Ricerca per categoria: News

ONG o OSC? Aggiornato l’elenco delle organizzazioni riconosciute dall’Agenzia

Dal primo gennaio del 2016 la legge 125 ha sostituito l’idoneità delle ONG con l’istituzione all’elenco delle Organizzazioni della Società Civile ed altri soggetti senza finalità di lucro che risultino idonee ai sensi dell’art. 26. L’elenco, costituito presso l’Agenzia, è stato in prima battuta formato dalle ONG idonee al 31 dicembre 2015 che ne hanno fatto espressamente richiesta. Si trattava di 191 organizzazioni delle 232 ONG idonee gestite in precedenza dalla DGCS del MAECI. Nel febbraio 2016 l’AICS ha provveduto a pubblicare i criteri di iscrizione all’elenco per le organizzazioni che non fossero precedentemente riconosciute come ONG idonee e di seguito li ha modificati con l’approvazione di nuove Linee guida a fine dicembre 2017. Oggi, a quasi quattro anni dall’approvazione della riforma della cooperazione, sono solo 28 le nuove organizzazioni iscritte all’elenco, per un totale di 220, 12 in meno di quelle idonee presso la DGCS in epoca pre-riforma. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), News

In Italia è tempo di barriere, l’89% della popolazione descrive la nazione come divisa

“La maggior parte degli italiani non abbraccia atteggiamenti estremisti nei confronti dei migranti ma nutre profonde preoccupazioni riguardo alla gestione e agli impatti delle migrazioni”. E’ questo uno dei risultati più attuali di una ricerca effettuata negli scorsi sei mesi da Ispos Italia all’interno dell’iniziativa More in Common e pubblicata di recente. Nonostante l’attualità delle ultime settimane potrebbe sembrare dissonante da quanto hanno dichiarato la maggior parte degli intervistati, gli italiani pare abbiano una discreta capacità di analisi al di là dalla tempesta comunicativa anti immigrazione degli ultimi tempi. La maggioranza infatti crede ancora saldamente nel principio di asilo (72%) ma si dice preoccupata per il crescente clima di razzismo e discriminazione (61%). Ma dal quadro complessivo che emerge dalla ricerca è chiaro che in Italia è tempo di barriere, l’89% della popolazione descrive la nazione come divisa. Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in News

A Emanuela del Re la delega di Vice Ministro alla Cooperazione

Due mesi dopo l’insediamento alla Farnesina del ministro Moavero Milanesi si chiarisce finalmente l’assetto del Ministero degli Esteri che dall’approvazione della legge 125 prevede la nomina di un vice ministro con delega alla cooperazione allo sviluppo. Sarà Emanuela del Re, neoeletta deputata del Movimenti 5 Stelle, a ricoprire questo ruolo di crescente importanza e complessità. Giovedì scorso il Ministro Moavero ha infatti sciolto la riserva sulla delega fortemente attesa nel mondo della Cooperazione a partire dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione che cerca in queste settimane una nuova guida con la selezione del nuovo direttore che volge ormai verso la conclusione. Leggi altro ›

Taggato con: , , ,
Pubblicato in - VISUALIZZA TUTTO, Agenzia Cooperazione (AICS), DGCS-MAECI, News

“Tutta colpa delle ONG”: come e perché sono diventate il nemico pubblico numero uno

Dal codice di autoregolamentazione di Marco Minniti al bando dai porti italiani, la campagna di criminalizzazione nei confronti delle ONG che operano nel Mediterraneo è una delle cose che accomuna i governi Gentiloni e Conte. Dal ruolo di comparse a quello di attori protagonisti il passo è stato breve: in pochi mesi gli operatori delle ONG sono diventati la ragione di tutti i problemi nella gestione dei flussi migratori o, a seconda, gli unici eroi cui stia a cuore la vita delle persone che tentano di attraversare il Mediterraneo in cerca di una vita migliore in Europa. Una centralità invisa agli stessi operatori umanitari, che peraltro non costituiscono un unico “blocco”, ma rispondono a organizzazioni diverse e talvolta distanti per orientamento, costituzione, riferimenti politici o culturali. Quello che è accaduto in queste settimane, infatti, è solo la naturale prosecuzione di una campagna cominciata tempo addietro, che ha portato, nei fatti, all’estromissione delle ONG dall’attività di pattugliamento del mare, con poche ostinate eccezioni. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

