La community italiana della cooperazione internazionale
Vuoi ricevere ogni giorno i bandi e le news?

AIFO – Quattro nuove posizioni – Guinea Bissau

La ONG Aifo sta selezionando un/a infermiere area ostetricia-ginecologia, un/a infermiere area pediatrica, un/a ostetrico-ginecologo e un/a pediatra da inserire nell’ambito di un progetto in partenza in Guinea Bissau. Durata 12 mesi con possibilità di rinnovo. Scadenza per le candidature 15 aprile 2017

 

 

Infermiere/a di area ostetrico-ginecologica o un Ostetrico/a
Base: la base operativa sarà nella capitale, Bissau, ma gran parte delle sue funzioni in varie località all’interno del Paese, a rotazione.
Durata del contratto: 1 anno con possibilità di rinnovo.
Conoscenza delle lingue straniere: Portoghese obbligatorio e per lo meno una delle seguenti lingue: francese, inglese. Il criolo della Guinea Bissau sarà considerato come un valore aggiunto.
Contratto: privato
Scadenza delle domande: 15 Aprile 2017

 

L’AIFO è presente in Guinea Bissau dal 1978, dove ha iniziato il suo operato sostenendo il programma nazionale di lotta contro la lebbra e la tubercolosi, in collaborazione con il Ministero della Sanità. In fase di avvio un’azione, cofinanziata dalla Commissione Europea, gestita dall’Istituto Marques de Valle Flor (IMVF – Portugal) in partenariato con Aifo, a sostegno del “Secondo Programma Integrato per la Riduzione della Mortalità Materna e Infantile in Guinea Bissau (PIMI2)”. E’ prevista la presenza di un infermiere/a con indirizzo/esperienza nell’area ostetrico-ginecologica o un Ostetrico/a, con i seguenti requisiti:

 

FUNZIONE PRINCIPALE: responsabile per l’accompagnamento costante dell’implementazione delle strategie fissate dal programma Integrato per la Riduzione della Mortalità Materna e Infantile (pacchetti per l’assistenza predefiniti: minimo e complementare), presso i Centri di Salute e gli Ospedali Regionali e gestite dalle unità mobili territoriali che si dislocano nelle comunità e dell’identificazione delle necessità, delle soluzioni dei problemi, del sostegno tecnico/formazione del personale sanitario locale.

 

DESCRIZIONE DELLE RESPONSABILITÀ:
Collaborare nella determinazione della dotazione iniziale/necessità susseguenti dei farmaci e del materiale di consumo sanitario per la rete dei servizi materno infantili.
Collaborare per la valutazione delle competenze e la distribuzione geografica del personale sanitario locale.
Partecipare al percorso di analisi e valutazione del grado di implementazione delle Iniziative di Alto Impatto (IAI) e delle relative pratiche utilizzate, previste dal PIMI2.
Contribuire e partecipare al percorso di elaborazione del Piano Sanitario previsto per l’implementazione del PIMI2: in particolare l’applicazione dei pacchetti per l’assistenza riguardanti la salute materno infantile (minimo e complementare), come strategia fissa nell’ambito del Sistema Sanitario.
Collaborare nell’elaborazione e implementazione del Programma Globale di Formazione del personale sanitario locale
Prestare assistenza materno-infantile (basica e specializzata) affiancando il personale locale in un’ottica di formazione in servizio (on job training/capacity building).
Orientare tecnicamente il personale sanitario locale nella fase di pianificazione e organizzazione delle attività presso i Centri di Salute e Ospedali Regionali, seguendo parametri e strategie prestabilite.
Partecipare all’elaborazione di un sistema di valutazione dell’operato dei servizi materno-infantili e monitorarne/valutarne l’andamento presso i Centri di Salute e gli Ospedali Regionali.
Contribuire alla definizione del Sistema di Informazione riguardante il PIMI e del sistema di referenza e contro referenza.

 

ALTRE RESPONSABILITÁ:
Identificare anticipatamente difficoltà e proporre soluzioni appropriate.
Partecipare alle riunioni mensili, organizzative e di pianificazione, del PIMI2 (livello regionale) e in altri incontri pertinenti.
Assicurare che gli orientamenti/linee guida dell’OMS nel campo della salute materno infantile siano promosse e seguite.
Garantire le buone relazioni istituzionali con tutti i partner locali del PIMI2 tutti i portatori di interesse che operano nel settore della salute materno infantile.
Collaborare nelle fasi di valutazione interna e esterna del programma PIMI2.
Assicurare l’integrazione e articolazione dell’azione di Aifo con le altre strategie settoriali del PIMI2.
Elaborare rapporti tecnici narrativi nei tempi e utilizzando i format previsti.

