Ricerca per parola chiave: ong-italiane

L’AICS incontra la società civile, prove tecniche di dialogo strutturato

L’anno nuovo inizia con una buona notizia sul fronte dell’Agenzia per la Cooperazione che proprio in questi giorni festeggia il suo primo anno di operatività. Lo scorso giovedì si è svolto a Roma (e dove se no?) un primo incontro tra un nutrito gruppo dello staff dell’AICS e i rappresentanti delle organizzazioni della società civile, per intenderci le rappresentanze dei soggetti che siedono al (desaparecido) Consiglio Nazionale per la Cooperazione allo Sviluppo (CNCS). L’incontro, fortemente voluto dalla direttrice, aveva l’obiettivo di fare il punto sull’anno appena trascorso e gettare le basi per il lavoro dei prossimi mesi con uno specifico riferimento ai bandi dell’Agenzia appena conclusi.… Leggi altro

Taggato con: ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), News

Profit e Non-profit nella cooperazione, Sodalitas presenta una guida al partenariato

La partnership tra settore privato profit e non-profit è ormai da qualche anno l’orizzonte verso cui tende la cooperazione allo sviluppo. Una collaborazione lanciata da decine di summit, documenti, policy e persino leggi. E’ il caso della recente riforma italiana della cooperazione internazionale, introdotta dalla legge 125 del 2014. Eppure questo sodalizio stenta a decollare, a trovare forme, metodi e strumenti per trasformarsi in azioni concrete. Una recente indagine della Fondazione Sodalitas volta a sondare lo stato dell’arte sul tema e rilevare l’attitudine delle Imprese e delle ONG alla realizzazione di progetti di partnership ha evidenziato la necessità di fornire uno strumento concreto che possa guidare gli operatori verso una convergenza. Nasce da qui la redazione di una guida per supportare imprese e ONG nello sviluppo di progetti di Cooperazione Internazionale in partnership. Il documento realizzato in collaborazione con un gruppo di imprese e ONG verrà presentato a Milano la settimana prossima.… Leggi altro

Taggato con: , , ,
Pubblicato in News

Chi sono i leader dello sviluppo sostenibile? Le ONG al top, i governi in coda

Due istituti americani, GlobeScan e SustainAbility, hanno recentemente pubblicato un interessante survey sulla leadership globale nello sviluppo sostenibile. I sondaggisti hanno intervistato quasi 1000 persone tra esperti, influencer, ricercatori e funzionari nei quattro continenti per capire chi siano i leader più influenti nell’agenda 2030. Al top di chi si batte per lo sviluppo sostenibile ci sono le ONG per il 57% degli intervistati, seguono gli imprenditori sociali, i movimenti sociali e il sistema della Nazioni Unite. In coda i governi con appena il 6%. Gli esperti di sostenibilità ritengono che i governi nazionali e il settore privato dovrebbero fare di più per il raggiungimento degli SDGs soprattutto attraverso collaborazioni multi settoriali, il 34% ritiene che il settore privato profit debba prendere la leadership nella promozione dello sviluppo sostenibile.… Leggi altro

Taggato con: , , ,
Pubblicato in News

2016 è boom di assunzioni nella cooperazione internazionale

Quello che si sta per concludere non è stato un anno qualunque per il settore della Cooperazione Internazionale. Dopo la riforma del settore varata ormai due anni fa e la nascita dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione iniziano a vedersi chiari segnali di ripresa. Un indicatore significativo è quello legato alle risorse umane di questo settore composto per lo più da organizzazioni non governative. Già dal secondo semestre dell’anno il numero delle posizioni disponibili (le cosiddette vacancy) ha ripreso a correre come non si vedeva da tempo. Un primo dato, abbastanza affidabile e indicativo, viene proprio da questo blog che si conferma il punto di riferimento di chi offre e cerca lavoro nel settore. In un recente ricerca effettuata da ASVI Social Change, Info Cooperazione risulta la migliore piattaforma italiana di Job Posting per la cooperazione internazionale. Nel 2016 abbiamo registrato un aumento del 25% delle vacancy disponibili, ne abbiamo pubblicate oltre 800 negli ultimi dodici mesi. Circa un terzo delle vacancy pubblicate si riferivano a posizioni in Italia, un altro terzo in Africa e le rimanenti in Medio oriente, America Latina e Asia. … Leggi altro

Taggato con: , ,
Pubblicato in News

Dal Fondo asilo, migrazione e integrazione 17 milioni per progetti per l’integrazione dei migranti

Nell’ambito del Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione è stato appena pubblicato il bando 2016 per progetti transnazionali per l’integrazione dei migranti. Il bando mette a disposizione oltre 17 milioni di euro da destinare a progetti che affrontano le due seguenti priorità: promuovere la partecipazione attiva dei migranti nelle società di accoglienza e sostenere attività preparatorie all’arrivo e all’accoglienza di migranti ricollocati o reinsediati. I progetti da finanziare devono essere realizzati da una partnership composta da almeno 3 organismi provenienti almeno 2 diversi Paesi UE (esclusa la Danimarca), che siano enti pubblici, enti privati non profit, organizzazioni internazionali così come specificate nel bando. Il cofinanziamento UE potrà coprire fino al 90% dei costi totali ammissibili dei progetti e sarà compreso tra € 450.000 e € 750.000. Scadenza 28 febbraio 2017.… Leggi altro

