Il bando AICS va in approvazione con qualche modifica

Si riunirà oggi a Roma il Comitato Congiunto che esaminerà ed approverà il bando dedicato alle iniziative nei paesi partner della società civile, un bando che dovrebbe avere una dotazione finanziaria di 40 milioni suddivisi in 4 lotti su base geografica. Le caratteristiche principali di questo bando sono state delineate dall’Aics durante un infoday tenutosi a Roma lo scorso 11 aprile. A seguito di quell’incontro le reti di rappresentanza delle ONG hanno raccolto alcuni dubbi e richieste di ulteriori specifiche e le hanno sottoposte all’Agenzia richiedendo alcune modifiche al testo da portare in approvazione. Da qui alcune modifiche che saranno apportate al bando rispetto a quanto presentato all’infoday.

 

  • Il numero massimo di proposte come partner sarà aumentato da 2 a 4
  • Il finanziamento AICS salirà del 90%
  • Verrà eliminato il need assessment come allegato (non essendoci un format univoco accreditato). Le informazioni richieste saranno inserite nel modello di concept note
  • La scadenza per la presentazione del concept note sarà 30 dopo la pubblicazione del bando
  • Nel concept note sarà eliminata la divisione per fasce d’età dei beneficiari
  • Nel caso di progetto cofinanziato, il documento di progetto dovrà essere allegato a prescindere da quale sia il donatore
  • Il modello di quadro logico non sarà cambiato rispetto all’anno scorso
  • Le griglie di valutazione saranno allegate al bando

 

Le tempistiche prevedono quindi una scadenza per la presentazione del concept note a 30 giorni dalla pubblicazione del bando in gazzetta ufficiale. Sulla base delle esperienze precedenti la pubblicazione nel GURI potrebbe richiedere una decina di giorni. Da qui una probabile scadenza per il concept potrebbe collocarsi nella prima metà del mese di giugno prossimo.

 

AGGIORNAMENTO DEL 4 MAGGIO 2017

La riunione prevista del Comitato Congiunto è stata spostata a data da definirsi. Slitta quindi in avanti l’approvazione del bando per le OSC. Vi aggiorneremo su queste pagine non appena sarà fissata una nuova data.

 

Torna alla sezione Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi -
Taggato con: , , ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi
6 commenti su “Il bando AICS va in approvazione con qualche modifica
  1. Daniela Gatta ha detto:

    Buongiorno

    in seguito a notizie di corridoio in merito all’emanazione del nuovo bando AICS, non ho trovato riferimenti alla possibilità di finanziamento di proposte a EELL. Avete informazioni in merito?

    Grazie

  2. Marco Marinucci ha detto:

    Buongiorno,
    ci sono novità in merito all’approvazione e alla pubblicazione del bando?
    Grazie

    • admin ha detto:

      Dalle informazioni che abbiamo dovrebbe essere pubblicato in Gazzetta stasera. Pubblichiamo una news non appena sarà uscito.
      Saluti Redazione

  3. Sara C. ha detto:

    Buongiorno,
    non c’è ancora alcun aggiornamento sull’uscita del bando?
    Sui siti di AICS e GURI sembra non esservi nulla di nuovo…
    Grazie e buon lavoro!

    • admin ha detto:

      Gentile Sara,
      la pubblicazione del bando sul GURI è attesa da un giorno all’altro. Per la verità era stata annunciata dall’AICS per venerdì scorso. Aggiorneremo in tempo reale con un post dedicato. saluti Redazione

  4. Paolo ha detto:

    (Gazzetta del 30/5)
    Si informano gli interessati che le organizzazioni della societa’
    civile e i soggetti senza finalita’ di lucro iscritti all’elenco di
    cui all’art. 26 della legge n. 125/2014, possono presentare le
    istanze per la concessione dei contributi per la realizzazione di
    iniziative da loro proposte. Il termine per la presentazione delle
    Concept note delle proposte e’ di trenta giorni a partire dalla data
    odierna.
    Le modalita’ di presentazione delle proposte, i formulari ed i
    facsimile da utilizzare sono disponibili sul sito internet
    dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo:
    http://www.agenziacooperazione.gov.it, e sul sito http://www.esteri.it
    II sito http://www.agenziacooperazione.gov.it sara’ utilizzato per ogni
    successiva comunicazione sull’argomento.

    ….e i siti sono ancora vuoti….
    Cominciamo bene!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*