Ricerca per parola chiave: lapo-pistelli

Aumento dei fondi per la cooperazione a rischio. Duro attacco del VM Giro ai burocrati del MAECI

Non usa mezzi termini il Vice Ministro per la Cooperazione Mario Giro, bollando come “grave e vigliacca” la messa in mora di alcuni capitoli di bilancio del MAECI che comporterebbe una perdita secca di 36 milioni di euro destinati alla cooperazione. “Invece di mettere in mora altri capitoli di bilancio dello stesso MAECI, si bloccano i fondi della Cooperazione allo sviluppo, cioè del mondo povero. Proprio mentre il Presidente Mattarella esaltava l’impegno e l’utilità della Cooperazione ci si sarebbe aspettato più coraggio e meno vigliaccheria scegliendo di mettere in mora altri capitoli”, così commenta duramente Mario Giro con un post su Facebook.… Leggi altro

Taggato con: , ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), News

E’ Mario Giro il nuovo Vice Ministro con delega alla Cooperazione

Un’altra nomina inattesa nella compagine governativa della nuova Cooperazione italiana. Dopo Laura Frigenti all’Agenzia per la Cooperazione arriva la nomina di Mario Giro a Vice Ministro degli esteri con delega alla Cooperazione. Le voci di palazzo infatti davano per certo da mesi che sarebbe stato Enzo Amendola a prendere il posto vacante del MAECI dopo il passaggio di Lapo Pistelli all’ENI. Nell’ambito del così detto mini-rimpasto renziano, Mario Giro passa quindi da sottosegretario al ruolo di Vice Ministro ed Enzo Amendola entra comunque al MAECI con il ruolo di sottosegretario. … Leggi altro

Taggato con: , , ,
Pubblicato in DGCS-MAECI, News

Con la Legge di stabilità crescono del 40% i fondi per la cooperazione

Per adesso la promessa sembra essere stata mantenuta. Parliamo dell’aumento dei fondi alla cooperazione allo sviluppo che il premier Renzi aveva promesso in più occasioni di incrementare con l’obiettivo finale di portare l’Italia in quarta posizione tra i paesi donatori del G7, in cifre si tratterebbe di arrivare allo 0,25% del PIL nel 2017. Questo primo aumento dei fondi farebbe segnare una crescita dello 0,01% degli aiuti pubblici. Le slide di Renzi indicano un aumento di 121 milioni di euro per il 2016, con circa il 40% in più rispetto ai fondi attuali, che passano da 297 a 418 milioni di euro.… Leggi altro

Taggato con: , , ,
Pubblicato in DGCS-MAECI, News

Riforma della cooperazione un anno dopo: è tempo di fare un bilancio

I più ottimisti potranno dire che per una riforma approvata dopo 27 anni di attesa, un anno in più non conta granché. Ebbene sì, è passato già un anno da quando il parlamento ha licenziato la riforma della cooperazione allo sviluppo diventata legge a fine agosto del 2014. Dodici mesi nei quali si sarebbero dovuti scrivere i regolamenti attuativi e varare gli organi previsti dalla nuova legge 125, in primis il Consiglio Nazionale e l’Agenzia Italiana per la Cooperazione fortemente voluta dall’ex vice ministro Lapo Pistelli. Un anno dopo, ironia della sorte, non c’è l’Agenzia e nemmeno il vice ministro Pistelli. … Leggi altro

Taggato con: , , , , , ,
Pubblicato in - VISUALIZZA SOLO SONDAGGI, DGCS-MAECI, News

Parte il Consiglio Nazionale ma senza il Viceministro

Con tanti mesi di ritardo è finalmente arrivata la prima convocazione lampo del Consiglio Nazionale della Cooperazione allo Sviluppo, istituito dalla L.125/2014, che si riunirà oggi a Roma. E’ il luogo in cui tutti gli attori, pubblici e privati, si confrontano ed esprimono pareri e valutazioni e avanzano proposte in relazione alle strategie delineate e misure indicate dal Governo; ci saranno tutti i membri nominati dal MAECI e quelli designati dalle rappresentanze di categoria, tranne uno, il Viceministro della Cooperazione internazionale. … Leggi altro