Taggato con: , , ,
Pubblicato in 02/2017, Bandi, EuropeAid

Quelle valorizzazioni che non valorizzano, anzi escludono

Qualche giorno dopo la chiusura delle procedure relative al primo bando dell’Agenzia italiana per la Cooperazione, possiamo tornare serenamente a parlare di questa prima esperienza dell’AICS nel ruolo (difficile) di ente erogatore di risorse pubbliche destinate alla cooperazione allo sviluppo. E’ utile in questa fase fare il bilancio di quello che ha funzionato e quello che invece deve necessariamente essere rivisto. Nelle ultime settimane abbiamo ricevuto tante comunicazioni da diversi operatori e organizzazioni che ci sottopongono problemi e criticità di questo bando, dopo averle vissute in prima persona. Abbiamo deciso di affrontarle una per volta in modo da poter entrare nel merito di specifiche questioni. … Leggi altro

Taggato con: , ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi

Pubblicata la graduatoria del bando AICS, sono 56 i progetti co-finanziati

Dopo la controversa eliminazione di 17 proposte progettuali a seguito delle verifiche amministrative, arriva la graduatoria finale del primo bando dell’AICS per il finanziamento delle iniziative delle Organizzazioni della Società Civile e dei soggetti senza finalità di lucro per progetti di cooperazione all’estero. Sono 56 i progetti ammessi al co-finanziamento dei 69 valutati nel merito dalla commissione valutatrice che si aggiudicano i 22,5 milioni di euro della dotazione finanziari a del bando. Il bando aperto lo scorso mese di maggio ha visto 212 proposte sottoposte nella prima fase di concept note. 89 proposte progettuali sono poi state ammesse alla seconda fase di presentazione delle proposte complete.… Leggi altro

Taggato con: ,
Pubblicato in - VISUALIZZA SOLO ESITI DI BANDO, Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi

Le verifiche amministrative fanno strage di progetti al bando AICS

Prima ancora della valutazione di merito della seconda fase del bando AICS per progetti di cooperazione, sono state fatali le verifiche amministrative effettuate dell’Agenzia. E’ così che il 20% delle proposte progettuali presentate a settembre scorso sono state eliminate dal procedimento e non saranno neanche valutate nel merito dalla Commissione di valutazione. Sono infatti solo 69 le proposte che hanno passato indenni le verifiche amministrative su le 86 pervenute. Vista la dotazione del bando di 22,5 milioni, i progetti che verranno valutati dalla Commissione hanno ormai una probabilità su due di essere finanziati.… Leggi altro

Taggato con: ,
Pubblicato in - VISUALIZZA SOLO ESITI DI BANDO, Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi

Le ONG guardano agli scenari futuri…e torna il dibattito sulla rappresentanza unitaria

Non parliamo certo di un tema nuovo nel mondo non governativo italiano. Di rappresentanza unitaria si è discusso più volte soprattutto negli ultimi 15 anni, da quando gradualmente sono venute a crearsi e/o consolidarsi diverse reti e coordinamenti che non hanno saputo o voluto convivere in un’unica organizzazione di rappresentanza, quella che un tempo era l’Associazione delle ONG italiane. La storia del settore non governativo italiano e gli avvicendamenti degli ultimi anni ci consegnano oggi un panorama di rappresentanza abbastanza frastagliato e composto da livelli e percorsi diversi. Ci sono le cosiddette Reti di rappresentanza (AOI, Cini e Link 2007), le cosiddette Federazioni (Cipsi, Cocis e Focsiv), i Coordinamenti regionali (per lo più aderenti ad AOI), le altre Reti tematiche (ForumSad, Agire, ecc). Più in alto ancora c’è il Forum del Terzo Settore che rappresenta circa 75 organizzazioni nazionali di secondo e terzo livello che operano in diversi ambiti tra cui anche la Solidarietà Internazionale. A questo si aggiunge anche la dimensione europea che vede la piattaforma di Concord Italia partecipata da organizzazioni appartenenti a tutte le altre realtà.… Leggi altro

Taggato con:
Pubblicato in News

Ecco perché le ONG dovrebbero prendere sul serio gli opendata

Negli ultimi anni si fa un gran parlare di opendata e accesso alle informazioni grazie alla crescente disponibilità di tecnologie e al lavoro del cosiddetto “opendata movement” che spinge perché governi e amministrazione pubblichino in rete i loro dati in modo trasparente. Anche in Italia il movimento per gli opendata si sta rafforzando ed è riuscito a segnare un primo punto importante, l’approvazione di un FOIA (Freedom of Information Act) da parte del governo italiano. Anche grazie alla campagna FOIA4ITALY, di cui Open Cooperazione fa parte, abbiamo finalmente una legge che obbliga la pubblica amministrazione a diffondere le informazioni, rendere pubblici i propri atti e favorire la trasparenza. I cittadini hanno il diritto di chiedere e ricevere ogni tipo d’informazione prodotta e posseduta dalle amministrazioni pubbliche che non contrasti con la sicurezza nazionale o la privacy.  … Leggi altro

