Ricerca per parola chiave: sdgs

Partnership for SDGs: una piattaforma online per promuovere l’impegno multi-stakeholder

La piattaforma online di “Partnership for SDGs” ha l’obiettivo di unire le forze di tutti gli attori attivi e mobilitati nel raggiungimento dei 17 goals dell’Agenda 2030. Ad oggi sono già 3620 le iniziative e gli impegni di partnership avviate in vista del 2030 e il numero è destinato a crescere sempre più. La prima versione (in beta) di questa piattaforma era stata lanciata in occasione del vertice delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile (United Nations Sustainable Development Summit) per l’adozione dell’Agenda post-2015, in risposta ad un mandato stabilito dalla Conferenza Rio+20. Oggi il database è stato sviluppato ed è gestito dalla Divisione per lo Sviluppo Sostenibile del Dipartimento per gli Affari Economici e Sociali delle Nazioni Unite (DSD/DESA).… Leggi altro

Taggato con: , ,
Pubblicato in News

Chi sono i leader dello sviluppo sostenibile? Le ONG al top, i governi in coda

Due istituti americani, GlobeScan e SustainAbility, hanno recentemente pubblicato un interessante survey sulla leadership globale nello sviluppo sostenibile. I sondaggisti hanno intervistato quasi 1000 persone tra esperti, influencer, ricercatori e funzionari nei quattro continenti per capire chi siano i leader più influenti nell’agenda 2030. Al top di chi si batte per lo sviluppo sostenibile ci sono le ONG per il 57% degli intervistati, seguono gli imprenditori sociali, i movimenti sociali e il sistema della Nazioni Unite. In coda i governi con appena il 6%. Gli esperti di sostenibilità ritengono che i governi nazionali e il settore privato dovrebbero fare di più per il raggiungimento degli SDGs soprattutto attraverso collaborazioni multi settoriali, il 34% ritiene che il settore privato profit debba prendere la leadership nella promozione dello sviluppo sostenibile.… Leggi altro

Taggato con: , , ,
Pubblicato in News

A settembre la scadenza del bando AICS per l’educazione alla cittadinanza globale

Il bando per iniziative di sensibilizzazione ed educazione alla cittadinanza globale approvato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo nella riunione del Comitato Congiunto tenutasi lo scorso 13 giugno è stato finalmente pubblicato sul GURI. La pubblicazione prescrive che il termine tassativo per la presentazione delle Concept note delle proposte sia fissato 21 giorni naturali e consecutivi a partire dalla data di pubblicazione. La scadenza quindi è fissata per le ore 12.00 di lunedì 12 settembre 2016.… Leggi altro

Taggato con: , ,
Pubblicato in 09/2016, Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi

Dall’AICS due milioni per l’Educazione alla Cittadinanza Globale

Era stato anticipato dalla direttrice Frigenti in occasione della giornata di presentazione del bando sui progetti nei paesi partner, si tratta del nuovo bando dell’Agenzia per sostenere attività di Educazione alla Cittadinanza Globale. Va quindi in pensione il termine “Info/eas” con la quale erano denominati i progetti di sensibilizzazione ed educazione allo sviluppo in epoca DGCS. Lo stanziamento totale è di 2 milioni di euro per co-finanziare progetti da 150 a 500.000 euro. Il bando prevede due fasi di selezione (Concept note e successivamente proposta completa). Ogni organizzazione potrà partecipare a una sola progettazione in qualità di capofila e una in qualità di partner. Scadenza per la presentazione dei concept note è fissata 21 giorni dopo la pubblicazione in gazzetta ufficiale (pubblicazione attesa a breve).… Leggi altro

Taggato con: , , ,
Pubblicato in 07/2016, Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi

Aggiornamenti sul bando DEAR 2016

Mancano poco più di due settimane alla scadenza del bando di EuropeAid “Raising public awareness of development issues and promoting development education in the European Union”, uno dei bandi più competitivi per le ONG europee. Centinaia di proposte progettuali si contenderanno i 92 milioni di euro messi a disposizione dalla UE per sensibilizzare i cittadini europei sui temi legati agli SDGs. Il bando, lanciato lo scorso 18 marzo, ha fissato nuove regole restrittive per le organizzazioni della società civile che avranno la possibilità di partecipare a una sola proposta progettuale per ognuno dei 4 lotti del bando e comunque non potranno essere capofila in più di una proposta. Regola che in partenza era ancora più restrittiva. … Leggi altro

Taggato con: , , ,
Pubblicato in 06/2016, Bandi, EuropeAid

Indicatori SDGs al palo, mancano dati recenti e attendibili

Venerdì scorso il IAEG-SDGs (United Nations Statistical Commission’s Interagency and Expert Group on SDG) ha messo a punto l’ultimo pezzo del puzzle necessario per l’entrata in vigore degli obiettivi di sviluppo sostenibile. Sono stati approvati infatti 230 singoli indicatori per monitorare i 17 gol e 169 target del SDGs. Ora si può dire che abbiamo un quadro completo del programma degli SDG per i prossimi 15 anni? Non proprio.… Leggi altro

Taggato con: ,
Pubblicato in News

L’Agenda 2030 può salvare l’Europa?

