La community italiana della cooperazione internazionale
Vuoi ricevere ogni giorno i bandi e le news?

Ecco il bando AICS, 21 giorni per presentare i concept note

Dopo gli annunci e le indiscrezioni arriva finalmente la pubblicazione del primo bando dell’Agenzia per la cooperazione allo sviluppo, lo strumento con cui l’AICS metterà a disposizione delle organizzazioni della società civile 22,5 milioni di euro per progetti di cooperazione. Il bando, approvato lo scorso 10 maggio dal Comitato Congiunto prevede due fasi, dapprima la presentazione dei concept note e in seguito la presentazione delle proposte complete per quelle organizzazioni che avranno passato la prima fase di valutazione. Confermate le priorità tematiche: migrazioni, innovazione sociale, inclusive business, cambiamenti climatici e rafforzamento delle istituzioni pubbliche e/o delle organizzazioni della società civile. La scadenza per la presentazione dei concept note è fissata per le ore 12.00 del 13 giugno.

 

Dotazione finanziaria e lotti
22,5 mln per il finanziamento delle prime rate così distribuiti:

 

  • 9.000.000,00 euro (40 % del totale) per i Paesi prioritari dell’Africa Sub-Sahariana;
  • 6.750.000,00 euro (30 % del totale) per i Paesi prioritari del Bacino del Mediterraneo e del Medio Oriente;
  • 1.125.000,00 euro (5 % del totale) per i Paesi prioritari dei Balcani;
  • 1.125.000,00 euro (5 % del totale) per Paesi prioritari dell’America Latina e dei Caraibi;
  • 1.125.000,00 euro (5% del totale) per i Paesi prioritari dell’Asia;
  • 3.375.000,00 euro (15 % del totale) per i Paesi anche non prioritari e, in ordine di graduatoria, delle iniziative non ammesse a finanziamento nell’ambito dei lotti di cui alle lettere precedenti.

 

Paesi prioritari
La lista dei Paesi prioritari e la definizione dei settori prioritari sono quelle contenute nel Documento di programmazione triennale vigente al momento dell’emanazione del bando. Alcuni dei nuovi paesi prioritari recentemente annunciati dal VM Mario Giro saranno effettivamente inseriti a partire dall’anno prossimo.

 

Premialità

  • Nell’attribuzione del punteggio alla concept note (cfr. Allegato 8), sarà considerato premiante il coinvolgimento come partner nell’identificazione e/o nella realizzazione dell’iniziativa dei soggetti di cui all’art. 26 L. 125/2014, non ancora iscritti all’elenco dei soggetti non profit, ma che siano in possesso di una specifica expertise coerente con le azioni e gli obiettivi previsti. Saranno premiati, in particolare, i partenariati che attraverso la valorizzazione delle competenze offrano supporto per il potenziamento delle capacità di tali soggetti.
  • Nell’attribuzione del punteggio alla concept note (cfr. Allegato 8), sarà considerato premiante il coinvolgimento come partner nell’identificazione e/o nella realizzazione dell’iniziativa di soggetti iscritti all’Elenco dei soggetti non profit che siano in possesso di una specifica expertise coerente con le azioni e gli obiettivi previsti.
  • Nell’attribuzione del punteggio alla concept note (cfr. Allegato 8), sarà, altresì, considerato premiante il coinvolgimento come partner nell’identificazione e/o nella realizzazione dell’iniziativa di soggetti compresi tra quelli indicati nella L. 125/2014, agli artt. 24 e 25 (amministrazioni dello Stato, camere di commercio, Università, enti pubblici, Regioni ed enti locali) e all’art. 27 (soggetti aventi finalità di lucro). La collaborazione con soggetti di cui all’articolo 27 L. 125/2014 non potrà comunque prevedere alcuna forma di sostegno alle loro attività commerciali.

 

Ammissibilità
Per ciascuna proposta sarà possibile richiedere un contributo non superiore a € 1.500.000 per iniziative triennali, € 1.000.000 per iniziative biennali, € 500.000 per iniziative annuali.
Il contributo dell’AICS non potrà essere superiore al 75% del costo totale dell’iniziativa. I progetti dovranno prevedere una partecipazione monetaria propria e/o di altri finanziatori pari almeno al 10% del costo totale dell’iniziativa.
Confermata anche la possibilità di presentare al massimo 2 proposte come capofila e ulteriori 2 come partner.

 

Le procedure per la concessione di contributi e condizioni e modalità per l’affidamento di iniziative ai Soggetti senza finalità di lucro, ai sensi degli artt. 10, comma 1, e 26, commi 2 e 4, della Legge 125/2014, approvate il 29 gennaio scorso sono state modificate nella seduta del Comitato Congiunto del 10/05/2015.

Scarica le procedure corrette

 

La presentazione delle proposte avviene esclusivamente attraverso l’invio di una e-mail all’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) bandi.osc@pec.agenziacooperazione.gov.it
La lista delle concept note ammesse alle fasi successive è pubblicata sul sito web dell’AICS. Da quel momento i proponenti sono invitati a presentare la proposta completa, redatta secondo il modello di cui all’allegato 10. Il termine per la presentazione delle proposte complete all’AICS è stabilito alle ore 12:00 del cinquantesimo giorno successivo alla pubblicazione della lista delle concept note ammesse.

 

E’ previsto per il 26 maggio prossimo a Roma un Info Day sul bando organizzato dall’AICS presso la Scuola superiore della PA (Aula Magna della Scuola Nazionale della Pubblica Amministrazione, in via Caviglia 24.). Sarebbe auspicabile che venisse predisposto un collegamento streaming o la possibilità di scaricare il video dell’incontro dal momento che non sembrano essere previsti altri incontri a nord o sud Italia.