Taggato con: ,
Pubblicato in News

Tra una settimana la scadenza del bando AICS per progetti di cooperazione

Manca poco meno di una settimana alla scadenza per la consegna delle proposte progettuali complete del primo bando dell’Agenzia italiana per la Cooperazione. La data ultima è fissata per le ore 12.00 di sabato 17 settembre. La prima fase della valutazione si era conclusa lo scorso 29 luglio con la selezione di 89 concept note approvate su 212 presentate dalle Organizzazioni della Società Civile e dei soggetti senza finalità di lucro. Due giorni fa l’AICS ha comunicato alcuni ulteriori chiarimenti rispetto alle FAQ iniziali pubblicate a giugno scorso. Si tratta della risposta ad alcune domande che diversi enti hanno sottoposto nelle ultime settimane. Ecco di seguito le ultime precisazione e le raccomandazioni per una corretta presentazione dei progetti.… Leggi altro

Taggato con: ,
Pubblicato in 09/2016, Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi

L’esercito delle Onlus, l’Agenzia delle entrate pubblica gli elenchi online

Dalla scorsa settimana l’Agenzia delle entrate ha reso pubblici gli elenchi (per regione) delle organizzazioni iscritte al registro delle Onlus. Un passo di trasparenza che non era mai stato fatto negli ultimi 18 anni neanche quando esisteva l’apposita Agenzia del Terzo Settore. Secondo gli elenchi pubblicati, in Italia le Onlus riconosciute sarebbero 21.706 a cui vanno aggiunte le organizzazioni di volontariato (ODV) e le cooperative sociali che sono riconosciute “Onlus di diritto”. Lazio, Lombardia, Piemonte e Sicilia detengono il primato delle Onlus in Italia, in queste quattro regioni risiedono più della metà delle organizzazioni italiane. Gli elenchi dell’Agenzia comprendono anche le cosiddette ONG che prima della nuova legge 125/2014 erano riconosciute “Onlus di diritto”. Oggi invece si ritrovano categorizzate come “ORGANIZZAZIONI NON GOVERNATIVE ante legge n. 125 del 2014”. Alla data di aggiornamento di questi elenchi (16 luglio 2016) le ONG che hanno lo status di Onlus sono 195.… Leggi altro

Taggato con: , ,
Pubblicato in News

Coro unanime contro il Migration Compact in salsa UE, e non solo delle ONG

Si chiama “New Migration Partnership Framework” la recente Comunicazione della Commissione Europea che sarà discussa durante la riunione del Consiglio Europeo in programma per domani a Bruxelles. Il tema migrazioni sarebbe dovuto essere al centro di questo Consiglio che, alla luce del Brexit, rischia di spostare la sua attenzione sulle modalità di uscita della Gran Bretagna dall’Unione. L’approccio proposto dalla Commissione in questo nuovo Partnership Framework si ispira all’accordo anti migrazione UE-Turchia che, seppur pubblicizzato come un esempio riuscito di cooperazione, è costato sei miliardi di euro ed ha effettivamente lasciato migliaia di persone bloccate in Grecia in condizioni disumane e degradanti.… Leggi altro

Taggato con: , ,
Pubblicato in News

212 Concept Note per il primo bando AICS

Non è un record ma quasi, quello di partecipazione al primo bando dell’Agenzia per la cooperazione allo sviluppo, lo strumento con cui l’AICS mette a disposizione delle organizzazioni della società civile 22,5 milioni di euro per progetti di cooperazione. In totale 212 concept note sono pervenute entro la scadenza dello scorso 13 giugno presentati da 136 organizzazioni. Di seguito i paesi che vedono il maggior numero di proposte progettuali presentate: Kenya 18, Etiopia 17, Mozambico 16, Albania 14, Senegal e Tunisia 13 e Burkina Faso 12 proposte.… Leggi altro

Taggato con: , ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi, DGCS-MAECI

Ecco le Top 10 delle organizzazioni su Open Cooperazione

Ormai da alcuni mesi i dati inseriti dalle ONG italiane sul portale Open Cooperazione compongono un quadro sempre più completo del settore della cooperazione allo sviluppo e dell’aiuto umanitario in Italia. Ottanta tra le più importanti organizzazioni italiane hanno inserito i loro dati di trasparenza e altrettante lo stanno facendo nelle ultime settimane. Si tratta dei dati relativi all’anno 2014, la possibilità di inserire i dati 2015 sarà abilitata nel mese di giugno. Il quadro che emerge suscita interesse in primis perché parliamo di dati inediti che fino ad ora non erano reperibili; finalmente è disponibile una fotografia sempre aggiornata sul mondo della cooperazione non governativa in Italia. I dati aggregati rilasciati nel portale sono divisi in quattro macro aree: paesi e settori d’intervento, risorse umane, risorse economiche e certificazioni.… Leggi altro

Taggato con: ,
Pubblicato in News