 

CAPACITÀ E COMPETENZE:
Corso di Laurea in Infermieristica con indirizzo/esperienza nell’area ostetrico-ginecologica o Corso di Laurea in Ostetricia.
Corso di formazione in Patologia Tropicale è considerato un valore aggiunto.
Almeno otto anni di esperienza come infermiere/a (due nell’area ostetrico-ginecologica) o come ostetrico/a.
Minimo un anno di esperienza professionale nei paesi in via disviluppo (cooperazione internazionale) in missioni di media o lunga durata. L’esperienza in paesi Africani di lingua lusofona e, in particolare, in Guinea Bissau sarà considerata come un valore preferenziale.
Esperienza nella pianificazione, organizzazione, monitoraggio e valutazione di programmi sanitari nel campo della salute materno-infantile.
Eccellente capacità di dialogo e comunicazione.
Capacità nell’utilizzo di software di contabilità, pacchetto Microsoft (Word, Excel, Outlook, Power Point).
Contatto per l’invio del CV: cv@aifo.it (nell’oggetto della mail specificare: INF_OST)

 

 
Infermiere/a di area pediatrica
Base: la base operativa sarà nella capitale, Bissau, ma gran parte delle sue funzioni in varie località all’interno del Paese, a rotazione.
Durata del contratto: 1 anno con possibilità di rinnovo.
Conoscenza delle lingue straniere: Portoghese obbligatorio e per lo meno una delle seguenti lingue: francese, inglese. Il criolo della Guinea Bissau sarà considerato come un valore aggiunto.
Contratto: privato
Scadenza delle domande: 15 Aprile 2017

 

FUNZIONE PRINCIPALE: responsabile per l’accompagnamento costante dell’implementazione delle strategie fissate dal programma Integrato per la Riduzione della Mortalità Materna e Infantile (pacchetti per l’assistenza predefiniti: minimo e complementare), presso i Centri di Salute e gli Ospedali Regionali e gestite dalle unità mobili territoriali che si dislocano nelle comunità e dell’identificazione delle necessità, delle soluzioni dei problemi, del sostegno tecnico/formazione del personale sanitario locale.

 

DESCRIZIONE DELLE RESPONSABILITÀ:
Collaborare nella determinazione della dotazione iniziale/necessità susseguenti dei farmaci e del materiale di consumo sanitario per la rete dei servizi materno infantili.
Collaborare per la valutazione delle competenze e la distribuzione geografica del personale sanitario locale.
Partecipare al percorso di analisi e valutazione del grado di implementazione delle Iniziative di Alto Impatto (IAI) e delle relative pratiche utilizzate, previste dal PIMI2.
Contribuire e partecipare al percorso di elaborazione del Piano Sanitario previsto per l’implementazione del PIMI2: in particolare l’applicazione dei pacchetti per l’assistenza riguardanti la salute infantile (minimo e complementare), come strategia fissa nell’ambito del Sistema Sanitario.
Collaborare nell’elaborazione e implementazione del Programma Globale di Formazione del personale sanitario locale per ciò che riguarda la salute infantile.
Prestare assistenza per ciò che concerne la salute infantile (basica e specializzata) affiancando il personale locale in un’ottica di formazione in servizio (on job training/capacity building).
Orientare tecnicamente il personale sanitario locale nella fase di pianificazione e organizzazione delle attività riguardanti la salute infantile presso i Centri di Salute e Ospedali Regionali, seguendo parametri e strategie prestabilite.
Partecipare all’elaborazione di un sistema di valutazione dell’operato dei servizi materno-infantili e monitorarne/valutarne l’andamento presso i Centri di Salute e gli Ospedali Regionali.
Contribuire alla definizione del Sistema di Informazione relativo all’ambito della salute infantile nel programma PIMI2 e del sistema di referenza e contro referenza.
Valutazione dell’evoluzione degli indicatori di risultato e di impatto del PIMI2 per ciò che concerne la salute materno-infantile.
Contribuire per lo sviluppo di un sistema di valutazione dell’operato del personale dei servizi materno-infantili
Valutare regolarmente l’operato del personale sanitario locale per ciò che concerne la salute infantile.
Analizzare le principali patologie previste dal PIMI2 e carenze infrastrutturali e di attrezzature delle unità sanitarie e contribuire alla validazione e ridefinizione delle iniziative e dotazioni da realizzare.
Opinare sulle carenze infrastrutturali e di attrezzature delle Unità Sanitarie e contribuire alla validazione e ridefinizione delle iniziative e dotazioni da realizzare.