Taggato con: , , , ,
Pubblicato in DGCS-MAECI, News

In settimana la nomina del nuovo viceministro degli Esteri

Giovedì prossimo Lapo Pistelli abbandonerà ufficialmente la carica di viceministro degli Esteri dopo le dimissioni rassegnate il 15 giugno e il suo trasferimento all’ENI dove ricoprirà la carica di vicepresidente senior con funzioni di Stakeholder Relations for Business Development Support. Le cronache di palazzo danno in pole position per la sostituzione il deputato Enzo Amendola, responsabile Esteri della segreteria Pd e capogruppo in Commissione Affari Esteri della Camera. A quanto si apprende, sarebbe lui il nome su cui ha puntato il presidente del consiglio, Matteo Renzi. … Leggi altro

Taggato con: , ,
Pubblicato in News

Le ONG alla Camera: lo statuto dell’Agenzia è inaccettabile

Doveva essere un “vascello corsaro” la nuova Agenzia italiana per la cooperazione istituita dalla riforma della cooperazione allo sviluppo, almeno così negli intenti e nelle dichiarazioni dell’ormai ex vice ministro Lapo Pistelli. Il primo ad abbandonare il vascello, in qualità di armatore, è stato proprio lui con le dimissioni a sorpresa arrivate due giorni fa che lo vedono passare alla “portaerei” ben più corazzata dell’ENI. A giudicare dalla bozza di statuto circolata che è ora sottoposta al parere delle Commissioni parlamentari, più che un “vascello” l’Agenzia sembrerebbe più una “chiatta” destinata ad arenarsi o perdere la direzione in mare aperto. Deboli riferimenti alla legge 125, una rinascita del ruolo della DGCS, il depotenziamento del vice ministro, procedure non trasparenti per la selezione del Direttore e il campo libero al profit nella cooperazione. Queste in estrema sintesi le più visibili debolezze del documento.… Leggi altro

Taggato con: , , , , ,
Pubblicato in News

Care ONG aiutateci a portare le imprese a bordo

E’ questo l’appello del vice ministro Pistelli alla società civile italiana impegnata nella cooperazione internazionale lanciato pochi giorni fa in occasione dell’incontro con le ONG della piattaforma Concord Italia sul bilancio del semestre italiano di presidenza dell’Unione. Il ministro descrive la nuova legge 125 sulla cooperazione come un’orchestra da comporre a cui però mancano figure rilevanti: i fiati, le percussioni. Sarebbero i nuovi attori della cooperazione allo sviluppo a cui la legge ha riservato uno spazio importante e paritario rispetto agli attori tradizionali (es. le ONG). … Leggi altro

Taggato con: , , , , ,
Pubblicato in DGCS-MAECI, News

Pistelli chiude la porta alle ONG, ci vediamo più avanti quando sarà tutto pronto!

E’ finito il tempo delle pacche sulle spalle, degli ammiccamenti precedenti all’approvazione della nuova disciplina sulla cooperazione. Portata a casa la legge il vice ministro Pistelli è sparito dalle scene, almeno da quelle noiose e poco smart delle ONG, (che poi magari ti chiedono pure impegni politici o di prendere posizioni scomode)… meglio stare alla larga. Poco meno di un anno fa invece eravamo tutti amici, sulla stessa barca, una faza una raza come dicono in Grecia. Decine di incontri e dibattiti alla ricerca del consenso sulla legge 125/2014… Leggi altro

Taggato con: , , , ,
Pubblicato in News

Dietro le quinte della riforma, intervista a Emilio Ciarlo

Negli ultimi anni abbiamo seguito da vicino il dibattito sulla riforma della cooperazione che ha portato alla nuova legge 125/2014 e poi descritto le tappe che dovrebbero portare all’attuazione del nuovo testo. Gli scenari futuri sono ormai sempre più chiari; ma cosa cambierà veramente nella realtà attuale della Cooperazione Italiana? Come impatterà la nuova Agenzia sul lavoro delle ONG e dei nuovi attori che la legge riconosce nella cooperazione internazionale? Per capire meglio cosa c’è dietro la nuova legge e quali effetti potrà produrre nei prossimi mesi abbiamo intervistato Emilio Ciarlo, Consigliere politico del Viceministro degli Affari Esteri, Lapo Pistelli. Da tempo dirige il Dipartimento Internazionale del Partito Democratico, è esperto di politica estera e relazioni internazionali e negli ultimi mesi si occupa in particolare di cooperazione, o meglio “nuova cooperazione” che lui definisce “Purple cooperation”. Ecco cosa ci ha raccontato… Leggi altro

