Ricerca per parola chiave: migranti

Il Fondo FAMI finanzia progetti transnazionali per l’integrazione dei cittadini di Paesi terzi

La nuova edizione del bando del Fondo FAMI per Progetti transnazionali ha una dotazione complessiva di oltre 16 milioni di euro. Il bando è rivolto a enti pubblici, attori non-profit stabiliti in uno degli Stati UE e organizzazioni internazionali che vogliano sostenere progetti transnazionali volti a sostenere azioni per contribuire a una gestione efficiente dei flussi migratori e all’attuazione, al rafforzamento e allo sviluppo di un approccio comune dell’Unione in materia di asilo e immigrazione. La scadenza per la presentazione delle proposte progettuali è fissata al 31 gennaio 2019 Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in Bandi, EuropeAid

Percezione Vs Realtà. Ecco come gli italiani si stanno bevendo la farsa dell’invasione di immigrati

Sono gli elettori di centrodestra e i cittadini con un titolo di studio più basso gli italiani che tendono a sovrastimare in modo maggiore la presenza di immigrati extracomunitari sul territorio italiano. Questo il quadro che emerge da un’analisi dell’Istituto Cattaneo resa pubblica ieri. La ricerca evidenzia che lo scarto tra la percentuale di immigrati presenti in Italia e quella percepita dagli intervistati è altissima. Gli immigrati in Italia sono il 7% (9 se consideriamo quelli provenienti da altri Paesi della stessa Unione europea), ma il 70% degli italiani crede siano circa il quadruplo.  La percezione cambia significativamente tra elettori di centrodestra o di destra. In quest’ultimo caso, infatti, la percezione è del 32,4%, superiore di oltre sette punti rispetto alla media nazionale. All’opposto, tra chi si definisce di sinistra, centrosinistra o di centro la differenza tra il dato reale e quello stimato si riduce notevolmente. Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in News

Fondo FAMI: ecco la graduatoria 2017 e il bando 2018

Solo 21 dei 121 progetti presentati è stato ammesso al finanziamento all’interno del bando “Promozione di interventi di inclusione sociale ed economica di cittadini dei Paesi terzi sviluppati in Italia e in altri Stati membri” nell’ambito del Fondo Asilo, migrazione e integrazione (FAMI) per un totale di altre 10 milioni di euro. Proprio in questi giorni è stata pubblicata la nuova edizione del bando per il 2018 con una dotazione complessiva di oltre 16 milioni di euro. Il bando è rivolto a enti pubblici, attori non-profit stabiliti in uno degli Stati UE e organizzazioni internazionali. La scadenza per la presentazione delle proposte progettuali è fissata al 31 gennaio 2019 Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in - VISUALIZZA SOLO ESITI DI BANDO, Bandi

Horizon 2020: Ecco i temi dei prossimi bandi dedicati a cambiamenti sociali, migrazioni e governance

A fine 2017 la Commissione europea ha adottato i programmi di lavoro 2018-2020 relativi al programma HORIZON 2020 per il sostegno ad attività di ricerca e innovazione nei prossimi tre anni. L’adozione dei programmi di lavoro ha dato avvio alla pubblicazione dei bandi per il triennio, che coprono i tre pilastri del programma: Eccellenza scientifica, Leadership industriale e Sfide della società. Quest’ultimo pilastro comprende la priorità “L’Europa in un mondo che cambia – Società inclusive, innovative e riflessive” che incluse diversi temi di grande interesse per le ONG e la OSC impegnate a diverso titolo sui temi delle migrazioni, della sostenibilità e delle trasformazioni sociali e culturali. L’apertura di questi bandi è prevista il 6 novembre 2018 con scadenze programmate dei singoli topic fino al 14 marzo 2019.

Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in Bandi, EuropeAid

In Italia è tempo di barriere, l’89% della popolazione descrive la nazione come divisa

“La maggior parte degli italiani non abbraccia atteggiamenti estremisti nei confronti dei migranti ma nutre profonde preoccupazioni riguardo alla gestione e agli impatti delle migrazioni”. E’ questo uno dei risultati più attuali di una ricerca effettuata negli scorsi sei mesi da Ispos Italia all’interno dell’iniziativa More in Common e pubblicata di recente. Nonostante l’attualità delle ultime settimane potrebbe sembrare dissonante da quanto hanno dichiarato la maggior parte degli intervistati, gli italiani pare abbiano una discreta capacità di analisi al di là dalla tempesta comunicativa anti immigrazione degli ultimi tempi. La maggioranza infatti crede ancora saldamente nel principio di asilo (72%) ma si dice preoccupata per il crescente clima di razzismo e discriminazione (61%). Ma dal quadro complessivo che emerge dalla ricerca è chiaro che in Italia è tempo di barriere, l’89% della popolazione descrive la nazione come divisa. Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in News