L’esternalizzazione delle frontiere è inaccettabile e illusoria

Gli Stati membri dell’Unione Europea si incontreranno nel Consiglio Europeo di oggi e domani per discutere, tra le altre cose, delle dimensioni interna ed esterna della politica migratoria, compresa la riforma del sistema europeo comune di asilo (CEAS). Nei giorni scorsi sono state avanzate già diverse proposte che ancora una volta sono prevalentemente centrate sulla cosiddetta esternalizzazione delle frontiere, piuttosto che sulla protezione dei rifugiati e il rispetto dei diritti umani: una  gestione dei migranti che tende a sospingerli ad ogni costo verso i Paesi di origine e di transito, utilizzando in modo improprio parte delle risorse per lo sviluppo del Fondo fiduciario di Emergenza dell’UE per l’Africa (EUTF)in fase di rifinanziamento. L’obiettivo è la creazione di hotspot, o “piattaforme di sbarco”, proprio in quei Paesi allo scopo di rafforzare i confini esterni di quella che sempre più sta trasformando il nostro continente in una “Fortezza Europa“. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in - VISUALIZZA TUTTO, News

Aid Transparency Index 2018: migliora la posizione dell’Italia

Sono anni di grandi cambiamenti dell’Unione Europea, a breve uno dei suoi maggiori contributori si prepara a partire e i restanti 27 membri stentano a trovare una risposta adeguata al flusso di rifugiati che arrivano nel continente. Questo sta mettendo in discussione a livello pubblico e politico il livello di finanziamento degli aiuti e di sviluppo che vengono utilizzati per buona parte a rispondere a questa crisi. Allo stesso tempo però, l’Unione che collettivamente rimane il più grande donatore di aiuto e sviluppo nel mondo, ha mostrato leadership e capacità di disegnare nuovi orizzonti con l’adozione del nuovo consenso sullo Sviluppo nel 2017. In contrasto con il ristagno dei flussi di APS di molti Stati membri dell’unione, la Commissione ha recentemente proposto un aumento del budget del 26% per le azioni esterne come parte del prossimo Quadro finanziario pluriennale post-2020.  Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), News

Al di la degli slogan, l’Italia può davvero chiudere i porti ai migranti?

C’era da aspettarselo che il nuovo governo giallo verde, e in particolare il neo ministro dell’Interno Salvini, avrebbe aspettato il primo barcone all’orizzonte per alzare lo scontro sulla migrazione e sull’accoglienza. Purtroppo non fa altro che mantenere le promesse elettorali e rispondere a una discreta fetta di italiani (probabilmente la maggioranza) che vorrebbero chiudere i porti italiani alle navi di salvataggio delle ONG. Lo fa in maniera spettacolare, attraverso i social a suon di hastag con i toni beceri dei leader di nuova generazione, quelli che fanno saltare il G7 con un tweet e che speculano sulla pelle di oltre 600 persone per portare a casa consenso e popolarità. In queste ore il mondo social si sta dividendo tra l’hashtag di Salvini #chiudiamoiporti con tanto di foto a braccia conserte e sguardo volitivo e quello buonista e solidarista di segno opposto #umanitàperta, lanciato da Valigia Blu. Ma al di là degli slogan e degli schieramenti, non si riesce a capire se ci siano basi legali concrete per poter impedire lo sbarco nei porti italiani delle imbarcazioni di salvataggio. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

Opendata 2017 delle ONG italiane: da oggi è possibile compilarli online

Sono passati quasi tre anni dall’avvio di questa prima esperienza open data delle ONG italiane. Anno dopo anno Open Cooperazione ha saputo farsi conoscere e apprezzare nel mondo delle organizzazioni, delle istituzioni, dei media e dell’opinione pubblica. Oggi il portale è diventato un vero e proprio punto di riferimento sulla trasparenza delle ONG e di tutti gli attori impegnati nella cooperazione internazionale e nell’aiuto umanitario. Crescono costantemente le organizzazioni italiane che aderiscono al progetto registrandosi e pubblicando i propri dati. Grazie a questo vostro contributo il portale si sta arricchendo sempre più di dati aggregati, mappe, info-grafichetrend pluriennali che contribuiscono a disegnare un quadro ormai quasi completo della cooperazione internazionale in Italia.  Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in News

Nuovi inquilini alla Farnesina, arrivano Enzo Moavero Milanesi ed Emanuela Del Re

E’ Enzo Moavero Milanesi il ministro degli Esteri del nuovo governo M5s-Lega guidato da Giuseppe Conte. Moavero è già stato ministro in passato con due diversi governi: prima con Mario Monti e poi con Enrico Letta, in entrambi i casi con la delega agli Affari europei. Ha lavorato per anni nella Commissione europea e in altre istituzioni Ue ed è anche professore di diritto comunitario. In arrivo anche la nomina del vice ministro con delega alla cooperazione internazionale. Le indiscrezioni danno quasi per certa Emanuela Del Re che negli ultimi giorni starebbe prevalendo rispetto all’ipotesi più politica del grillino Manlio Di Stefano. Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), DGCS-MAECI, News

Il MAECI nomina la commissione che selezionerà il nuovo direttore dell’AICS

Venerdì scorso il Ministro Alfano ha nominato la Commissione incaricata di esaminare e valutare le 56 candidature pervenute attraverso l’avviso di selezione del nuovo direttore/trice dell’Agenzia italiana per la Cooperazione a seguito delle recenti dimissioni di Laura Frigenti. Sette componenti e altrettanti supplenti sono stati individuati dal MAECI nel mondo diplomatico, accademico, nelle organizzazioni internazionali, nella magistratura, nella società civile e nel mondo delle fondazioni. Ecco di seguito i nomi dei commissari ai quali spetterà il compito di comporre la rosa ristretta di candidati da sottoporre al ministro degli Esteri per la nomina al vertice dell’AICS. Leggi altro ›

Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), DGCS-MAECI, News

Theory of Change e indicatori di outcome: come li scelgo?