L’Unione europea sta attraversando un’importante crisi a livello politico. La sua capacità di attuare riforme interne e la sua posizione di potenza mondiale sono gravemente minate da forze centrifughe e il rischio disintegrazione dell’Unione è sempre più alto. Euroscetticismo e populismo abbondano in tutti i paesi; le reazioni ai flussi migratori degli ultimi anni rendono evidente che la solidarietà tra gli Stati membri è ormai un ricordo del passato; la crisi dell’euro ha esacerbato le tensioni sociali e le disparità di potere economico in tutto il continente. L’Europa ha un disperato bisogno di una nuova e positiva narrazione per il suo sviluppo futuro, una storia che coinvolga di nuovo i cittadini europei e presenti l’Europa come una forza costruttiva per lo sviluppo nazionale e per quello globale sostenibile.… Leggi altro

Taggato con: ,
Pubblicato in News

SDGs, serve un piano nazionale di attuazione

Il 2015 è stato l’anno degli accordi globali. Con l’Agenda 2030 i governi di tutto il mondo promettono di “trasformare il mondo” e per questo si sono dati degli obiettivi universali, gli SDGs appunto. La sfida è quella di concretizzare questi 17 obiettivi in politiche realmente “trasformative” nell’interesse di tutti, politiche che sfidino il concetto di crescita macroeconomica, che si prendono cura delle nostre risorse naturali con una prospettiva a lungo termine, politiche che rafforzano i diritti umani con l’obiettivo di non lasciare nessuno indietro. E’ partita le sfida al “business as usual”, che nel frattempo sembra essere l’approccio dominante, soprattutto in Italia dove, al netto della partecipazione all’assemblea ONU di scorso settembre, nulla sembra muoversi su questo fronte.… Leggi altro

Taggato con: ,
Pubblicato in News

Migrazioni e SDGs, le ONG chiedono un impegno a Gentiloni

I ministri dello sviluppo dell’UE si riuniscono oggi a Lussemburgo nel Consiglio “Affari esteri”. All’ordine del giorno ci sono le questioni umanitarie, l’emergenza migratoria e lo sviluppo delle relazioni fra l’Ue e i Paesi Acp (Africa, Caraibi e Pacifico). Si prevede inoltre che i ministri adottino delle conclusioni sul piano d’azione dell’UE sulla parità di genere e l’emancipazione femminile nella cooperazione allo sviluppo. Ma il tema ancora caldo sarà sempre quello delle migrazioni. I ministri dovranno valutare i progressi compiuti nella creazione del “fondo fiduciario di emergenza per la stabilità e la lotta contro le cause profonde della migrazione irregolare in Africa”, fondo che dovrebbe promuovere opportunità sociali ed economiche nei paesi africani per gestire meglio la migrazione. In occasione di questo consiglio Concord, insieme alle rappresentanze italiane delle ONG, ha inviato una lettera al Ministro Gentiloni chiedendo un impegno importante dell’Italia sui temi in discussione.… Leggi altro

Taggato con: , ,
Pubblicato in DGCS-MAECI, News

Le mani delle corporations sulle Nazioni Unite

Recentemente quattro paesi africani hanno deciso di destinare una parte delle entrate dal petrolio, oro e altre risorse naturali a un programma di finanziamento innovativo per combattere la fame e la malnutrizione infantile. Mali, Repubblica Democratica del Congo, Guinea e Niger contribuiranno ogni anno con una parte delle vendite di oro, petrolio, fosfati e uranio delle loro aziende statali a un fondo gestito dall’agenzia Onu per l’infanzia Unicef. I paesi dovranno pagare 10 centesimi per ogni barile di petrolio e 60 centesimi per ogni grammo d’oro al fondo per comprare integratori alimentari ad un prezzo ridotto dalle case farmaceutiche. Lo schema di finanziamento, chiamato UNITLIFE, prevede di generare 100 milioni di dollari l’anno a partire dal 2017 e di coinvolgere presto altri paesi dell’Africa sub-sahariana. … Leggi altro

Taggato con: , ,
Pubblicato in Agenzie Nazioni Unite, News

SDGs Vs Laudato si, chi vince la sfida alla povertà?

