Ricerca per categoria: News

Le ONG chiedono alla politica un impegno per la giustizia sociale, la pace e i diritti umani in Italia e nel mondo

Tasse, sicurezza, immigrazione, lavoro, sembrano essere questi i temi che hanno guadagnato centralità nella campagna elettorale. Mentre il 4 marzo si avvicina, comincia a diventare evidente la riluttanza delle forze politiche a trattare altri argomenti, altrettanto importanti per le sorti del paese. Spicca, a tal proposito, la pressoché totale assenza dal dibattito della politica estera, dei temi globali come quelli dell’Agenda 2030. Nonostante questo le principali reti delle ONG italiane si rivolgono ai candidati e alle candidate alle prossime elezioni con a una lettera aperta che chiede un impegno pubblico e concreto per garantire un’efficace politica di cooperazione internazionale per la giustizia sociale e i diritti al centro dello sviluppo. Leggi altro ›

Pubblicato in News

“Aiutarli a casa loro” funziona meno del previsto

Non sono pochi gli esperti di cooperazione e le organizzazioni del settore che lo sostengono da anni, soprattutto da quando lo slogan ha fatto proseliti tanto da essere il trend attuale della cooperazione dell’Unione Europea e di diversi stati membri, Italia compresa. L’assunto di partenza è “più cooperazione, meno migrazioni”, un credo che sta alla base di molte decisioni europee e di strumenti di cooperazione messi in campo dal vertice de La Valletta in poi (in primis il Fondo Fiduciario per l’Africa). A mettere in discussione la ricetta della UE è uno studio pubblicato recentemente dal Centre for Global Development, referenziato think-tank londinese, nel quale si sostiene che l’utilizzo dell’aiuto allo sviluppo per convincere le persone a rimanere nel loro paese di origine sarebbe inefficace o addirittura controproducente. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

Theory of Change per la Cooperazione, aperte le iscrizioni per la tappa del corso a Bologna

Si terrà i prossimi 22 e 23 marzo a Bologna la terza tappa del corso interamente dedicato alla ToC dal titolo “La Theory of Change per la Cooperazione Internazionale – Opportunità e criticità nella progettazione” organizzato da Info Cooperazione in collaborazione con il Centro per la Cooperazione Internazionale. Dopo le tappe sold out di Milano e Roma, arriva dunque la terza tappa del corso itinerante rivolto a chi si occupa di progettazione per la cooperazione internazionale allo sviluppo e vuole mettere a fuoco l’approccio della Theory of Change applicato al lavoro di progettazione di iniziative e interventi di sviluppo. Anche la tappa di Bologna, organizzata in collaborazione con COSPE e ISCOS Emilia Romagna, avrà la durata di due giorni e prevede una proposta formativa caratterizzata da alternanza di teoria e pratica, ampi spazi di esercitazione, scambio e confronto con altri operatori e con i docenti. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

Terzo settore e trasparenza, l’incognita sulla pubblicazione online dei contributi della PA

Non c’è solo l’approvazione del Codice del Terzo settore (DLgs 117/17) a complicare il lavoro dei manager del non profit. In contemporanea è stata approvata anche la nuova “legge sulla concorrenza” (L . 124/17) che all’art 1  comma 125 ha introdotto “a decorrere dall’anno 2018” l’obbligo per “associazioni, onlus e fondazioni” di comunicare “entro il 28 febbraio di ogni anno” tramite il proprio sito internet  i contributi ricevuti da pubblica amministrazione, pena la restituzione delle somme. Si tratta degli obblighi di trasparenza per gli enti non commerciali che si applicano ad associazioni, Onlus e fondazioni che intrattengono rapporti economici con pubbliche amministrazioni, società pubbliche ed enti controllati, «nonché con società controllate di diritto o di fatto direttamente o indirettamente da pubbliche amministrazioni. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

Sexgate delle ONG britanniche, perché far finta di niente sarebbe un errore

Per chi conosce a fondo la cooperazione allo sviluppo e l’aiuto umanitario non è certo una sorpresa leggere le rivelazioni su alcuni cooperanti di Oxfam UK che hanno pagato prostitute ad Haiti durante la missione post terremoto, così come non ci hanno sorpreso anni fa gli scandali sul personale delle Nazioni Unite o sui soldati in missione di peacekeeping dalla Sierra Leone al Sud Sudan, passando per il sud est asiatico e i Balcani. Sono storie disgustose che colpiscono fortemente in particolare l’opinione pubblica, storie con cui i media vanno a nozze perché fanno vacillare quell’immaginario di eroismo e rettitudine che gli operatori umanitari dovrebbero avere perché sono in giro per il mondo a fare del bene. Eppure, proprio perché queste storie non sono una sorpresa, proprio perché la maggior parte delle persone che lavorano nel settore avrà per lo meno sentito parlare di situazioni simili, è importante non far finta di niente, non derubricare questo nuovo caso all’ennesimo polverone che passerà senza lasciare traccia. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