Taggato con: , , , ,
Pubblicato in News

Niente da fare per Pistelli, Renzi s’inventa Gentiloni agli Esteri

Alla fine l’ha spuntata Paolo Gentiloni nella sostituzione di Federica Mogherini alla Farnesina, unico nome in grado di accomodare i dictat di Napolitano con il leaderismo di Renzi. Il Ministro degli Esteri bello e pronto c’era già, questo è chiaro a tutti, e il suo nome era Lapo Pistelli. Ma Renzi non ce l’ha fatta, o meglio non ha voluto rischiare con la promozione del suo ex-amico/nemico in una poltrona così ingombrante, nonostante l’ok del Capo dello Stato. La storia la conosciamo, Renzi si è avvicinato ai palazzi della politica proprio grazie a Pistelli che nel 2003 lo candidò a segretario provinciale della Margherita a Firenze e che l’anno dopo lo propose e fece eleggere presidente della Provincia di Firenze. Poi la sfida delle primarie per sindaco di Firenze in cui Renzi aveva prevalso su Pistelli. Da allora tutto è cambiato tra i due.… Leggi altro

Taggato con: ,
Pubblicato in News

A sorpresa Lia Quartapelle in lizza per la Farnesina

La questione di genere potrebbe sbarrare la strada al vice ministro Lapo Pistelli che alcune settimane fa era dato per favorito per la poltrona di Ministro degli Esteri lasciata vacante dopo la nomina di Federica Mogherini alla Commissione Europea. L’idea di Renzi di mantenere l’equilibrio di genere nel governo potrebbe favorire una donna per la casella della Farnesina. In prima istanza sembrava fosse fatta per la vicepresidente della Camera Marina Sereni.… Leggi altro

Taggato con: ,
Pubblicato in DGCS-MAECI, News

La riforma è legge, al via una nuova fase per la cooperazione italiana

La commissione Affari esteri del Senato, riunita venerdì scorso in sede deliberante, ha approvato in via definitiva il Disegno di legge (Ddl) di riforma della Cooperazione italiana allo sviluppo, già approvato dalla Camera dei deputati lo scorso 17 luglio e, in prima lettura, dall’aula di Palazzo Madama il 25 giugno. Il Ddl, dal titolo ”Disciplina generale sulla cooperazione internazionale per lo sviluppo”, riforma integralmente il precedente assetto istituzionale della cooperazione allo sviluppo ed adegua la normativa italiana ai nuovi principi ed orientamenti emersi nella comunità internazionale sulle problematiche dell’aiuto allo sviluppo negli ultimi venti anni. Il provvedimento aggiorna in modo sistematico il sistema dopo 27 anni dall’approvazione della legge 49 del 1987 sulla Cooperazione allo sviluppo.… Leggi altro

Taggato con: , , , ,
Pubblicato in DGCS-MAECI, News

Riforma della Cooperazione in dirittura d’arrivo, ok bipartisan della Camera

Con 251 voti a favore, 2 contrari e 72 astensioni, l’aula della Camera ha approvato la riforma della cooperazione allo sviluppo che torna ora, modificata, per il via libera definitivo al Senato che l’aveva già approvata una volta in prima lettura. A favore delle nuove norme sulla cooperazione si sono espressi la maggioranza del Governo Renzi (Pd-Ncd-Sc-Cd) e Forza Italia. I deputati M5S e Sel, invece, si sono astenuti. La novità principale del testo approvato a Montecitorio rispetto alla riforma approvata da palazzo Madama riguarda, in particolare, la possibilità di utilizzare la Cassa Depositi e PrestitiLeggi altro

Taggato con: , , , ,
Pubblicato in News

Pistelli agli Esteri? “Perché no, ma decide Renzi”

Per Matteo Renzi non è in discussione che Federica Mogherini diventerà Alto rappresentante per la politica estera dell’Unione europea. Negli ultimi giorni però, come riporta il Financial Times, sta crescendo l’opposizione da parte di un gruppo di paesi dell’Est. Il blocco sarebbe guidato dalla Polonia, molto vicina agli Stati Uniti di Barack Obama e avviata ormai a diventare una potenza economica, e composto dai almeno altri 10 paesi tra cui Lituania, Estonia e Lettonia. Agli ex paesi sovietici non è piaciuta la visita della Mogherini al Cremlino, anche a nome della presidenza italiana della Ue, né sono state gradite le dichiarazioni trapelate sul via libera al gasdotto South Stream. Dichiarazioni dell’ultim’ora di Sandro Gozi vedrebbero l’Italia intenzionata a chiedere un voto in seno al Consiglio laddove non si dovesse arrivare alla nomina della Mogherini con l’usuale metodo del consenso. Ma chi potrebbe essere il nuovo ministro degli Esteri se la Mogherini dovesse farcela in Europa?Leggi altro

Taggato con: , , ,
Pubblicato in News