CISS – Capo progetto – Palestina

La ONG CISS sta selezionando un/a Capo progetto e Coordinatore paese da inserire nella sua operatività in Palestina. Contratto di 10 mesi. Scadenza per le candidature 30 gennaio 2017

 

 

Capoprogetto e Coordinatore paese
“EDU-PA-RE. Potenziamento e messa in rete dei servizi educativi e di supporto psicosociale rivolti a minori e donne nelle aree marginali della Cisgiordania, Striscia di Gaza e di Gerusalemme Est”

 

1. Premessa
Il CISS opera nei Territori Palestinesi dal 1988 e ha realizzato più di 30 interventi annuali e pluriennali. Tutti i progetti hanno riguardato l’ambito educativo e/o formativo, in modo diretto o trasversale.
In Palestina, particolarmente a rischio è il benessere fisco e mentale dei minori che costituiscono il 47,6% della popolazione. I presìdi educativi nei territori, oltre a garantire il diritto di bambini e adolescenti a ricevere un’istruzione, devono relazionarsi con la fragilità psicofisica del minore soggetto a numerosi eventi traumatici: gli effetti del conflitto, le restrizioni nella libertà di movimento, i muri di separazione, la confisca dei terreni, la demolizione di case e scuole.
Il progetto interviene nel settore dell’istruzione, strategico per lo sviluppo umano dei Territori Palestinesi, in quanto intende sostenere la qualità del sistema educativo in un contesto istituzionale caratterizzato da un’elevata fragilità. L’azione contribuisce allo sviluppo di offerte di servizi educativi di carattere non formale e rafforza lo scambio di esperienze tra interventi, politiche e prassi educative (…) favorendo il partenariato tra istituzioni interessate e gli attori della società civile. Include attività volte a sostenere e monitorare l’eguaglianza di genere in campo educativo e a sostenere l’empowerment delle donne nelle comunità beneficiarie.

 

2. Incarico di lavoro
Capoprogetto e coordinatore paese: sede di coordinamento a Gerusalemme Est, sedi operative a Ramallah e a Gaza. La collaborazione potrà avere inizio a febbraio 2017.

 

3. Descrizione del ruolo e delle responsabilità
Programma, coordina, controlla e valuta le attività previste nel progetto, in coordinamento con l’ONG consorziata e i partners locali; nel rispetto degli obiettivi e programmazioni concordati con CISS, con i termini dei contratti ed accordi stabiliti con i donors, e le legislazioni nazionali;
Garantisce la produzione dei piani operativi periodici, dei rendiconti e rapporti intermedi e finali, delle richieste di varianti, dei materiali divulgativi, ecc., in ottemperanza alle procedure dei donors e di CISS;
Collabora con i partners locali nella selezione del personale locale e nel coordinamento dello staff del progetto, così come dei consulenti in missione tecnica;
Assicura l’adeguatezza del rapporto fra i soggetti europei e locali coinvolti direttamente nel progetto e i referenti locali;
Rappresenta CISS nelle sedi decisionali e programmatiche del progetto, curando in particolare la relazione con i partners;
Amministra le risorse del progetto e mantiene costantemente aggiornata e ordinata la contabilità, in ottemperanza con le richieste sia di CISS sia dei donors;
Mantiene una comunicazione diretta e regolare con la sede di CISS in Italia e l’amministrazione, per l’espletamento delle attività quotidiane e la risoluzione dei problemi inerenti le proprie responsabilità dirette;
Archivia e conserva tutte le informazioni e documentazioni riguardanti il progetto;

 

4. Periodo contrattuale: 10 mesi
5. Requisiti e competenze richieste
Capacità di relazioni personali, dinamismo e orientamento ai risultati
Dimostrata attenzione ai dettagli, capacità di seguire le procedure, rispettare le scadenze e saper lavorare in squadra
Sensibilità interculturale
Eccellente conoscenza della lingua inglese, scritta e parlata, indispensabile la conoscenza della lingua italiana
Laurea universitaria in discipline umanistiche o economico sociali
Almeno 2 anni di esperienza come capoprogetto con ONG in paesi in via di sviluppo preferibilmente in contesto mediorientale
Capacità di adattamento e precedente esperienza in contesti disagiati
Competenze ed esperienze dimostrate nell’elaborazione di rapporti, la gestione finanziaria e dei budget, monitoraggio e valutazione, combinati a solide competenze ed esperienze in gestione di equipe
Conoscenza del pacchetto Office
Conoscenza approfondita e capacità di analisi relativa allo specifico contesto palestinese.
E’ requisito preferenziale l’esperienza in ambito educativo e/o nel lavoro con minori
6. Altre competenze
La conoscenza della lingua araba è un requisito preferenziale.

7. Retribuzione lorda
Retribuzione commensurata sulla base dell’esperienza

 

Se interessati, inviare CV e lettera motivazionale entro il 30 Gennaio 2017 a job@cissong.org, specificando nell’oggetto del messaggio “candidatura Palestina”. Si prega di inviare il cv solo se il proprio profilo professionale risponde alle capacità e competenze specificate.
I candidati preselezionati saranno invitati ad un colloquio presso la sede dell’Associazione, sita in Via G. Marconi 2°, Palermo. Nessuna notifica verrà inviata ai candidati non preselezionati.

 

Torna alla sezione Lavoro -
Pubblicato in Lavoro

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Rispondi al quesito: − 7 = null

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

SONDAGGIO

Cosa pensi della proposta governativa fatta alle ONG di intervenire nei centri di detenzione in Libia?

  • Dovrebbero rifiutarsi categoricamente e non farsi strumentalizzare (72%, 278 Votes)
  • Dovrebbero accettare perchè questa è parte integrante della loro mission (28%, 110 Votes)

Total Voters: 388

Loading ... Loading ...
Scarica qui la nostra nuova guida sulla Teoria del Cambiamento