Il Parlamento approva il decreto missioni: presto i primi militari italiani in Niger

La Camera ha dato recentemente il via libera alla prosecuzione per il 2018 delle missioni internazionali, tra cui quella in Niger. L’Assemblea di Montecitorio ha approvato la risoluzione di maggioranza in tal senso, che ha incassato anche il voto a favore di una parte delle opposizioni (Forza Italia e Fratelli d’Italia), astenuta la Lega e voto contrario di M5s e Liberi e Uguali. Il decreto missioni non prevede solo l’impegno nel Paese del Sahel, ma anche la conferma delle missioni in Afghanistan, Libano, Balcani, Somalia e l’appoggio alle missioni Nato in Lettonia e Turchia. Tra le novità deliberate dal Consiglio dei ministri di dicembre l’invio 400 militari in Libia per sostegno a carattere umanitario, assistenza e supporto sanitario, addestramento delle forze di sicurezza libiche, supporto alla Guardia costiera libica, ricognizioni in territorio libico, ripristino delle infrastrutture funzionali alla capacità libica di controllo del territorio. Leggi altro ›

Pubblicato in News

MAECI, nominato il nuovo Direttore Generale della DGCS

Sarà Giorgio Marrapodi, ex-ambasciatore italiano a Vienna, il nuovo direttore generale per la cooperazione allo sviluppo della Farnesina. Ad annunciarlo è stato il ministro Angelino Alfano mercoledì scorso dal palco di Co[opera], la Conferenza nazionale della cooperazione allo sviluppo, prima ancora della ratifica da parte del Quirinale. La poltrona della cooperazione era scoperta da quando, cinque mesi fa, l’ex-direttore Pietro Sebastiani era stato nominato ambasciatore presso la Santa Sede dopo poco più di un anno di permanenza alla DGCS. Leggi altro ›

Pubblicato in DGCS-MAECI, News

Sold out per CO[OPERA], attese duemila persone alla due giorni sulla Cooperazione

Già sabato scorso sono state chiuse le iscrizioni alla Conferenza Nazionale della Cooperazione allo Sviluppo che si terrà a Roma (Auditorium Parco della Musica) il 24 e 25 gennaio. L’organizzazione rende noto che si sta adoperando nel tentativo di mettere a disposizione spazi collegati presso l’auditorium (presumibilmente con collegamento video), in modo da poter riaprire le iscrizioni. Nel frattempo l’organizzazione ha pubblicato i programmi e i temi che verranno discussi nei panel tematici pomeridiani oltre che il programma dei alcuni side event che si terranno nella serata di mercoledì. Non sembra sarà disponibile il collegamento in streaming dall’evento Leggi altro ›

Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), DGCS-MAECI, News

CO[OPERA] 2018: Come sarà la prima Conferenza Nazionale della Cooperazione allo Sviluppo

Fervono i preparativi per la prima Conferenza Nazionale della Cooperazione allo Sviluppo che si terrà a Roma (Auditorium Parco della Musica) il 24 e 25 gennaio. L’evento organizzato da DGCS e AICS, dal titolo “Novità e futuro: il mondo della cooperazione italiana”, vuole essere un’occasione di incontro, confronto e scambio di idee tra esperti dal campo, imprese, testimonial e ospiti del mondo della cultura per capire quanto la cooperazione crei opportunità di crescita e lavoro per tutti. Un evento atteso da tutti gli operatori del settore a più di tre anni dal varo della nuova legge sulla cooperazione e più di cinque anni dopo l’unico evento simile, il Forum della Cooperazione organizzato a Milano nel 2012 dall’allora ministro Andrea Riccardi. Leggi altro ›

Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), DGCS-MAECI, News

Theory of Change per la Cooperazione, a febbraio la tappa romana del corso itinerante

Si terrà i prossimi 22 e 23 febbraio a Roma la seconda tappa del corso interamente dedicato alla ToC dal titolo “La Theory of Change per la Cooperazione Internazionale – Opportunità e criticità nella progettazione” organizzato da Info Cooperazione in collaborazione con il Centro per la Cooperazione Internazionale. Si replica quindi, dopo il grande interesse e apprezzamento suscitati dalla prima edizione tenutasi a Milano a cavallo tra novembre e dicembre scorso. 24 partecipanti provenienti da 20 diverse organizzazioni attive nella cooperazione internazionale hanno animato una due giorni ricca di spunti, dubbi e nuovi orizzonti della progettazione in chiave ToC. Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in News

