2015Leggi altro

UPP – Project Manager – Iraq

La ONG Un ponte per (UPP) ha aperto una selezione per la figura di Project Manager Iraq. Contratto di 6 mesi. Scadenza per la presentazione dei CV: 22 dicembre 2014.… Leggi altro

Traduci il blog

Archivi