Ricerca per categoria: News

Elezioni UNSC: L’Italia si gioca il seggio non permanente con Svezia e Paesi Bassi

Dopo la recente sfida calcistica a Euro2016 arriva quella diplomatica tra Italia e Svezia. Saranno questi due paesi insieme all’Olanda a contendersi domani i due seggi disponibili per il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite riservate ai membri non permanenti (area Europa occidentale) per il periodo 2017-2019. Al voto fissato per domani a New York, è proprio la Svezia il concorrente più pericoloso per l’Italia che dal 2008 l’Italia non occupa un seggio non permanente del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Per quanto riguarda le altre zone del pianeta gli Stati che al momento attuale hanno presentato la loro candidatura sono Kenya e Etiopia per l’Africa e Kazakistan e Tailandia per l’Asia. Nelle votazioni in Assemblea Generale, il voto del più piccolo stato-isola del Pacifico conta quanto il voto della Cina o degli Stati Uniti. Leggi altro ›

Pubblicato in News

Al via domani a Roma la Conferenza Italia – Africa

Dopo le Giornata dell’Africa e l’Iniziativa Italia-Africa arriva a Roma la Conferenza ministeriale Italia-Africa organizzata dal ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in collaborazione con l’ISPI. Nei prossimi tre giorni alla Farnesina, i rappresentanti dei governi di 52 Paesi africani incontreranno le autorità italiane, dal presidente della Repubblica al presidente del Consiglio Matteo Renzi, con interventi dei ministri Gentiloni, Alfano, Martina e Galletti. A questi si uniranno rappresentanti di diverse organizzazioni internazionali. L’evento, che in passato non era mai davvero decollato, assume oggi una rilevanza strategica. Da un lato a Renzi interessa dare continuità alla sua campagna africana per sbloccare gli investimenti italiani nel continente e rilanciare l’immagine dell’Italia, poi c’è la partita migrazioni sulla quale il premier conta di incassare un appoggio dei paesi africani sulla proposta del Migration Compact. Leggi altro ›

Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), DGCS-MAECI, News

Ecco le Top 10 delle organizzazioni su Open Cooperazione

Ormai da alcuni mesi i dati inseriti dalle ONG italiane sul portale Open Cooperazione compongono un quadro sempre più completo del settore della cooperazione allo sviluppo e dell’aiuto umanitario in Italia. Ottanta tra le più importanti organizzazioni italiane hanno inserito i loro dati di trasparenza e altrettante lo stanno facendo nelle ultime settimane. Si tratta dei dati relativi all’anno 2014, la possibilità di inserire i dati 2015 sarà abilitata nel mese di giugno. Il quadro che emerge suscita interesse in primis perché parliamo di dati inediti che fino ad ora non erano reperibili; finalmente è disponibile una fotografia sempre aggiornata sul mondo della cooperazione non governativa in Italia. I dati aggregati rilasciati nel portale sono divisi in quattro macro aree: paesi e settori d’intervento, risorse umane, risorse economiche e certificazioni. Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in News

I donors bloccano i fondi al Mozambico dopo lo scandalo prestiti

Dopo il blocco del Fondo monetario internazionale (Fmi) arriva lo stop anche da parte dei 14 principali donatori che forniscono supporto diretto per il bilancio del Mozambico. La decisione di sospendere gli aiuti finanziari al paese arriva in risposta alle rivelazioni del mese scorso circa la scoperta di oltre un miliardo di dollari di debito che il governo di Maputo avrebbe tenuto nascosto. Si tratterebbe di prestiti milionari non dichiarati dal governo del Mozambico e destinati ad alcune società statali del settore navale. Il primo effetto pesante per il paese è stata la cancellazione da parte del Fmi di una missione che avrebbe dovuto fare una valutazione collegata a un prestito da 283 milioni di dollari ottenuto in precedenza dal governo di Maputo. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

Ma le ONG in Italia esistono ancora?

