Ricerca per categoria: News

NEWS – EuropeAid – Statistiche di successo dei bandi 2009 e 2010

Prima di presentare un Concept Note o una proposta progettuale sui bandi di EuropeAid è sempre utile farsi un’idea di quante possibilità ci sono che il nostro progetto arrivi all’approvazione. Per chi in queste settimane abbia presentato una proposta o la stia per presentare pubblichiamo le statistiche dei bandi principali di EuropeAid che hanno avuto scadenza nel 2009 e 2010. Il trend generale dice che il numero di proposte nella fase Concept Note è in aumento su quasi tutti i bandi e la percentuale di successo diminuisce drasticamente. Insomma, una competizione crescente che si può vincere solo affinando le armi della progettazione.
Pubblicato in EuropeAid, News

NEWS – Regione Lombardia – Slitta l’uscita del prossimo bando per i progetti di cooperazione

Come anticipato alcune settimane fa è arrivata la conferma di uno slittamento a gennaio 2012 dell’uscita del bando per il co-finanziamento di progetti di cooperazione internazionale della Regione Lombardia.
Per le ONG interessate è comunque opportuno continuare a lavorare sulla progettazione visto che i criteri sono già stati pubblicati. Una volta uscito il bando ci saranno solo 45 giorni per la presentazione delle proposte.

Pubblicato in News, Regione Lombardia

NEWS – EuropeAid – Aggiornamento date di uscita dei prossimi bandi

E’ stato aggiornato dalla Commissione il calendario previsionale di uscita di alcuni bandi molto attesi dalle ONG. 

Vediamo i dettagli e le date previste:
1 Novembre 2011 – Investing in People – Gender – Strenghtening protection and promotion of women’s rights and women’s social and economic empowerment (scadenza concept note 19 Dicembre 2011)
1 Novembre 2011 – NSA and LA in Development, Objective 1, Actions in partner countries (Multi-country interventions) for Non-State Actors (scadenza concept note 20 Dicembre 2011)
1 Novembre 2011 – NSA and LA in Development, Objective 1 amd 2, Local Authorities in Development (scadenza concept note 1 Febbraio 2012)
15 Novembre 2011 – Food security, Participation for governance (scadenza concept note 16 Gennaio 2012)
1 Dicembre 2011 – ACP-EU Water Facility – Sanitation in the poor peri-urban and urban areas (scadenza concept note 16 Gennaio 2012)

Daremo notizia di questi bandi non appena saranno pubblicati.

Pubblicato in EuropeAid, News

NEWS – Ritardo esito bandi Comune di Milano 2010

Ultime informazioni dal Comune di Milano ci dicono che gli esiti dei bandi “MILANO PER LA DIFESA, INCREMENTO E VALORIZZAZIONE DELLA BIODIVERSITA’” e “MILANO PER IL CO-SVILUPPO” CONTRIBUTI A FAVORE DELLA SOLIDARIETA’ E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2010 tarderanno di qualche mese. La fine della fase di valutazione, inizialmente prevista per ottobre, slitterà in avanti e di conseguenza l’avvio dei progetti vincitori.
Nel frattempo, giovedì 20 Ottobre a Milano (Loggia dei Mercanti –  ore 16.00)  verranno premiati i 12 progetti vincitori del bando “Milano per la sicurezza alimentare 2010”.
Pubblicato in Comune Milano, News

NEWS – EuropeAid – Prossimi bandi Food Security ACP, Asia ed ENPI

Iniziano ad uscire i primi bandi paese sulla linea Food Security (già usciti quelli sul Congo DRC e Madagascar). In preparazione a questi appuntamenti vi segnaliamo il documento interno della UE sul quale saranno calibrati i singoli bandi che le Delegazioni faranno uscire prossimamente. I paesi interessati sono: Congo DRC, Haiti, Liberia, Madagascar, Sudan, Afghanistan, Nord Corea, Pakistan, Palestina. Il budget complessivo ammonta a circa 100.000 milioni di euro.
Pubblicato in News

NEWS – Anteprima bando EuropeAid “Strengthened Governance Approaches for Food Security: “Participation for Governance”

Si tratta di un nuovo bando nel filone Food Security della UE con un focus sulla governance della sicurezza alimentare. Le azioni che saranno eleggibili mirano a rinforzare o creare associazioni di produttori e loro network anche a livello regionale e internazionale.

