Ricerca per categoria: News

NEWS – La Provincia di Bolzano conferma l’impegno sulla cooperazione per il 2012

Sono tre i pilastri della cooperazione allo sviluppo della Provincia di Bolzano: la promozione di progetti propri, il sostegno a progetti di organizzazioni no-profit, e la sensibilizzazione della popolazione locale. In questa direzione si muove anche il programma 2012, approvato il 10 aprile dalla Giunta provinciale che ha stanziato 1,7 milioni di euro.
Approvati 13 progetti di sensibilizzazione per circa 221.000 €. A giugno i risultati della valutazione dei progetti di cooperazione internazionale. Alla scadenza del 31 gennaio scorso sono pervenute 85 proposte di progetto.

“Gli 1,7 milioni di euro che mettiamo a disposizione per il 2012 – ha sottolineato il presidente Luis Durnwalder – verranno investiti in parte nelle attività di sensibilizzazione da portare avanti sul territorio altoatesino, e in parte per sostenere i progetti di cooperazione allo sviluppo in tutto il mondo, con particolare attenzione all’Africa, che vengono gestiti direttamente dalla Provincia oppure da organizzazioni di volontariato”. Per quanto riguarda la sensibilizzazione della popolazione locale, sono stati presentati 24 progetti per una spesa totale di 946mila euro, ma alla luce della pressi ormai consolidata seconda la quale i finanziamenti non devono superare il 15% delle risorse a disposizione sul bilancio provinciale, la commissione di valutazione ha approvato 13 progetti per un totale di poco inferiore ai 221mila euro. Le iniziative saranno orientate alle tematiche della pace, delle donne e della globalizzazione.

Sono state 85, invece, le proposte di progetto presentate da organizzazioni di volontariato nel settore della cooperazione allo sviluppo. “La commissione sarà chiamata a valutare tutti i dettagli – ha spiegato Durnwalder – ci aspettiamo una decisione nel giro di due-tre mesi”. Per quanto riguarda, infine, i progetti direttamente promossi dalla Provincia, la linea scelta è quella di puntare sulle iniziative indicate e co-finanziate da organizzazioni come la FAO e l’Unione Europea. Gli interventi altoatesini, in ogni caso, si concentreranno per il 2012 in Uganda e Burkina Faso: per entrambi i paesi sono stati istituiti dei tavoli tecnici con il compito di pianificare e coordinare al meglio i diversi interventi e le diverse attività. (fonte: Uff Stampa Prov.BZ)
Pubblicato in News, Provincia Autonoma Bolzano

NEWS – Il futuro della Cooperazione europea, aperta la consultazione della società civile

La Commissione europea ha aperto una consultazione delle organizzazioni della società civile e degli altri soggetti interessati alla futura politica dell’UE in materia di cooperazione allo sviluppo. Questa nuova politica sarà approvata nel secondo semestre del 2012.
Le Organizzazioni della società civile, in particolare le ONG, sono sempre più riconosciute come attori chiave nella promozione della governance democratica, lo sviluppo equo e la crescita inclusiva. Tuttavia, in molti paesi devono anche affrontare crescenti sfide a causa del ristretto spazio giuridico e politico in cui operano. In questo contesto la Direzione Generale dello sviluppo e della cooperazione – EuropeAid (DG DEVCO) avvia una consultazioni delle parti interessate.


I soggetti interessati sono quindi invitati a rispondere alle domande contenute nel documento di consultazione. Di particolare interesse saranno i contributi da organizzazioni della società civile dei paesi partner.
Le organizzazioni interessate dovranno compilare la scheda scaricabile online ed inviarla a DEVCO entro il 7 maggio 2012.
Tutti i contributi ricevuti saranno inclusi in un rapporto che verrà pubblicato a Luglio 2012.
Per saperne di più

Pubblicato in EuropeAid, News

NEWS – La Regione Veneto mette a disposizione attrezzature mediche per progetti di cooperazione

La Regione Veneto promuove la destinazione a fini umanitari di materiale e attrezzature mediche dismesse, ma ancora funzionanti, per il loro utilizzo nell’ambito di iniziative di cooperazione in campo sanitario con Paesi in via di sviluppo.Le attrezzature messe a disposizione a tal fine dalle Aziende sanitarie venete sono inserite in apposito elenco regionale (scarica l’elenco).
La domanda ai fini del rilascio del nulla osta alla donazione dell’attrezzatura sanitaria deve essere presentata alla Direzione Relazioni Internazionali.

Pubblicato in News, Regione Veneto

La DGCS lancia una gara per l’organizzazione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2012

La Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri bandisce una gara per l’affidamento di ideazione, organizzazione, comunicazione, ufficio stampa, sponsoring relativo ad un evento in occasione della “Giornata Mondiale dell’Alimentazione”, che si celebrerà a Roma il 16.10.2012.
L’evento, che avrà luogo il giorno 15 ottobre, dovrà coinvolgere personalità nazionali e internazionali, invitate a Roma dalla Dgcs e dalle Agenzie del Polo alimentare romano. L’impresa che svolgerà le attività dovrà trovare sponsorizzazioni per un ammontare non inferiore a 60.000 euro. Scadenza presentazione offerte: 12 aprile 2012

Le offerte, redatte in conformità al bando di gara, dovranno pervenire presso:
Cons.Amb. Rita Mannella, Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo – Ministero degli Affari Esteri, Piazzale della Farnesina, 1 – 00135 Roma.
Pubblicato in DGCS-MAECI, News

NEWS – Tra pochi giorni l’esito del bando Co-sviluppo 2011 del Comune di Milano

E’ finalmente in corso la valutazione dei 48 progetti presentati a maggio scorso al Comune di Milano per il bando Co-Sviluppo. E’ stata nominata la commissione valutatrice (vedi il documento) e alcuni progetti sono già stati esclusi per vizi di forma (vedi il documento). L’elenco dei progetti finanziati dovrebbe essere  pubblicata nelle prossime settimane.

Pubblicato in Comune Milano, News

False indennità di missione per 1,6 milioni – denunciati 29 consulenti della Farnesina

A far scattare l’indagine condotta dalla Guardia di Finanza una segnalazione del ministero degli Esteri
ROMA – Ventinove esperti esterni del Ministero degli Affari Esteri sono stati denunciati dalla Guardia di Finanza con l’accusa di aver percepito oltre 1,6 milioni di euro di indennità di missione attraverso false autocertificazioni.
I particolari dell’operazione saranno illustrati dagli inquirenti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle 11 presso il Nucleo di Polizia Tributaria di Roma alla presenza del Direttore Generale per la Cooperazione e lo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri Elisabetta Belloni.

L’indagine – si legge in un comunicato – è scattata un anno fa su segnalazione della Farnesina che aveva individuato irregolarità nelle dichiarazioni sulla residenza da parte di esperti, non appartenenti al ministero degli Esteri, nel settore della cooperazione allo sviluppo, chiedendo il supporto investigativo della guardia di finanza. Si tratta di attività volte a consentire il recupero di fondi pubblici. Leggi altro ›
Taggato con:
Pubblicato in DGCS-MAECI, News

NEWS – Tutto sul bando Cariplo/Regione Lombardia

Si è tenuta stasera la prima giornata di presentazione del nuovo bando congiunto Fondazione Cariplo – Regione Lombardia per il finanziamento di progetti di sviluppo. La regione contribuisce a questo fondo con 1.5 milioni e la Cariplo con 2.0 milioni.
Al di là di quanto esplicitamente riportato nel testo del bando scaricabile su questo link elenchiamo di seguito alcune indicazioni e suggerimenti emersi dall’incontro che possono essere utili alla compilazione delle proposte.

Le parole chiave
Sviluppo di iniziative economiche locali
Filiere alimentari (temi Expo 2015)
Partenariato
Imprenditoria
Cosa NO
No a progetti multi-paese.
No alle valorizzazioni (di ogni tipo).
No ai secondi o terzi anni di progetti già finanziati da regione o cariplo. Ok solo se fasi innovative che partono da precedenti progetti co-finanziati dai due donatori.
Non saranno pubblicate le griglie di valutazione prima della scadenza del 15 maggio.
No alle cooperative sociali (non possono essere ne applicant ne partner).
Non è necessaria la certificazione del bilancio (solo approvazione non certificazione esterna).
Cosa SE
Ok alle costruzioni (ma solo se funzionali ai piani di sviluppo locali e non fine a se stessa o solo funzionale al progetto).
Ok alle cooperative ma NON sociali e solo come partner.
Ok attività di Educazione alla Mondialità in Lombardia ma max 10% del budget globale.
Spese generali eleggibili solo se inferiori del 7% del budget globale.
Valori aggiunti e/o premialità
Progetti presentati da almeno 3 soggetti.
Coinvolgimento migranti (imprenditoria dei migranti).
Coinvolgimento imprenditoria lombarda.
Paesi prioritari (vedi lista pag 9 della guida alla presentazione). Possono essere presentati progetti anche in altri paesi non in lista.
NB. Non è possibile sapere il peso dei valori aggiunti e delle premialità del bando in quanto i donatori non pubblicheranno una griglia di valutazione trasparente. In questo caso viene applicata la modalità di Cariplo che non ha mai pubblicato le grid. Peccato perché la Regione Lombardia (che è un ente pubblico) avrebbe dovuto far vincere il proprio approccio. Nei precedenti bandi della regione infatti erano pubblicate con trasparenza le grid di valutazione.
Altri aspetti
La lista delle Aree tematiche di riferimento (pag 5 del bando) è indicativa e non esaustiva.
Anticipo all’avvio 20% del co-finanziamento concesso. Seconda tranche dopo il rendiconto intermedio. Saldo finale dopo il rendiconto finale.
Per tutte le regole di rendicontazione non esplicitamente citate dal bando si fa riferimento alle linee guida rendicontazione 2009 di Cariplo.
Il sistema on-line utilizzato è Igrant di Cariplo. Chi ha già un profilo aperto non deve effettuare la registrazione.
Tutte le spese relative ad acquisti e beni ammortizzabili devono essere effettuate dal capofila.
Le FAQ
Prossima giornata di informazione sul bando il 28 marzo presso Fondazione Cariplo
La tua organizzazione vorrebbe presentare una proposta? Cercate un partner compatibile per valorizzare la vostra proposta?
Per tutti i commenti, richieste di informazioni e ricerca partner potete utilizzare la funzione “Posta un Commento” qui di seguito o scrivere a redazione[at]bandiong.it
Pubblicato in Fondazione Cariplo, News, Regione Lombardia

Sondaggio sulla rappresentanza unitaria delle ONG italiane

 

Vi abbiamo chiesto se ritenete utile una rappresentanza unitaria per le ONG italiane.

I votanti sono stati 298. Ecco i risultati:

 

 

Tra quelli che hanno risposto “voglio dire la mia” vi segnaliamo di seguito alcune risposte significative:

 

  • Si, ma non quella che abbiamo
  • Serve una nuova rappresentanza con facce nuove !
  • Negli anni passati i rappresenanti “unitari” delle associazioni hanno rappresentato solo se stessi. E questo ha creato una grande difficoltà e ha pemalizzato la credibilità delle associazioni. Per questo occorre in maniera decisa superare questo aspetto !!
  • Serve che l’AOI decida cosa si intende per non-governativo oppure deve cambiare nome
  • Link 2007 non rappresenta nessuno se non la volontà di sfasciare l’associazione ong italiane

 

Taggato con:
Pubblicato in - VISUALIZZA SOLO SONDAGGI, News

Tutti vogliono una rappresentanza unitaria, ma manca una visione comune


Pubblichiamo i risultati parziali del sondaggio e un resoconto commentato della conferenza “La Cooperazione internazionale dell’Italia: una risorsa da valorizzare, modernizzare, rilanciare” che si è tenuta giovedì scorso a Roma e a visto la partecipazione del Ministro Riccardi. Leggi altro ›
Taggato con: ,
Pubblicato in News

Associazione ONG italiane: Alla ricerca dell’unità perduta

Il nuovo presidente dell’AOI (Associazione ONG Italiane) Gianfranco Cattai ha dichiarato di voler esplorare nuove formule aggregative con quante delle ONG italiane vorranno esprimere una rappresentanza unitaria mediante un proprio portavoce. Cattai (dal 2009 presidente di Focsiv) si avvicenda a Franceso Petrelli (Presidente di Oxfam Italia) che aveva assunto la presidenza di AOI nel 2010 alla fine di un di un lungo percorso di riforma con il quale AOI si è trasformata in una organizzazione di terzo livello. L’idea era quella di riuscire a rappresentare in modo più ampio la società civile italiana non più direttamente attraverso le singole organizzazioni bensì le reti, i coordinamenti e le organizzazioni che avessero come soci ONG e/o associazioni di solidarietà e cooperazione internazionale.
Insomma un rilancio che guardava al futuro, che avrebbe aperto uno scenario di rappresentanza più ampio aperto anche alle organizzazioni e associazioni più piccole e radicate anche solo a livello regionale. Per intenderci, un’associazione che non rappresentasse solo le ONG idonee presso il MAE ma riuscisse a includere tutti gli attori impegnati nella cooperazione.

 

A guardare la situazione attuale non si direbbe che questo percorso sia stato (per ora) un successo nonostante sia nato con l’unanimità dei vecchi soci della AOI. Quello che ne risulta in realtà è una progressiva divisone e il moltiplicarsi di attori che rappresentano diverse tipologie/categorie/gruppi di organizzazioni. Di conseguenza una bassa rappresentatività a livello internazionale e uno sgomitamento quasi ossessivo per interloquire con le istituzioni italiane. In questi ultimi anni di fatto la AOI è spesso arrivata per ultima ai diversi appuntamenti nazionali e internazionali. Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in News

NEWS – La crisi si fa sentire, -26% la raccolta fondi nel 2011

Le organizzazioni non profit intervistate come di consueto dall’Istituto Italiano della Donazione registrano un calo molto significativo delle proprie raccolte fondi da privati (cittadini e imprese) soprattutto nel periodo natalizio. Rispetto al 2010 infatti aumentano di 27 punti percentuali le ONP che hanno sofferto nella raccolta fondi natalizia 2011. Questo dato è in linea alle raccolte fondi sull’intero 2011 che registrano un calo del 26% rispetto all’interno anno 2010. Calano anche i fondi erogati da enti locali e fondazioni bancarie.

 

I dati della rilevazione dell’Istituto italiano della donazione
Sono stati presentati questa mattina i risultati della settima rilevazione semestrale dell’indagine “L’andamento delle raccolte fondi nel terzo settore: stime 2011 e proiezioni 2012” realizzata dall’Osservatorio di sostegno al Non Profit sociale dell’Istituto Italiano della Donazione (IID).
L’obiettivo dell’indagine è definire l’andamento delle raccolte fondi e delle entrate delle Organizzazioni Non Profit (ONP) per approfondire il comportamento delle varie fonti di finanziamento quali privati, aziende, fondazioni e pubblica amministrazione, che sostengono il non profit: il loro apporto nel 2011 è diminuito, è aumentato o è rimasto invariato? Quali sono le previsioni per il 2012?
 