Un lettore del blog ci ha scritto alcuni giorni fa ponendo una domanda apparentemente banale: “Alla luce della legge 125 che riforma la Cooperazione allo sviluppo, le ONG in Italia esistono ancora?”. La risposta potrebbe sembrare altrettanto banale e scontata: “Certo che esistono, sono quasi duecento le organizzazioni che detengono questa denominazione”. Eppure andando a ragionare sugli effetti della riforma e sulle dinamiche che questa metterà in campo nel settore della Cooperazione la risposta si complica parecchio e potrebbe rivelarsi problematica. Leggi altro ›

Taggato con: , , ,
Pubblicato in News

191 ONG iscritte all’elenco della legge 125

L’Agenzia per la Cooperazione AICS ha pubblicato un primo elenco delle Organizzazioni della Società Civile ed altri soggetti senza finalità di lucro che risultano idonee ai sensi dell’art. 26, commi 2 e 3 della Legge 125/2014 e dell’art.17 del D.M. 113/2015. Si tratta per ora delle sole ONG che alla data del 31 dicembre 2015 risultavano già idonee ex Legge 49/87 e che hanno presentato domanda secondo le modalità e i termini previsti dalle Linee Guida approvate dal Comitato Congiunto il 29 gennaio 2016. Si tratta di 191 organizzazioni rispetto alle 232 che risultavano nell’elenco delle ONG idonee ex Legge 49/87. Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), DGCS-MAECI, News

Nuovo Quadro Logico di EuropeAid, restano molti nodi da sciogliere

Ha destato molta preoccupazione fra gli operatori della cooperazione internazionale la recente introduzione (nel luglio 2015), da parte della Commissione Europea, di una nuova versione del Quadro Logico (QL) da utilizzare per la presentazione di proposte progettuali. Tale novità è stata contestuale all’aggiornamento della Procedures and Practical Guide (PRAG), arrivato sorprendentemente senza nessuna consultazione con gli stakeholders, e in particolare con le ONG di cooperazione internazionale. A questa preoccupazione di ordine politico se ne è affiancata ben presto una di ordine pratico, di cruciale importanza per tutte quelle ONG che nei finanziamenti europei trovano una delle fonti principali a sostegno delle proprie attività. Il nuovo Quadro Logico, infatti, è risultato immediatamente di difficile interpretazione.

Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in EuropeAid, News

Primo bando dell’Agenzia, aumentano i soggetti e diminuiscono i fondi

Sembrerà paradossale, ma l’incremento dei fondi stanziati nella legge di stabilità per la Cooperazione allo sviluppo potrebbe tradursi in una diminuzione di risorse per la società civile, le ONG e tutti i nuovi attori non profit che con la nuova legge potranno operare nella cooperazione. Così sembra emergere dalle prime informazioni rese note sulla dotazione finanziaria del primo bando dell’AICS per il co-finanziamento di progetti realizzati da organizzazioni della società civile italiana senza finalità di lucro. La dotazione finanziaria complessiva – a copertura delle prime annualità di co-finanziamento – sarebbe di 20 milioni di Euro, con un incremento quindi di soli 5 milioni rispetto all’ultimo analogo bando gestito dalla DGCS e un decremento rispetto al bando del 2013, che aveva erogato ben 23,5 milioni. Leggi altro ›

Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), DGCS-MAECI, News

Bolzano in controtendenza, raddoppiati i fondi per la cooperazione allo sviluppo

La Giunta provinciale di Bolzano ha approvato due giorni fa il programma 2016 della cooperazione allo sviluppo: fino al 2018 gli stanziamenti delle risorse finanziarie sono notevolmente aumentati. Per il 2016 sono inseriti a bilancio 4,047 milioni di euro, con un raddoppio dei fondi rispetto agli anni passati. Previsto anche il sostegno a interventi nei grandi campi profughi in Libano e Giordania. Una scelta in controtendenza rispetto alla quasi totalità degli altri enti locali italiani che hanno ridotto fino ad eliminare ogni stanziamento di risorse per la cooperazione. E’ recente l’esempio della Regione Toscana, ente storicamente impegnato nella cooperazione decentrata, che pur avendo aperto un bando per sostenere progetti di cooperazione non ha approvato il budget necessario a bilancio per sostenerli. Recentemente anche la Regione Veneto aveva più che dimezzato l’impegno economico in questo ambito. Leggi altro ›

Pubblicato in News, Provincia Autonoma Bolzano

Indicatori SDGs al palo, mancano dati recenti e attendibili

Venerdì scorso il IAEG-SDGs (United Nations Statistical Commission’s Interagency and Expert Group on SDG) ha messo a punto l’ultimo pezzo del puzzle necessario per l’entrata in vigore degli obiettivi di sviluppo sostenibile. Sono stati approvati infatti 230 singoli indicatori per monitorare i 17 gol e 169 target del SDGs. Ora si può dire che abbiamo un quadro completo del programma degli SDG per i prossimi 15 anni? Non proprio. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

Le ONG internazionali hanno ancora diritto di esistere?

