Una mappa collaborativa della Cooperazione

Alcune settimane fa vi abbiamo presentato il progetto Open Cooperazione, un nuovo sito che vuole aiutare il mondo delle ONG e della Cooperazione a investire in trasparenza e accountability. La risposta è stata di grande interesse e diverse organizzazioni stanno già lavorando alla compilazione dei propri dati. A breve inizieranno ad essere visibili sul sito le informazioni caricate nel database. Ma Open Cooperazione non è soltanto una vetrina di trasparenza, è un esperimento di web collaborativo che consentirà di aggregare i dati inseriti da tutte le organizzazioni per rappresentare in modo completo il peso e il valore che la società civile italiana apporta nella cooperazione allo sviluppo.… Leggi altro

In settimana la nomina del nuovo viceministro degli Esteri

Giovedì prossimo Lapo Pistelli abbandonerà ufficialmente la carica di viceministro degli Esteri dopo le dimissioni rassegnate il 15 giugno e il suo trasferimento all’ENI dove ricoprirà la carica di vicepresidente senior con funzioni di Stakeholder Relations for Business Development Support. Le cronache di palazzo danno in pole position per la sostituzione il deputato Enzo Amendola, responsabile Esteri della segreteria Pd e capogruppo in Commissione Affari Esteri della Camera. A quanto si apprende, sarebbe lui il nome su cui ha puntato il presidente del consiglio, Matteo Renzi. … Leggi altro

Addio ai Co.co.pro, si torna ai Co.co.co

Da oggi non è più possibile stipulare contratti a progetto. Entra in vigore il Decreto di riordino dei contratti di lavoro pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 24 giugno. Dal 1 gennaio 2016 viene previsto un meccanismo che riconduce al lavoro subordinato le collaborazioni nonché una possibilità di stabilizzazione dei collaboratori coordinati e continuativi anche a progetto e di persone titolari di partita IVA. Vediamo cosa cambia, che fine faranno i contratti a progetto (co.co.pro.) e le collaborazioni coordinate e continuative (co.co.co.).… Leggi altro

Le ONG alla Camera: lo statuto dell’Agenzia è inaccettabile

Doveva essere un “vascello corsaro” la nuova Agenzia italiana per la cooperazione istituita dalla riforma della cooperazione allo sviluppo, almeno così negli intenti e nelle dichiarazioni dell’ormai ex vice ministro Lapo Pistelli. Il primo ad abbandonare il vascello, in qualità di armatore, è stato proprio lui con le dimissioni a sorpresa arrivate due giorni fa che lo vedono passare alla “portaerei” ben più corazzata dell’ENI. A giudicare dalla bozza di statuto circolata che è ora sottoposta al parere delle Commissioni parlamentari, più che un “vascello” l’Agenzia sembrerebbe più una “chiatta” destinata ad arenarsi o perdere la direzione in mare aperto. Deboli riferimenti alla legge 125, una rinascita del ruolo della DGCS, il depotenziamento del vice ministro, procedure non trasparenti per la selezione del Direttore e il campo libero al profit nella cooperazione. Queste in estrema sintesi le più visibili debolezze del documento.… Leggi altro

SDGs, in arrivo il draft finale tra critiche e ottimismo

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile che guideranno i prossimi 15 anni di lavoro per lo sviluppo globale continuano il loro cammino verso la finalizzazione a suon di drafts, position papers, campagne di sensibilizzazione, lavoro di gruppo e negoziazioni. Nel frattempo la tanto attesa bozza di documento finale per il vertice post-2015 è finalmente disponibile e si intitola “Zero Draft: TRANSFORMING OUR WORLD BY 2030: A NEW AGENDA FOR GLOBAL ACTION”. Questa bozza preliminare verrà discussa nella prossima sessione dei negoziati intergovernativi post-2015 che si terranno dal 22 al 25 giugno prossimi. La redazione del documento finale continuerà poi fino al vertice sullo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite fissato per settembre 2015, quando i leader mondiali dovranno adottare l’Agenda post-2015 per lo sviluppo.… Leggi altro

Un bando per giovani leader su innovazione e ambiente

UN-Habitat e IESCO (International Ecological Safety Collaboration Organization) hanno annunciano una nuova edizione del Youth Innovation Awards. Si tratta di un programma che mira a promuovere una giovane generazione di leader che attraverso l’imprenditorialità contribuiscano a risolvere i problemi sociali e ambientali nel mondo in via di sviluppo. Sono ammissibili le proposte di giovani donne e uomini di età da 15 a 32 nei paesi in via di sviluppo che conducono organizzazioni o le imprese che mirino a migliorare i mezzi di sussistenza dei giovani e servano le proprie comunità. Saranno assegnati due grant da 20 mila dollari per ogni categoria di progetti. Scadenza 31 luglio 2015.… Leggi altro

Aperto il programma di grant del Fondo Globale per le donne

Si chiama Global Fund for Women, un fondo privato creato negli Stati Uniti negli ultimi anni ottanta con l’obiettivo di promuovere i diritti umani delle donne e l’empowerment femminile per il cambiamento sociale, economico e politico globale. Dai primi anni novanta il GFW ha avviato un programma di grant per supportare progetti di organizzazioni guidate da donne nei quattro continenti. Oggi il fondo investe ancora in gruppi di donne che promuovono i diritti umani delle donne e delle ragazze con grant e prestiti di finanza agevolata che possono variare da 5 a 13 mila dollari. Fino al 1 settembre è possibile sottoporre le proposte progettuali attraverso letter of interest (LOI).… Leggi altro

Programma LIFE, al via il bando 2015

La DG ambiente della Commissione europea ha comunicato l’apertura del bando LIFE 2015. Il bando è articolato in due sottoprogrammi, Ambiente e Azione per il clima e finanzia, per entrambi i sottoprogrammi, diverse categorie di progetti: progetti pilota, progetti dimostrativi, progetti di buone pratiche, progetti di informazione, sensibilizzazione e divulgazione, progetti integrati, progetti di assistenza tecnica, progetti di rafforzamento delle capacità e progetti preparatori. Il budget 2015 dispone, per il sottoprogramma Ambiente di 184 milioni euro e per il sottoprogramma Azione per il clima oltre 56 milioni. Scadenze tra settembre e ottobre 2015.… Leggi altro

Anno Europeo per lo Sviluppo, ecco i 16 grant di Concord

Concord Europe ha reso noti ieri i risultati del bando di sub-granting per le organizzazioni della società civile per attività legate all’Anno Europeo per lo Sviluppo 2015 (EYD2015). Sono 16 le proposte approvate e finanziate con un sostegno massimo di 60.000 €. Si tratta di risorse che la Commissione Europea ha messo a disposizione di Concord all’interno della campagna “EYD2015 Civil Society Alliance” disciplinate dalla decisione n 472/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio del 16 aprile 2014 in merito all’Anno europeo per lo sviluppo. La sola proposta italiana finanziata è quella di Congass, il Coordinamento delle ONG e delle Associazioni di Solidarietà Siciliane.… Leggi altro

Aggiornamento bandi EuropeAid (Giugno 2015)

Torna l’aggiornamento sui bandi paese aperti presso EuropeAid suddivisi per programma. Si tratta di bandi del programma European Instrument for Democracy and Human Rights (EIDHR) e di quello dedicato alle Organizzazioni della società civile e alle Autorità locali. Vediamo nel dettaglio quali sono i bandi aperti alla data odierna.… Leggi altro

Fellowships Programme – UNDESA-MAECI

Il Fellowships Programme è una iniziativa finanziata dalla DGCS del MAECI e curata da UNDESA che offre a giovani laureati che non abbiano superato i 28 anni di età la possibilità di svolgere un percorso di formazione professionale presso uffici delle organizzazioni internazionali e della cooperazione italiana . Candidature entro il  7 luglio 2015Leggi altro

AGIRE – Esperto Valutatore Programmi – Nepal

AGIRE, Agenzia Italiana per la Risposta alle Emergenze, ha aperto una selezione per un Esperto Valutatore Programmi, per la valutazione degli interventi di risposta all’emergenza in Nepal. Scadenza per l’invio dei curriculum: 15 luglio 2015Leggi altro

Cesvi – Quattro nuove posizioni

La ONG Cesvi sta selezionando quattro nuove figure per la sua operatività in Pakistan, Italia e Kenya. Scadenza per l’invio delle candidature 15, 16 e 19 luglio 2015Leggi altro

VIS – Coordinatore progetti – RDC

La ONG VIS sta selezionando un Coordinatore progetti per la sua operatività in Repubblica Democratica del Congo. Scadenza per l’invio delle candidature 10 luglio 2015Leggi altro

ICU – Capo progetto – Libano

La ONG ICU ha aperto una selezione per individuare un Capo progetto da inserire nella propria operatività in Libano. Scadenza per l’invio dei curriculum: 19 luglio 2015Leggi altro

Oikos – Amministrativo – Mozambico

Istituto Oikos sta selezionando un Responsabile Amministrativo per la sede in Mozambico. Contratto di 12 mesi rinnovabili. Scadenza candidature: 8 luglio 2015Leggi altro

GUS – Esperto – Sri Lanka

Gruppo Umana Solidarietà cerca un esperto che ricopra il ruolo di capo progetto e rappresentante paese in Sri Lanka. Missione di 12 mesi. Invio dei CV entro il 16 luglio 2015.… Leggi altro

Eritrea, in fuga dalla schiavitù
Traduci il blog

Archivi