Il bando coprirà tutti i paesi e saranno possibili azioni multy-country. E’ previsto un co-finanziamento UE di massimo 80%. Il budget a disposizione sarà di 20 milioni. L’uscita del bando è prevista per il 15 Ottobre prossimo.

Objectives of the programme, priorities for 2011 and expected results
In order to make progress on the EU’s commitment towards achieving MDG1, eradicating extreme poverty and hunger by 2015, it is crucial to increase the participation and engagement of various actors of civil society in policy dialogue at national, regional and international levels.
The second strategic priority of the revised FSTP strategy for the period 2011-2013[1] is aimed at “strengthening governance approaches for food security”. This call for proposal will address the sub-priority “participation for governance“, focussing on its fourth expected result: “producers’ organisations and their regional/continental platforms and civil society are participating more effectively in decision-making processes related to food security“.
The specific objective will be to strengthen the capacities of specific groups (farmers’ organisations, pastoralists’ organisations, fishers’ and aquaculture farmers’ organisations) to participate in policy-making, having an impact on food security and nutrition.
Eligibility of the action
This call for proposals will support actions targeting the three groups (farmers’ organisations, pastoralists’ organisations, fishers’ and aquaculture farmers’ organisations) both separately and together in order to provide ample space for the specific needs of each group. Actions must take place at the regional, continental, or global level across several (at least 3) developing countries eligible under this programme. If duly justified, certain project activities, notably in view of transnational exchanges and for networking/coordination purposes, may take place in countries that are not eligible under this programme.
The following activities will be considered for support:
o   The setting up or the reinforcement of networks (or platforms) of farmers’ organisations, pastoralists’ organisations, fishers’ and aquaculture farmers’ organisations at regional, continental or global level, improving their information management, their capacities of strategic thinking, their communication and also the quality of support services to their member organisations.
o   Activities aiming at gaining practical experiences, including with tangible projects for farmers’ organisations, pastoralist’s organisations, fishers’ and aquaculture farmers’ organisations in order to reinforce their capacities to network and to engage in effective dialogue with public authorities and development partners.
Pubblicato in EuropeAid, News

NEWS – EuropeAid – Uscita del bando Development Education Non-State Actors and Local Authorities in Development – Objective 2

E’ attesa per il 1 Ottobre prossimo l’uscita del bando EuropeAid 131141 Development Education Non-State Actors and Local Authorities in Development – Objective 2, ovvero il bando annuale Info/Eas della UE rivolto agli attori non statali tra cui le ONG. Quest’anno il budget disponibile sarà di 55 milioni di euro e i concept note avranno scadenza per il 21 Novembre prossimo. Se il calendario sarà rispettato da EuropeAid i progetti completi (full application) dovranno essere sottoposti entro l’8 marzo 2012. Nei prossimi giorni su BandiONG pubblicheremo tutti i documenti e ulteriori approfondimenti in vista della preparazione delle proposte.
Previsione di uscita del bando

Ecco i progetti italiani che hanno visto la scorsa edizione del bando:

1.       COLLEGIO UNIVERSITARIO ASPIRANTI EMEDICI MISSIONARI ( MEDICI CON L’AFRICA ONLUS) – Equal opportunities for health: action for development
2.       ISTITUTO OIKOS ONLUS – Time to Seed  A Global Action to support the critical role of Sustainable Agriculture to ensure food security and environmental protection,
3.       ASSOCIAZIONE MANI TESE – GRABBING DEVELOPMENT – Towards new  models of North/South relations for a fair  exploitation of natural resources
4.       COOPERAZIONE PER LO SVILUPPO DEI PAESI EMERGENTI ONLUS- Educating to sustainable and responsible management of  the forests in the world
5.       GRUPPO LAICI TERZO MONDO ASSOCIAZIONE – Education au développement: stratégies territoriales pour un défi global
6.       ACTIONAID INTERNATIONAL ITALIA ONLUS – We won’t accept hunger: Mobilising Europeans on MDG 1  and the Right to Food
7.       TERRA NUOVA CENTRO PER IL VOLONTARIATO ONLUS  -Awareness raising on the relations between  European policies and agricultural development in  Africa
Pubblicato in EuropeAid, News

NEWS – Regione Lombardia – Pubblicati i criteri del prossimo bando per progetti di cooperazione

In attesa dell’uscita del bando (prevista per fine ottobre) sono usciti su gazzetta regionale i critieri di presentazione e selezione delle proposte. Anche quest’anno la presentazione sarà fatta attraverso il modulo on-line.
Criteri

Pubblicato in News, Regione Lombardia

NEWS – Regione Lombardia – A breve l’uscita del bando 2011 per i progetti di Cooperazione Internazionale

Due milioni di euro per progetti da finanziare attraverso un bando e altri 684.000 euro per iniziative dirette. Sono i fondi stanziati dalla Giunta regionale della Lombardia, su proposta del presidente Roberto Formigoni, per lo sviluppo dell’attivita’ di cooperazione internazionale nel 2012. Il provvedimento, oltre alla parte economica, stabilisce anche le linee guida e i criteri per l’approvazione dei progetti di cooperazione per la IX legislatura, in coerenza e in coordinamento operativo con la Direzione generale per la Cooperazione allo Sviluppo del ministero degli Affari esteri italiano.
“Da sempre – spiega Formigoni – Regione Lombardia sostiene progetti proposti da soggetti della cooperazione internazionale, con particolare attenzione alle priorita’ emergenti dal territorio e, in questa direzione, ha instaurato rapporti di proficua collaborazione con Organizzazioni Non Governative (ONG), Associazioni Onlus di solidarieta’ internazionale, Fondazioni e Associazioni senza scopo di lucro, Universita’ e Centri di Ricerca”. Questo metodo, prosegue il presidente, “in base al quale e’ stata creata una rete di rapporti fondati su responsabilita’ condivise e unita’ di intenti, ha anche favorito la partecipazione del mondo economico e, in particolare, delle imprese, attraverso la costruzione di percorsi di partenariato non profit e profit che prevedono, tra l’altro, l’esportazione di buoni modelli produttivi di gestione e la messa in rete di progetti pilota che valorizzano l’esperienza e la competenza di tutti i soggetti coinvolti”.
  Forse, aggiunge Formigoni, “qualcuno potra’ domandarsi se sia giusto, in tempi di difficolta’ economica e di scarsezza di risorse pubbliche, spendere un cifra ragguardevole nella cooperazione allo sviluppo. La risposta mia e dell’intera Giunta e’ convinta: si’, ne vale la pena anche e forse soprattutto in un periodo di difficolta’ come quello che stiamo attraversando”.
  Perche’ per il governatore “queste iniziative servono non solo a dare una mano a chi sta molto peggio di noi, come nei casi di progetti per l’alimentazione e l’educazione a favore di popolazioni che ne sarebbero totalmente sprovviste, ma servono a costruire e cementare rapporti di amicizia fortissimi con Paesi, Regioni e popolazioni di tutto il mondo. Amicizia che diventa collaborazione sul piano economico e progetti per investimenti futuri. Si tratta quindi di una visione lungimirante, che gia’ ha giovato molto alla Lombardia e ai suoi cittadini e continuera’ a giovare in futuro”. Alcuni tra i criteri prioritari definiti per l’assegnazione dei contributi attraverso i bandi sono: la creazione di partnership con vari soggetti pubblici e privati, regionali, nazionali e internazionali, i Governi dei Paesi partner, le organizzazioni bi e multi-laterali nell’attuazione degli interventi; la partecipazione a bandi comunitari di cooperazione internazionale; la coerenza con il tema di Expo 2015 ‘Nutrire il Pianeta, energia per la vita’. Per la cooperazione lombarda si considera prioritaria la sponda sud del Mediterraneo, recentemente teatro di crisi politica e moti popolari che hanno reso ancor piu’ difficile la vita quotidiana delle popolazioni: Egitto, Tunisia e Marocco. Questi Paesi partecipano da anni al Forum Economico e Finanziario del Mediterraneo, che e’ anche l’occasione per stabilire rapporti di collaborazione diretta tra imprese lombarde e aziende locali del Nord Africa. Nello stesso continente i Paesi in cui Regione Lombardia intende sviluppare progetti di cooperazione sono: Burkina Faso, Burundi, Etiopia, Kenya, Mozambico, Repubblica Democratica del Congo, Senegal, Uganda e Tanzania. Nell’area dei Balcani verra’ data speciale attenzione ad Albania, Bosnia Erzegovina, Kosovo, Serbia. In Medio Oriente i Paesi considerati prioritari sono Israele, Iraq, Libano e Territori Palestinesi. In Asia, Cina, India, Filippine, Vietnam e Pakistan. In America Latina e Caraibi, Brasile, Cile, El Salvador, Nicaragua, Paraguay, Peru’.

Pubblicato in News, Regione Lombardia