Il gruppo di lavoro di Info-cooperazione sulla Teoria del Cambiamento ha da poco concluso la prima edizione del workshop sull’applicazione della ToC nella progettazione per la cooperazione internazionale. 4 città, 100 partecipanti, la maggior parte provenienti da ONG e associazioni, 5 funzionari pubblici, 4 funzionari di organizzazioni internazionali, 6 consulenti. Tutti i partecipanti – con rarissime eccezioni – hanno espresso un’alta soddisfazione sul corso, in particolare rispetto alla situazione d’aula, alle esercitazioni, all’alternanza tra plenaria e lavori in gruppo e tra lezioni e discussioni. Ottimi anche i giudizi sull’organizzazione generale. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

In arrivo gli EDD 2018, quest’anno al centro donne e sviluppo sostenibile

Le Giornate europee dello sviluppo (EED 2018) che si terranno a Bruxelles i prossimi 5 e 6 giugno saranno dedicati quest’anno all’empowerment e al coinvolgimento delle donne e delle ragazze nello sviluppo sostenibile. Si tratta del principale forum europeo sulla cooperazione che la Commissione europea organizza annualmente dal 2006 per riunire la comunità della cooperazione allo sviluppo allo scopo di condividere idee ed esperienze e ispirare la nascita di nuove partnership e soluzioni innovative per affrontare le sfide più pressanti a livello mondiale. Il titolo della manifestazione sarà “Women and Girls at the Forefront of Sustainable development: protect, empower, invest”. Leggi altro ›

Pubblicato in EuropeAid, News

A fine luglio il report per le organizzazioni iscritte all’elenco AICS

Scadrà il prossimo 31 luglio il termine per la presentazione della documentazione relativa alla verifica da parte di AICS del mantenimento dei requisiti per le OSC iscritte all’Elenco art.26 della L.125/2014. Si tratta della prima verifica a norma di legge a seguito dell’istituzione dell’elenco delle OSC in sostituzione della cosiddetta idoneità delle ONG. La documentazione da presentare è dettagliata dalle linee guida per l’iscrizione all’elenco dei soggetti senza finalità di lucro approvate dal Comitato Congiunto con delibera n. 173 del 21 dicembre scorso. Vediamo di seguito quali documenti sarà necessario sottoporre all’Agenzia e quanto lavoro comporta la compilazione Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), News

“Spero che il nuovo direttore non sia un burocrate”: Laura Frigenti traccia l’identikit del suo successore all’AICS

Il MAECI ha da pochi minuti pubblicato la lista dei 56 candidati alla direzione dell’AICS quando abbiamo il piacere di risentire Laura Frigenti che da Washington ci confessa di seguire con attenzione e un po’ di preoccupazione gli sviluppi politici italiani oltre a quelli in casa AICS. “Esperienza tematica, capacità manageriali e gestionali, capacità di relazione, ci vogliono molte doti per ricoprire un ruolo come quello di direttore dell’Agenzia, ma un po’ di tutto si sa, è davvero difficile trovarlo nella stessa persona”. “Spero però che il nuovo direttore non sia un burocrate, serve una persona di contenuti sulla cooperazione, non qualcuno arrivato alla cooperazione per caso solo attraverso cammini burocratici”. Competenza ed esperienza in tema di cooperazione sono le caratteristiche principali che Laura Frigenti individua per il suo successore oltre a mettere in fila le sfide più importanti che attendono la compagine di via Contarini nei prossimi anni. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), News

56 candidati si contendono la direzione dell’Agenzia

A pochi giorni dalla chiusura delle candidature il MAECI ha pubblicato oggi la lista dei candidati per la selezione del Direttore dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo. Alla scadenza di venerdì scorso (4 maggio) sono pervenute 56 candidature, meno della metà delle 131 candidature che furono presentate due anni e mezzo fa in occasione della selezione del primo direttore dell’AICS. Una decina le candidature interne o “adiacenti” all’Agenzia che provengono da MAECI, DGCS e AICS stessa, altrettante quelle provenienti da candidati/e attualmente impiegati presso agenzie delle Nazioni Unite e altre organizzazioni internazionali. Quindici candidati si erano già presentati alla selezione del 2015. Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), News