Benvenuto 2018! Info Cooperazione si rinnova

Prima di iniziare l’avventura del quinto anno di Info Cooperazione e fare a tutti voi i nostri migliori auguri abbiamo come di consueto fatto un bilancio dell’anno appena concluso e siamo contenti di poterlo condividere con tutti voi, la community italiana della cooperazione allo sviluppo. Una community nata originariamente nel mondo delle ONG e fatta soprattutto di operatori e volontari che progressivamente si è allargata ad altri ambiti e professionalità. Oggi il blog è letto quotidianamente da funzionari, imprenditori, politici, giornalisti, docenti e studenti incrociando il mondo delle istituzioni, del profit e del non profit. Info Cooperazione ha sfiorato nel 2017 quota 1 milione di visitatori da 191 paesi del mondo. In ordine di rilevanza 1.Italia, 2. Regno Unito, 3. Mozambico, 4.Belgio, 5. Spagna, 6. Kenya, 7.Stati Uniti, 8.Libano, 9.Senegal, 10. Francia. Le città italiane da cui il sito è più seguito sono Roma, Milano, Torino, Bologna, Firenze e Napoli.

 

Nel 2017 abbiamo curato per voi 53 news, recensito più di 100 bandi e pubblicato oltre 1300 vacancy, il tutto lo abbiamo condiviso nelle 154 newsletter inviate a oltre 8000 iscritti.

Sui social network abbiamo raggiunto quota 4000 follower su Facebook4300 follower su Twitter. Il nostro gruppo tematico su Linkedin conta 2317 membri.

 

Ecco gli articoli più letti dell’anno sempre in ordine di gradimento:

 

1.

Specializzarsi in Cooperazione, ecco i Master disponibili in Italia

2.

Bando OSC 2017, il 29 giugno la scadenza per i concept note

3.

10 bandi del MIUR per una scuola aperta e innovativa, tra i temi c’è anche la cittadinanza globale

4.

Bando OSC 2017, tutti promossi (o quasi)

5.

Aziende cercasi. In arrivo il primo bando AICS per il settore privato profit

6.

Theory of Change: perché tutti ne parlano?

7.

Una guida sulla Theory of Change per la Cooperazione Internazionale

8.

Crescono le big italiane della cooperazione e dell’aiuto umanitario

9.

Operare nei centri di detenzione in Libia, la “proposta indecente” del governo alle ONG

10.

Fusioni e alleanze non sono più un tabù per le ONG italiane?

 

L’anno che inizia sarà caratterizzato anche dal rinnovamento di Info Cooperazione per il quale è già aperto un “cantiere” da alcuni mesi. Il nuovo sito vedrà la luce nel primo semestre dell’anno. Se hai qualche buona idea da sottoporci non ti resta che scriverci a info[at]info.cooperazione.it

 

Nei dodici mesi appena trascorsi 27 nuove organizzazioni hanno deciso di sostenere Info Cooperazione. In questa pagina trovate un elenco parziale dei “sostenitori del blog” che spiegano perché hanno deciso di sostenerci.

 

Se non lo avete ancora fatto, è ora il momento buono.

 

Se hai già sostenuto il blog in passato, rinnova ora il tuo sostegno.

 

Scopri come sostenere Info Cooperazione

 

Torna alla sezione - VISUALIZZA TUTTO, News -
Pubblicato in - VISUALIZZA TUTTO, News
4 commenti su “Benvenuto 2018! Info Cooperazione si rinnova
  1. Marco Iob ha detto:

    Grazie InfoCooperazione!!

  2. Andrea Beltrame ha detto:

    che dire? se non ci fosse bisognerebbe inventarlo. Grazie e complimenti!!

  3. rodolfo galletti ha detto:

    Utile, aggiornato, impeccabile, discreto a volte tagliente. Veramente un buon lavoro quello che fate per tutto il mondo della cooperazione. Congratulazioni, Rodolfo

  4. Anime ha detto:

    grazie Info Cooperazione per il lavoro costante d’informazione che fate anche per noi espatriati…. ci sentiamo parte di una community anche a migliaia di Km di distanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*