Sono anni in cui questa domanda ritorna ciclicamente a farsi sentire tra gli operatori del settore e ogni volta riparte un dibattito che avrà bisogno di anni prima di trovare la via d’uscita. Questa volta a innescarlo sono stati gli stessi manager di alcune importanti ONG internazionali (Oxfam GB, World Vision, ecc) durante una conferenza organizzata dall’associazione delle ONG inglesi BOND. Il tutto amplificato da un articolo apparso ieri sulle pagine online del Guardian che da diversi anni dedica spazio al dibattito sul futuro delle ONG e della Cooperazione. Nulla di nuovo sotto questo cielo, ma vale la pena di proporvi anche questo articolo che porta ulteriori spunti di riflessione e ci chiarisce quali sono le domande di questo settore a livello internazionale. A noi il compito di guardarci intorno e contestualizzare il tutto anche alla luce di quanto sta accadendo anche a livello italiano. Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in News

Nasce Facebook for Nonprofits, il nuovo mondo per il fundraising online

Il mondo dei social network non smette mai di rinnovarsi e di introdurre nuove funzionalità per ampliare il proprio pubblico. Il più dinamico è sicuramente Facebook che, dopo l’introduzione del live streaming e delle “reazioni” ai post, da qualche giorno è disponibile anche in versione Non Profit. E’ nato infatti “Facebook for Nonprofits”, una pagina dedicata alle organizzazioni non governative che vogliano ampliare la propria visibilità, raccogliere fondi per i progetti direttamente attraverso la pagina dedicata alla loro attività e promuovere campagne di sensibilizzazione: tutti i post condivisi consentiranno infatti agli utenti di effettuare una donazione senza intermediazione. Leggi altro ›

Pubblicato in News

L’Agenda 2030 può salvare l’Europa?

L’Unione europea sta attraversando un’importante crisi a livello politico. La sua capacità di attuare riforme interne e la sua posizione di potenza mondiale sono gravemente minate da forze centrifughe e il rischio disintegrazione dell’Unione è sempre più alto. Euroscetticismo e populismo abbondano in tutti i paesi; le reazioni ai flussi migratori degli ultimi anni rendono evidente che la solidarietà tra gli Stati membri è ormai un ricordo del passato; la crisi dell’euro ha esacerbato le tensioni sociali e le disparità di potere economico in tutto il continente. L’Europa ha un disperato bisogno di una nuova e positiva narrazione per il suo sviluppo futuro, una storia che coinvolga di nuovo i cittadini europei e presenti l’Europa come una forza costruttiva per lo sviluppo nazionale e per quello globale sostenibile. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

Se gli aiuti finiscono per finanziare sicurezza e assistenza ai rifugiati

I governi di tutta Europa stanno convergendo verso l’idea di utilizzare le scarne risorse stanziate per l’aiuto allo sviluppo per coprire i costi di sicurezza e assistenza ai rifugiati a casa nostra. E’ questo l’orientamento che emerge da diversi ambiti, non ultimo il Consiglio europeo riunitosi per affrontare il dirompente tema delle migrazioni verso il vecchio continente. Diversi Stati membri propongono infatti che le risorse destinate all’aiuto ai paesi più poveri possano essere utilizzato per “prevenire l’estremismo violento” attraverso costi di formazione delle forze di polizia e di sicurezza o per “assistere i richiedenti asilo” che si riversano ogni giorno in Europa attraverso i Balcani e il mediterraneo. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

SDGs, serve un piano nazionale di attuazione

Il 2015 è stato l’anno degli accordi globali. Con l’Agenda 2030 i governi di tutto il mondo promettono di “trasformare il mondo” e per questo si sono dati degli obiettivi universali, gli SDGs appunto. La sfida è quella di concretizzare questi 17 obiettivi in politiche realmente “trasformative” nell’interesse di tutti, politiche che sfidino il concetto di crescita macroeconomica, che si prendono cura delle nostre risorse naturali con una prospettiva a lungo termine, politiche che rafforzano i diritti umani con l’obiettivo di non lasciare nessuno indietro. E’ partita le sfida al “business as usual”, che nel frattempo sembra essere l’approccio dominante, soprattutto in Italia dove, al netto della partecipazione all’assemblea ONU di scorso settembre, nulla sembra muoversi su questo fronte. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News