L’enciclica Laudato si’ di Papa Francesco è stato giudicato da più parti un documento sorprendente. Ma per apprezzare veramente il suo significato, vale la pena di metterla a paragone con un altro documento che affronta le stesse sfide: il documento finale degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (Sustainable Development Goals – SDG). Gli SDG sono il risultato di un lungo e complesso processo durato oltre quattro anni e si promettono di sradicare “tutte le povertà, in tutte le sue forme, in tutto il mondo” entro il 2030, e di farlo in un modo che ci si muove verso un’economia più sostenibile per l’ambiente. Ma mentre l’enciclica del papa ha suscitato grande scalpore in tutto il mondo, quasi nessuno è entusiasta degli SDG. Al contrario, questi ultimi sono conosciuti quasi esclusivamente dal mondo tecnocratico dello sviluppo internazionale … Leggi altro

Taggato con: , , ,
Pubblicato in Agenzie Nazioni Unite, News

Papa Francesco ruba la scena ai capi di stato, è lui il più atteso all’Assemblea Generale ONU

Sono oltre 150 i capi di stato e di governo attesi a New York per la settantesima Assemblea generale delle Nazioni Unite aperta lo scorso 15 settembre al palazzo di vetro. L’apertura della sessione sarà seguita, la settimana prossima, dal summit delle Nazioni Unite che adotterà l’Agenda per lo sviluppo post-2015 – un incontro di alto livello da venerdì 25 a lunedì 27 settembre – quando i leader mondiali dovranno accordarsi sulle misure sostenibili che si succederanno agli Obiettivi di Sviluppo del Millennio concordati nel 2000. Il dibattito annuale dell’Assemblea, quando i rappresentanti nazionali si riuniranno per presentare le proprie opinioni sulle sfide globali, si terrà lunedì 28 settembre e proseguirà fino a lunedì 5 ottobre. Per la prima volta nella storia dell’ONU un Papa parlerà durante i lavori dell’Assemblea generale e lo farà con la massima attenzione mediatica possibile. … Leggi altro

Taggato con: ,
Pubblicato in News

La finanza internazionale per lo sviluppo, un affare a rischio?

Il panorama del finanziamento dello sviluppo è cambiato notevolmente negli ultimi dieci anni. Al centro delle iniziative di sviluppo globali e nazionali, sia per i governi e gli organismi internazionali, le fonti di finanziamento privato hanno progressivamente preso il posto dell’aiuto pubblico allo sviluppo. Questo è stato particolarmente evidente nel periodo precedente la terza Conferenza Internazionale sul finanziamento dello sviluppo, che ha avuto luogo a luglio scorso ad Addis Abeba. Da allora è sempre più chiaro che le fonti private di finanziamento continueranno ad essere in primo piano nelle discussioni intorno agli SDGs (obiettivi di sviluppo sostenibile). Ci troviamo oggi davanti a una crescente necessità di mobilitare tutti i tipi di risorse finanziarie disponibili per sconfiggere la povertà, così come alla crescente pressione dei donatori di collegare i loro interessi commerciali con le politiche di sviluppo. … Leggi altro

Taggato con: , ,
Pubblicato in News

Conferenza di Addis Abeba, bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto?

Si è conclusa la scorsa settimana nella capitale etiope la terza conferenza internazionale per il finanziamento allo sviluppo delle Nazioni Unite, che ha adottato l’Addis Abeba Action Agenda. L’obiettivo era quello di mobilitare le risorse per raggiungere nei prossimi quindici anni gli Obiettivi di sviluppo sostenibile che saranno adottati il prossimo settembre a New York in sede ONU. Dopo complicate negoziazioni, già in corso dall’inizio del 2015, si è arrivati sul filo del rasoio a un accordo che dovrebbe concretizzarsi nei prossimi 9 mesi. In pochi si dicono davvero soddisfatti dagli esiti del vertice e sottolineano che l’accordo mette in evidenza la centralità dell’aiuto allo sviluppo anche nell’agenda dei prossimi 15 anni. Molte di più le critiche e la delusione di chi si aspettava uno slancio compatto dei grandi del mondo davanti a obiettivi così importanti come la lotta alla povertà e la sicurezza alimentare.… Leggi altro

Taggato con: , ,
Pubblicato in News

Renzi torna in Africa con due priorità, gli affari e la lotta al terrorismo

Mentre l’Europa ha lo sguardo concentrato sulla Grecia, Matteo Renzi torna, a un anno di distanza, in Africa, stavolta in Etiopia e Kenia, per rilanciare il ruolo della cooperazione internazionale italiana come chiave per affrontare le due emergenze del Mediterraneo: il terrorismo dell’Isis, che oggi ha colpito direttamente l’Italia con l’autobomba al consolato italiano al Cairo, e l’immigrazione con il dramma umanitario e gli sbarchi dei profughi davanti ad una Ue che fatica a trovare risposte comuni. Dopo il Mozambico, il Congo e l’Angola, il presidente del Consiglio sarà oggi ad Addis Abeba dove interverrà alla terza Conferenza Internazionale per il finanziamento allo sviluppo. … Leggi altro

Taggato con: , , ,
Pubblicato in News