Pubblicato in News

L’Associazione ONG italiane nomina il nuovo presidente

Venerdì scorso a Roma l’Assemblea dell’AOI ha nominato il nuovo Presidente Gianfranco Cattai e tutti i membri del Coordinamento.
L’assemblea ha incaricato i propri nuovi dirigenti “di esplorare nuove formule aggregative con quanti degli attori italiani di solidarietà e cooperazione internazionale, nel rispetto delle pluralità, vorranno esprimere una rappresentanza unitaria mediante un proprio portavoce”.
Una sfida importante e una strada che appare in salita.
Taggato con:
Pubblicato in News

NEWS – 8X1000 – Scadenza confermata

La Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per il coordinamento amministrativo,  ha reso noto ufficialmente che il 15 marzo 2012 scade il termine per la presentazione delle domande per accedere al  contributo  ai sensi del d.P.R. 10 marzo 1998, n.76, recante criteri e procedure per l’utilizzazione della quota dell’otto per mille dell’IRPEF devoluta alla diretta gestione statale.

Da ieri fino al 15 marzo 2012  è attivo il  numero dedicato 06 67796850

Pubblicato in News, Presidenza Consiglio 8x1000

NEWS – Bandi degli enti locali, facciamo il punto per il 2012

Tra ritardi e tagli iniziano ad arrivare le prime indicazioni sulle opportunità di finanziamento che i maggiori enti locali italiani stanno programmando per il 2012.
Vediamo di seguito gli aggiornamenti forniti a bandiONG da Regione Lombardia, Regione Sardegna, Regione Toscana, Regione Emilia Romagna, Regione Marche, Comune di Milano, Provincia Autonoma di Trento e Regione Veneto.

Regione Lombardia: è confermata l’uscita di un bando 2012 che secondo le ultime informazioni dovrebbe essere pubblicato entro fine mese. Possibile un ridimensionamento del budget stanziato.
Regione Sardegna: slitta in avanti il bando della Sardegna per le ONG e altri attori della cooperazione, non se ne parlerà prima di giugno prossimo.
Regione Toscana: manca ancora una programmazione annuale, ma sicuramente si andrà nella seconda metà dell’anno.
Regione Emilia Romagna: anche qui la programmazione 2012 è in alto mare ma ci fanno sapere che se ci sarà un bando sarà pubblicato in estate.
Regione Marche: confermato il bando per progetti territoriali di solidarietà internazionale e cooperazione allo sviluppo con scadenza 31 maggio 2012.
Comune di Milano: in attesa degli esiti del bando Co-sviluppo 2011 (previsti per fine marzo) si parla di un’uscita per i prossimi bandi intorno a maggio. Possibile l’accorpamento in uno o due bandi. Non saranno replicati i tre bandi come nelle scorse edizioni (Food, Biodivesità e Co-sviluppo).
Provincia Autonoma di Trento: scaduto ieri il bando per le micro-azioni. Confermate le scadenze di fine aprile per i progetti di educazione allo sviluppo e di novembre per i progetti di cooperazione e solidarietà.
Regione Veneto: è in scadenza per fine febbraio il bando per le iniziative dirette, annullato invece il bando educazione alla pace e diritti umani. Il bando per ONG e associazioni sarà pubblicato nel secondo semestre dell’anno.
Pubblicato in News

Governi, Aziende, Media e ONG, chi fa la cosa giusta?

La Edelman Trust ha pubblicato l’edizione 2012 del Edelman Trust Barometer, una ricerca – condotta a livello mondiale – che analizza la fiducia nelle istituzioni, nel governo, nelle aziende, nelle ONG e nei media.
Per il quinto anno consecutivo, le ONG sono l’istituzione ritenuta più affidabile nel mondo, in 16 dei 25 paesi oggetto dello studio, la gente si fida più delle ONG che del settore privato e delle aziende. L’indice di fiducia nelle ONG si attesta al 54% (in discesa di del 5% rispetto al 2011) contro il 47% per media e aziende e 38% per i governi. Leggi altro ›
Taggato con: ,
Pubblicato in News