“Tutta colpa delle ONG”: come e perché sono diventate il nemico pubblico numero uno

Dal codice di autoregolamentazione di Marco Minniti al bando dai porti italiani, la campagna di criminalizzazione nei confronti delle ONG che operano nel Mediterraneo è una delle cose che accomuna i governi Gentiloni e Conte. Dal ruolo di comparse a quello di attori protagonisti il passo è stato breve: in pochi mesi gli operatori delle ONG sono diventati la ragione di tutti i problemi nella gestione dei flussi migratori o, a seconda, gli unici eroi cui stia a cuore la vita delle persone che tentano di attraversare il Mediterraneo in cerca di una vita migliore in Europa. Una centralità invisa agli stessi operatori umanitari, che peraltro non costituiscono un unico “blocco”, ma rispondono a organizzazioni diverse e talvolta distanti per orientamento, costituzione, riferimenti politici o culturali. Quello che è accaduto in queste settimane, infatti, è solo la naturale prosecuzione di una campagna cominciata tempo addietro, che ha portato, nei fatti, all’estromissione delle ONG dall’attività di pattugliamento del mare, con poche ostinate eccezioni. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

Migraventure seleziona le migliori idee d’impresa migrante

Dopo i risultati incoraggianti della prima edizione pilota 2016-2017, riparte il Programma Migraventure – Edizione 2018-2019, grazie ad una partnership consolidata tra OIM Italia e Etimos Foundation, e al rinnovato sostegno dell’Agenzia per la Cooperazione. La finalità peculiare del programma è sostenere gli imprenditori migranti che intendano avviare o consolidare un’attività d’impresa in Africa. Anche quest’anno MigraVenture selezionerà le migliori idee d’impresa tra quelle pervenute e fornirà un percorso di accompagnamento gratuito, in Italia e in Africa, volto a facilitare l’avvio e la sostenibilità delle stesse imprese nel medio periodo. E’ aperto il bando per la selezione di nuove idee imprenditoriali. La scadenza per la presentazione delle proposte è fissata per il 10 agosto 2018 Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in - VARI DONATORI, 07/2018, Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi

L’esternalizzazione delle frontiere è inaccettabile e illusoria

Gli Stati membri dell’Unione Europea si incontreranno nel Consiglio Europeo di oggi e domani per discutere, tra le altre cose, delle dimensioni interna ed esterna della politica migratoria, compresa la riforma del sistema europeo comune di asilo (CEAS). Nei giorni scorsi sono state avanzate già diverse proposte che ancora una volta sono prevalentemente centrate sulla cosiddetta esternalizzazione delle frontiere, piuttosto che sulla protezione dei rifugiati e il rispetto dei diritti umani: una  gestione dei migranti che tende a sospingerli ad ogni costo verso i Paesi di origine e di transito, utilizzando in modo improprio parte delle risorse per lo sviluppo del Fondo fiduciario di Emergenza dell’UE per l’Africa (EUTF)in fase di rifinanziamento. L’obiettivo è la creazione di hotspot, o “piattaforme di sbarco”, proprio in quei Paesi allo scopo di rafforzare i confini esterni di quella che sempre più sta trasformando il nostro continente in una “Fortezza Europa“. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in - VISUALIZZA TUTTO, News

Al di la degli slogan, l’Italia può davvero chiudere i porti ai migranti?

C’era da aspettarselo che il nuovo governo giallo verde, e in particolare il neo ministro dell’Interno Salvini, avrebbe aspettato il primo barcone all’orizzonte per alzare lo scontro sulla migrazione e sull’accoglienza. Purtroppo non fa altro che mantenere le promesse elettorali e rispondere a una discreta fetta di italiani (probabilmente la maggioranza) che vorrebbero chiudere i porti italiani alle navi di salvataggio delle ONG. Lo fa in maniera spettacolare, attraverso i social a suon di hastag con i toni beceri dei leader di nuova generazione, quelli che fanno saltare il G7 con un tweet e che speculano sulla pelle di oltre 600 persone per portare a casa consenso e popolarità. In queste ore il mondo social si sta dividendo tra l’hashtag di Salvini #chiudiamoiporti con tanto di foto a braccia conserte e sguardo volitivo e quello buonista e solidarista di segno opposto #umanitàperta, lanciato da Valigia Blu. Ma al di là degli slogan e degli schieramenti, non si riesce a capire se ci siano basi legali concrete per poter impedire lo sbarco nei porti italiani delle imbarcazioni di salvataggio. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

Due nuove iniziative di emergenza di AICS in Africa

L’Agenzia per la cooperazione ha recentemente pubblicato due nuovi bandi relativi ad altrettante iniziative di emergenza approvate a sostegno di Repubblica Centrafricana, Mali, Guinea Conakry e Gambia. Si tratta nello specifico di un’iniziativa di Emergenza a sostegno della popolazione della Repubblica Centrafricana con un budget di 3 milioni di euro destinato a diversi settori di intervento e di un’iniziativa multipaese su Mali, Guinea, Gambia volta a rafforzare la resilienza e la protezione dei migranti e dei migranti di ritorno. La dotazione disponibile per i tre paesi è pari a 1.130.000 euro. Scadenza 2 e 9 luglio 2018 Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in 07/2018, Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi

AICS approva 4 nuovi progetti per resilienza e protezione dei migranti in Africa Occidentale

La sede AICS di Dakar ha recentemente pubblicato la graduatoria relativa al bando dell’iniziativa di emergenza regionale AID-11274 che intende contribuire a mitigare le cause profonde della migrazione soprattutto a beneficio dei giovani e delle donne e appoggiare il reinserimento dei migranti di ritorno nel loro paese, ma anche assicurare protezione alle fasce più vulnerabili della popolazione in transito, ponendo particolare attenzione ai minori non accompagnati. L’iniziativa regionale contava su una dotazione finanziaria di 2.630.000 € su cinque paesi coinvolti (Senegal, Mali, Guinea Conakry, Guinea Bissau e Gambia). Quattro i progetti approvati, due in Guinea Bissau, due in Mali e uno in Senegal. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in - VISUALIZZA SOLO ESITI DI BANDO, Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi

Per metà degli italiani la migrazione è un problema

La maggioranza degli europei e, in misura minore, degli italiani ritiene necessario promuovere l’integrazione degli immigrati, ma al tempo stesso oltre un italiano su 2, il 51%, ritiene l’immigrazione più un problema che una opportunità e una percentuale analoga, il 55%, ritiene che l’integrazione non funzioni. I dati sono contenuti in uno speciale di Eurobarometro, in cui l’Italia risulta uno dei 7 Paesi dell’Unione europea in cui il fenomeno è maggiormente percepito come un problema. Si va dal 63% dell’Ungheria al 50% di Cipro, laddove all’opposto la Svezia risulta lo Stato in cui è più elevata e maggioritaria la quota di popolazione che ritiene l’immigrazione una opportunità: il 45% (e il 19% più un problema). Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

Aiuti e migrazioni: un nuovo rapporto di Concord

I paesi europei hanno visto arrivare oltre 3,8 milioni di persone richiedenti asilo nei propri territori tra il 2013 e il 2016. In risposta, l’Europa ha sviluppato diversi piani, accordi e quadri politici sulla migrazione. L’UE ha inoltre stabilito una serie di accordi di cooperazione con paesi terzi, sottolineando l’importanza di affrontare le cause alla base della migrazione irregolare verso paesi non UE. Sempre più i fondi destinati agli aiuti umanitari vengono spesi per gestire e contrastare i flussi migratori. La cooperazione allo sviluppo è sempre più percepita dai leader dell’UE come uno strumento per “controllare la migrazione”, “gestire la migrazione” o “affrontare le cause profonde della migrazione”. Perché? Quali sono i collegamenti tra le agende europee sulla cooperazione e sulle migrazioni? Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in News

Aiuto globale in calo, ma l’Italia mantiene la promessa di Renzi

I numeri annuali rilasciati ieri dal Comitato Aiuto allo Sviluppo dell’OCSE indicano che per la prima volta dal 2012, l’aiuto allo sviluppo globale è diminuito (- 0,6%). Questa diminuzione in realtà è frutto della diminuzione dei costi dell’assistenza ai rifugiati che i donatori continuano a registrare come aiuti allo sviluppo (-13,6% rispetto al 2016). A sostanziare questa tendenza globale sono in primis i membri europei del DAC, Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Germania, Grecia e Slovenia che tra il 2016 e il 2017 hanno registrato forti cali dei numeri di rifugiati e delle relative spese di assistenza. Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in News

Da OIM un percorso di rafforzamento delle associazioni di migranti

L’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) con il supporto di MAECI e AICS mette in campo un percorso di rafforzamento delle associazioni di migranti attive per lo sviluppo socio-economico italiano e dei loro paesi di origine. Si tratta di attività formative specifiche per rappresentanti di associazioni di migranti intenzionate a promuovere progetti di co-sviluppo dall’Italia e di un bando finalizzato a sostenere i progetti delle associazioni fino a un massimo di 10.000 €. Si chiama programma A.MI.CO., già sperimentato a livello regionale (Lazio, Lombardia, Campania, Puglia, Sicilia), dal 2018 avrà un carattere nazionale e si rivolge a tutte le associazioni di migranti presenti sul territorio italiano. Scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il 6 maggio 2018 Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in 05/2018, Agenzia Cooperazione (AICS), Agenzie Nazioni Unite, Bandi