 

La giornata sarà organizzata in due sessioni. La mattina, con inizio alle ore 10.00, sarà dedicata a un confronto sui prossimi bandi relativi alle procedure di emergenza e prima emergenza e su quello relativo alle iniziative di sensibilizzazione ed educazione alla cittadinanza globale, in via di approvazione.

Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15.00, si terrà la sessione dedicata a chiarimenti e Q&A sul bando per le iniziative nei Paesi partner appena approvato.

Per esigenze organizzative, gli interessati sono pregati di confermare la propria partecipazione entro il 24 maggio inviando una e-mail con nome, cognome ed ente di appartenenza all’indirizzo aics.info@esteri.it.

 

Guidelines e Modulistica

Scarica il bando

Pubblicazione nella GURI

 

ELENCO ALLEGATI
1. Modello di domanda di partecipazione all’avviso pubblico
2. Modello di accordo con la controparte
3. Modello di lettera di gradimento delle Autorità locali
4. Modello di accordo di partenariato
5. Modello di convenzione
6. Check list amministrative
7. Modello per la redazione della concept note
8. Modello per la valutazione della concept note (Pertinenza, fattibilità, sostenibilità e valore aggiunto)
9. Modello per la valutazione della concept note (Condizioni politiche e di sicurezza)
10. Modello per la redazione della proposta completa
11. Modello per la valutazione della proposta completa
12. Spese ammissibili

Piano finanziario

 

I documenti in formato word e pdf sono disponibili sul sito dell’AICS

 

HAI DOMANDE, DUBBI, RICHIESTE DI CHIARIMENTO? VAI QUI 

 

 


Leggi anche



  1. Per quanto riguarda i paesi proprietari, siamo certi che l’annunciato allargamento a Bosnia Herzegovina, Giordania, Uganda, Tanzania, Guinea Conakry, Mali e Repubblica Centroafricana non vale per questo bando?

  2. Si Sara, i paesi prioritari sono quelli nel documento di programmazione vigente, quell’anno scorso… la nuova programmazione infatti non è stata ancora approvata.

  3. Qualche considerazione a caldo.

    1. Peccato la mancata introduzione dei nuovi Paesi;
    2. Bene l’introduzione della valutazione finale esterna del progetto.
    3. Bene il Bando-Day…ma una sezione FAQ è chiedere troppo?

    Sul fronte del bando ci sono alcuni punti poco chiari:

    A) Pagina 3 punto 9
    “Ogni PROPONENTE può presentare un massimo di 2 proposte come capofila e un massimo di ULTERIORI 2 come partner”.
    A meno che si tratti di un articolo scritto male (in caso serve una nota di integrazione da parte di AICS se non si vogliono rischiare ricorsi), secondo la lingua italiana, vuol dire che tale prescrizione si applica esclusivamente ai PROPONENTI.
    Quindi ammetterebbe la possibilità virtuale di:
    – Una “Ong” che presenta 1 capofila e 3 consorzi;
    – Una “Ong” che non presentando nessun progetto come capofila, è presente in 3-4 consorzi come partner.

    B) pag.7, art. 6 punto 1.
    Questi soggetti non profit “non ancora iscritti” va inteso come soggetti che hanno già fatto domanda di iscrizione a AICS ma non hanno ancora ottenuto decreto? o come soggetti non profit che hanno expretise e non hanno fatto domanda di iscrizione a AICS e mai la faranno? (certo che uscire con un bando che premia l’inserimento di nuovi soggetti e….nessun elenco disponibile dei nuovi soggetti a parte le “ex Ong” …è a esser buoni ridicolo).

    C) I soggetti “partner” pubblici e profit (chiamarli soggetti associati era troppo difficile?) hanno limitazioni a partecipare a più proposte? Un Comune o una Regione possono partecipare a 3 consorzi? Nel Bando nulla è scritto al riguardo.

  4. Salve,

    nel format della concept chiede di definire l’importo totale del progetto nella griglia iniziale. Non mi pare di aver letto, nel bando, che sia permesso uno scostamento (tipo bandi UE) tra concept e full. Ciò implicherebbe quindi la definizione di una cifra che indicativamente non potrebbe variare (con conseguente definizione di un budget di dettaglio chiuso già nella prima fase). A voi risulta diversamente?

    Secondo punto: sempre relativo al format della concept. Nell’analisi dei problemi viene chiesto di descrivere lo scibile in 3000 battute. Guardando poi la griglia di valutazione il livello di aspettativa è altissimo per lo spazio di descrizione consentito da 3000 battute che ti costringe – se si vuole rispondere a tutto – a frasette assertive che possono solo far immaginare senza la possibilità di spiegare nulla. Una via d’uscita potrebbe essere quel need assesment da allegare a cui si fa riferimento. Nel bando però nulla si dice circa la possibilità di includere allegati, per così dire liberi, al di fuori dei due obbligatori citati.

  5. Da sito AICS – Conferma della data di scadenza: Il 23 maggio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale – Serie Generale n. 119 sezione Estratti, Sunti e Comunicati – il bando per il finanziamento delle iniziative nei Paesi partner, proposte da organizzazioni della società civile e soggetti senza finalità di lucro. Il termine per la presentazione delle Concept Note è stabilito alle ore 12:00 di lunedì 13 giugno 2016.

Rispondi a Sara C. Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *