Coopi – Capo Progetto AICS – Mali

La ONG COOPI cerca un/a Capo Progetto AICS per la sua operatività in Mali. Durata contratto 9 mesi. Data inizio: gennaio 2018. Scadenza invio candidature 15 novembre 2017

 

 

Capo progetto – Projet/Programme Bailleur AICS
Sede: Bamako, Mali
Responsabile gerarchico: Responsabile funzionale Area Manager Sede Centrale
Equipe espatriata: amministratore progetto
Durata del progetto: 9 mesi
Durata del contratto: 9 mesi
Data prevista inizio: Gennaio 2018
Deadline: 15 novembre 2017

 

Contexte:
COOPI è una organizzazione non governativa italiana, laica e indipendente, fondata a Milano nel 1965. Da oltre 50 anni COOPI è impegnata nella lotta contro la povertà con un supporto a lungo termine e una presenza costante sul terreno a fianco delle popolazioni colpite dalle guerre, dalle crisi socio-economiche, dalle crisi umanitarie e dalle catastrofi naturali. Le attività di COOPI mirano ad incoraggiare lo sviluppo e a rispondere alle situazioni di emergenza. Dal 1965 COOPI ha realizzato oltre 1600 progetti di sviluppo e di urgenza in 63 Paesi, impiegando 55.000 operatori locali e assicurando un beneficio diretto a 100 milioni di persone. In Africa, America Latina, Medio Oriente COOPI favorisce l’accesso all’acqua, il diritto alla salute e all’educazione delle comunità più sfavorite.

 

L’AREA DI INTERVENTO:
Il Mali è uno dei Paesi più colpiti dalla crisi alimentare e nutrizionale che sta attraversando il Sahel ed in più è sconvolto dai continui scontri nelle regioni del Nord. Dal 2013 COOPI interviene nella regione di Ségou con progetti di lotta alla malnutrizione infantile, regione che presenta un tasso di malnutrizione di bambini con meno di 5 anni particolarmente elevato. Dal nostro primo intervento nel Paese forniamo supporto ai centri sanitari locali attraverso: la formazione e supervisione del personale medico per la presa in carico dei bambini affetti da malnutrizione severa; mezzi di trasporto per gli spostamenti di mamme e bambini dai villaggi all’ospedale distrettuale; fornitura di farmaci per i centri sanitari e gli ospedali per garantire la gratuità delle cure. Inoltre formiamo le comunità sulle corrette pratiche igieniche e sulla capacità di riconoscere la malnutrizione e le nostre equipe si spostano periodicamente dai centri principali verso i villaggi più lontani per effettuare controlli periodici

 

Responsabilità generali del ruolo:
Il capo progetto di COOPI è responsabile della buona esecuzione del progetto in termini tecnici ed economico/finanziari e di gestione dlele risorse in loco (umane e materiali), nel rispetto delle procedure di COOPI e del donatore. Assicura l’ottenimento dei risultati previsti nel rispetto del budget del progetto e rappresenta l’organizzazione a livello nazionale.

 

Job description
Nel rispetto delle condizioni e regole indicate dal finanziatore e da COOPI il capo progetto svolge i seguenti compiti:

Pianificazione e gestione delle attività del progetto:
In stretta collaborazione con il coordinamento e lo staff del progetto assicura la pianificazione, il controllo e la qualità tecnica e gestionale della messa in opera del progetto (quadro logico, cronogramma, scadenze, indicatori di risultato)

 

Gestione delle risorse umane:
Assicura la ricerca e selezione del personale locale da adibire al progetto in accordo con il Coordinamento settoriale (laddove presente) e il Coordinamento Paese, nel rispetto dei criteri di trasparenza e accountability previsti dalle procedure e regolamenti di COOPI e delle leggi locali
Gestisce il personale del progetto, compresi eventuali espatriati nel rispetto delle leggi locali e dei regolamenti di COOPI; coordina e controlla il lavoro di tutto lo staff nel rispetto delle procedure di sicurezza dell’organizzazione
E’ responsabile della formazione iniziale e continua del personale locale che gestisce e del briefing del personale espatriato per quanto riguarda le attività del progetto
Assicura la circolarità dell’informazione all’interno dello staff attraverso l’elaborazione di piani individuali di lavoro di ogni RH e l’organizzazione di periodiche riunioni d’équipe
Provvede alle periodiche valutazioni del personale locale di cui è responsabile utilizzando gli strumenti forniti dall’organizzazione e partecipa alla valutazione del personale espatriato su richiesta del suo superiore gerarchico

 

Gestione amministrativa e finanziaria:
In collaborazione con l’amministratore di progetto e il coordinamento logistico, pianifica le spese da effettuarsi su base mensile e/o trimestrale. E’ responsabile dell’autorizzazione delle spese e della validazione delle fatture. Controlla periodicamente le spese effettuate e la loro coerenza con il budget approvato. Supervisiona la contabilità e la gestione della/delle cassa/e e conti del progetto e, in assenza di uno staff dedicato, effettua direttamente la gestione contabile della/e cassa/e e banca utilizzando gli strumenti dell’organizzazione (programma Merlino)
In collaborazione con l’amministratore progetto e coordinandosi con l’amministratore Paese e il servizio logistico elabora e aggiorna secondo le necessità il piano acquisti.
Assicura il rispetto delle procedure del donatore e di COOPI in materia di acquisti di beni e servizi necessari per il progetto in collaborazione con il servizio logistico e l’amministrazione
Partecipa alla redazione dei rapporti finanziari del progetto assicurando la loro coerenza con i rapporti narrativi.

 

Reportistica
Con il supporto dell’amministratore di progetto:
Invia al coordinamento un rapporto mensile delle attività unitamente allo strumento di monitoraggio amministrativo, la registrazione della contabilità (Merlino), il piano acquisti aggiornato e il previsionale delle spese

 

Coordinandosi con l’amministratore di progetto:
Redige, alle scadenze previste dal contratto di finanziamento, i rapporti narrativi (intermedi e finale) e i rapporti interni dell’organizzazione, assicura la predisposizione dei rapporti finanziari nei termini imposti dal contratto
E’ responsabile della preparazione di tutta la corrispondenza formale e delle richieste di modifiche al contratto di finanziamento (finanziarie e/o narrative) del progetto di cui è responsabile, da sottoporre all’approvazione del/della Capo Missione

 

Logistica:
Redige il piano di acquisti
Supervisiona la funzione logistica per assicurare la corretta gestione degli stock secondo le procedure di COOPI e del donatore e la buona utilizzazione dei beni del progetto
Partecipa all’elaborazione della griglia di analisi per la selezione delle offerte
Si assicura della pianificazione corretta delle scadenze legate alla gestione degli acquisti (termini di pubblicazione gare di appalto, ecc.).
Assicura la corretta tenuta a giorno degli inventari dei beni acquisiti o assegnati al progetto, in collaborazione con la logistica e l’amministrazione paese.
Assicura l’analisi del contesto di sicurezza nella zona del progetto in collaborazione con la logistica e la circolarità delle informazioni di sicurezza da e verso il coordinamento paese e l’équipe.
E’ responsabile dell’applicazione del piano di sicurezza in vigore nella zona del progetto e partecipa al suo aggiornamento.
È responsabile della sicurezza del personale espatriato e nazionale e delle eventuali evacuazioni

 

Relazioni istituzionali:
Assicura la comunicazione e la visibilità del progetto e dell’organizzazione e la tenuta delle relazioni con i partners (autorità, donatori, altre organizzazioni nazionali ed internazionali, beneficiari) nel suo settore e nella zona di svolgimento del progetto e rappresenta l’organizzazione presso le istanze di coordinamento locale ed nazionale nel rispetto delle linee di condotta e strategie dell’organizzazione

 

Concezione di nuovi progetti:
Su richiesta del suo referente e in collaborazione con lo staff del progetto, partecipa all’analisi del contesto (situazione geopolitica, socio-economica, culturale, legale/in materia di protezione) della sua zona di azione e all’elaborazione di nuove proposte di progetto, effettua degli assessement nella sua zona di intervento, analizza e valuta i bisogni legati al suo campo di intervento, nel rispetto delle linee strategiche e delle procedure interne dell’organizzazione

Partecipazione alla strategia di finanziamento delle azioni:
In stretta collaborazione con il coordinamento paese assicura i contatti con i donatori potenziali presenti nella zona di azione del progetto e, se il progetto prevede un cofinanziamento da parte dell’organizzazione, si attiva per redigere le richieste di finanziamento e assicurarne il monitoraggio

 

Mezzi e strumenti:
Il capo progetto disporrà delle attrezzature e mezzi logistici di COOPI, in accordo con le procedure interne di presa in carico e utilizzo degli stessi

 

Spostamenti:
Il capo progetto effettuerà missioni costanti nelle zone di realizzazione del progetto secondo le necessità e compatibilmente con le condizioni di sicurezza del momento.

 

Profilo del candidato (Formazione, esperienze, competenze, attitudini)
Formazione e conoscenze :
Formazione superiore (laurea di primo o secondo livello) o un mix equivalente di esperienza e formazione nel campo umanitario, della cooperazione allo sviluppo, delle relazioni internazionali o nel campo tecnico di realizzazione del progetto .
Dominio del ciclo del progetto, del quadro logico, delle metodologie partecipative nella gestione dei progetti e dei principi del M&V.
Eccellente conoscenza parlata e scritta della lingua di lavoro del Paese per il quale ci si candida (Francese/inglese). E’ richiesta una buona conoscenza dell’italiano, preferibilmente a livello di madrelingua. Conoscenza dell’inglese desiderabile nei paesi francofoni.
Conoscenza dei progetti finanziati da AICS (EX MAE) indispensabile ed ECHO
Dominio del pacchetto Office e dei principali programmi e strumenti di comunicazione e ricerca informatica

 

Esperienze:
Almeno tre anni di esperienza nella gestione di progetti in PVS con responsabilità di risultato e di reporting dimostrabili (esperienza in Africa sub sahariana e/o in contesti di conflitto/post conflitto desiderabile)
Esperienza nella gestione/supervisione e valutazione dello staff, nella relazione con donatori e autorità locali, altre agenzie e partners

 

Competenze e attitudini:
Capacità redazionali dimostrate nelle lingue di lavoro (francese/inglese e italiano)
Eccellente capacità organizzativa, flessibilità, forte spirito di iniziativa e autonomia nel lavoro, pragmatismo
Resistenza allo stress, capacità di lavoro sotto pressione e con scadenze imposte
Eccellente capacità di lavoro in équipe e per obiettivi, capacità di formare i collaboratori, assertività, attitudine decisionale
Attitudine al lavoro in contesti politici e di sicurezza sensibili e complessi e in ambiente multiculturale
Eccellenti capacità di ascolto, negoziazione e comunicazione
Interesse e motivazione a lavorare in una ONG rispettandone i valori e principi

 

Candidatura

Candidature al seguente link
Coopi si riserva di chiudere la selezione prima della data indicata se richiesto dai termini di avvio del progetto.
In ragione della natura del lavoro e della complessità dell’ambiente in cui si svolge si richiede all’espatriato collaborazione, adattabilità e flessibilità. La revisione dei compiti e delle responsabilità sarà effettuata dopo discussione con il rappresentante paese di COOPI.

 

Torna alla sezione Lavoro -
Pubblicato in Lavoro

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Rispondi al quesito: tre × 5 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>