Il budget oscuro tra cooperazione e migrazione

E’il titolo della seconda edizione dell’analisi sull’uso dei fondi che il nostro paese destina all’aiuto pubblico allo sviluppo realizzato da Openpolis in collaborazione con Oxfam Italia. Un esercizio di trasparenza sui dati ufficiali che fa i conti dell’aiuto pubblico allo sviluppo italiano, incrociando in questa edizione un altro capitolo della spesa pubblica, quello per l’emergenza migranti, come viene definito nel documento di economia e finanze del 2017. Anche questo studio conferma che una quota crescente di aps rimane nei paesi ricchi, dove viene usata per gestire l’accoglienza di rifugiati e richiedenti asilo. Questa quota di aiuto sta letteralmente esplodendo, ragione per cui i fondi sulla carta destinati a promuovere lo sviluppo di paesi poveri in realtà rimangono in Italia. Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in News

Ecco i nuovi criteri per l’iscrizione all’elenco dei soggetti senza finalità di lucro

Dal 21 dicembre scorso sono operativi i nuovi criteri di accreditamento all’AICS che rimpiazzano quelli emanati nel 2016 a pochi mesi dalla nascita dell’Agenzia. Si tratta delle linee guida per l’iscrizione all’Elenco dei soggetti senza finalità di lucro ai sensi dell’articolo 26, commi 2 e 3, della legge n. 125/2014 e dell’articolo 17 del decreto ministeriale n. 113/2015., che l’AICS ha messo a punto a seguito del confronto con gli enti coinvolti all’interno di tavolo di lavoro dedicato che ha portato alla revisione finale dopo oltre sei mesi di discussione. Si partiva infatti dalla volontà di rendere l’accreditamento all’elenco più coerente con lo spirito inclusivo della legge 125. Lo stesso vice ministro Mario Giro ha riconosciuto che “i criteri tradivano lo spirito della nuova legge e c’erano troppe barriere all’entrata, molti soggetti non riuscivano a iscriversi”. Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), News

Espatriati non residenti all’estero, ecco come votare alle elezioni del 4 marzo

Sono centinaia i colleghi cooperanti italiani sparsi per il mondo che saranno all’estero nei prossimi mesi e non potranno tornare in Italia per il voto del 4 marzo prossimo. Anche chi non è residente all’estero (iscritto all’AIRE) potrà partecipare al voto ai sensi della legge 459 del 27 dicembre 2001, comma 1 dell’art. 4-bis ricevendo la scheda al proprio indirizzo all’estero purché ne faccia richiesta entro il prossimo 31 gennaio. Ecco le istruzioni e il modulo per richiedere la scheda elettorale Leggi altro ›

Pubblicato in - VISUALIZZA TUTTO, News

Benvenuto 2018! Info Cooperazione si rinnova

Prima di iniziare l’avventura del quinto anno di Info Cooperazione e fare a tutti voi i nostri migliori auguri abbiamo come di consueto fatto un bilancio dell’anno appena concluso e siamo contenti di poterlo condividere con tutti voi, la community italiana della cooperazione allo sviluppo. Una community nata originariamente nel mondo delle ONG e fatta soprattutto di operatori e volontari che progressivamente si è allargata ad altri ambiti e professionalità. Oggi il blog è letto quotidianamente da funzionari, imprenditori, politici, giornalisti, docenti e studenti incrociando il mondo delle istituzioni, del profit e del non profit. Info Cooperazione ha sfiorato nel 2017 quota 1 milione di visitatori da 191 paesi del mondo. In ordine di rilevanza 1.Italia, 2. Regno Unito, 3. Mozambico, 4.Belgio, 5. Spagna, 6. Kenya, 7.Stati Uniti, 8.Libano, 9.Senegal, 10. Francia. Le città italiane da cui il sito è più seguito sono Roma, Milano, Torino, Bologna, Firenze e Napoli. Leggi altro ›

Pubblicato in - VISUALIZZA TUTTO, News

La Commissione bilancio approva la “manovrina” per l’Agenzia

“Siamo molto soddisfatti per l’emendamento approvato che porta a compimento la riforma della Cooperazione avviata nel 2014, un intervento strutturale ambizioso conseguito in questa legislatura con il sostegno di tutte le forze parlamentari”. Così il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, commenta l’approvazione in Legge di Bilancio dell’emendamento sulla Cooperazione allo sviluppo. Per Alfano “ è il frutto del forte impegno, mio personale e dell’intera Farnesina, per attuare pienamente la riforma, permettendo alla nuova Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo di operare a pieno regime, grazie anche all’assunzione di 70 esperti tra cui 10 dirigenti autorizzati con l’emendamento appena approvato, che si aggiungono ai 60 funzionari il cui concorso sarà bandito a breve”. Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), News