La UE presenta il primo premio europeo per la sostenibilità

La Commissione europea ha appena lanciato la prima edizione del premio europeo per la sostenibilità con il quale intende offrire un riconoscimento agli sforzi e alla creatività dei cittadini, delle imprese e delle organizzazioni europee promuovendo in questo modo storie ispiratrici di iniziative che provano a trasformare gli obiettivi globali di sviluppo sostenibile (OSS) in soluzioni e opportunità concrete, al fine di sensibilizzare maggiormente la popolazione sugli OSS e le loro ricadute nella vita quotidiana delle persone e promuovere l’ulteriore sviluppo di iniziative incentrate sullo sviluppo sostenibile. Data la natura trasversale degli obiettivi di sviluppo sostenibile, ogni anno questo premio si concentrerà su un argomento specifico, collegato al tema scelto annualmente dal Forum politico di alto livello delle Nazioni Unite. Per l’edizione 2018 il tema scelto è “Responsabilizzare i cittadini e garantire l’inclusione e l’uguaglianza”. Scadenza candidature 14 settembre 2018

 

I progetti e le iniziative candidabili devono affrontare tutte e tre le dimensioni dello sviluppo sostenibile: ambientale, economica e sociale.

Il concorso è aperto a 4 categorie di soggetti:

  • giovani
  • enti pubblici
  • enti privati
  • società civile/no profit

 

Ad eccezione della categoria giovani, per la quale è previsto un solo riconoscimento, per ognuna delle altre tre categorie sono previste 2 sottocategorie, ad ognuna delle quali andrà un premio: nella categoria enti pubblici le due sottocategorie fanno riferimento alla popolazione di base dell’ente (fino a 100.000 persone o oltre i 100.000 persone); nella categoria enti privati, un riconoscimento è destinato alle PMI e un altro alle imprese di grandi dimensioni; infine nella categoria organizzazioni della società civile/no profit è previsto un riconoscimento ai progetti realizzati nell’UE e uno a quelli al di fuori dell’UE.

 

Dopo uno screening volto a eliminare quelle non ammissibili, la selezione dei vincitori del premio avverrà con un processo a due fasi: nella prima, che dovrebbe svolgersi fra ottobre e novembre, il comitato di valutazione valuterà tutte le candidature ammissibili e preparerà una shortlist di quelle più rilevanti per ogni categoria/sotto-categoria, che passeranno alla seconda fase (novembre-dicembre 2018) nella quale una Giuria nominata dalla Commissione (con membri che assicureranno un’adeguata rappresentatività delle tre dimensioni dello sviluppo sostenibile) sceglierà all’unanimità il vincitore per ogni categoria/sottocategoria; se l’unanimità non sarà raggiunta, sarà il membro della Commissione a scegliere il vincitore fra quelli preferiti dagli altri membri

 

I vincitori saranno annunciati dal primo vicepresidente della Commissione europea Frans Timmermans e dal Vicepresidente Jyrki Katainen nel corso di una cerimonia di alto livello che avrà luogo nella primavera del 2019. Il premio per i vincitori è solo simbolico ed è costituito da un’alta visibilità in termini di rinnovato interesse del pubblico e da una maggiore copertura mediatica delle loro iniziative. I vincitori si impegneranno a promuovere il premio e i suoi risultati e a partecipare ad alcuni eventi nel corso del 2019.

 

Per saperne di più

 

Torna alla sezione Bandi, EuropeAid -
Taggato con: ,
Pubblicato in Bandi, EuropeAid

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*