 

ALTRE RESPONSABILITÁ:
Identificare anticipatamente difficoltà e proporre soluzioni appropriate.
Partecipare alle riunioni mensili, organizzative e di pianificazione, del PIMI2 (livello regionale) e in altri incontri pertinenti.
Assicurare che gli orientamenti/linee guida dell’OMS nel campo della salute materno infantile siano promosse e seguite.
Garantire le buone relazioni istituzionali con tutti i partner locali del PIMI2 tutti i portatori di interesse che operano nel settore della salute materno infantile.
Collaborare nelle fasi di valutazione interna e esterna del programma PIMI2.
Assicurare l’integrazione e articolazione dell’azione di Aifo con le altre strategie settoriali del PIMI2.
Elaborare rapporti tecnici narrativi nei tempi e utilizzando i format previsti.

 

CAPACITÀ E COMPETENZE:
Corso di laurea in Infermieristica con indirizzo/esperienza nell’area pediatrica.
Corso di formazione in Patologia Tropicale è considerato un valore aggiunto.
Almeno otto anni di esperienza come infermiere/a e due nell’area pediatrica
Minimo un anno di esperienza professionale nei paesi in via di sviluppo (cooperazione internazionale) in missioni di media o lunga durata. L’esperienza in paesi Africani di lingua lusofona e, in particolare, in Guinea Bissau sarà considerata come un valore preferenziale.
Esperienza nella pianificazione, organizzazione, monitoraggio e valutazione di programmi sanitari nel campo della salute materno-infantile.
Eccellente capacità di dialogo e comunicazione.
Capacità nell’utilizzo di software di contabilità, pacchetto Microsoft (Word, Excel, Outlook, Power Point).
Contatto per l’invio del CV: cv@aifo.it (nell’oggetto della mail specificare: INF_PEDIA)

 

 
Ostetrico/a-ginecologo/a
Base: la base operativa sarà nella capitale, Bissau, ma gran parte delle sue funzioni in varie località all’interno del Paese, a rotazione.
Durata del contratto: 1 anno con possibilità di rinnovo.
Conoscenza delle lingue straniere: Portoghese obbligatorio e per lo meno una delle seguenti lingue: francese, inglese. Il criolo della Guinea Bissau sarà considerato come un valore aggiunto.
Contratto: privato
Scadenza delle domande: 15 Aprile 2017

 

FUNZIONE PRINCIPALE: responsabile per l’accompagnamento regolare e costante dell’implementazione delle strategie fissate e previste dal programma Integrato per la Riduzione della Mortalità Materna e infantile (pacchetti per l’assistenza definiti: minimo e complementare), presso i Centri di Salute e gli Ospedali Regionali e gestite dalle unità mobili territoriali che si dislocano nelle comunità; assistenza specializzata, formazione e supervisione in servizio (on job training) delle pratiche e metodologie previste dall’assistenza materno-infantile nella rete dei servizi del Sistema Sanitario locale.

 

DESCRIZIONE DELLE RESPONSABILITÀ:
Determinare la dotazione iniziale/necessità susseguenti dei farmaci essenziali e del materiale di consumo sanitario per ciò che concerne la salute materna, in linea con le linee Guida dell’OMS e sulla base e sulla base del numero target di donne e adolescenti in Guinea Bissau.
Realizzare la valutazione delle competenze e la distribuzione geografica del personale sanitario locale e un percorso di analisi e valutazione del grado di implementazione delle Iniziative di Alto Impatto (IAI) e delle relative pratiche utilizzate, previste dal PIMI2, relative alla salute materna.
Definire il percorso di elaborazione del Piano Sanitario previsto per l’implementazione del PIMI2: in particolare l’applicazione dei pacchetti per l’assistenza riguardanti la salute materna (minimo e complementare), come strategia fissa nell’ambito del Sistema Sanitario.
Prestare assistenza nell’ambito della salute materna (basica e specializzata) affiancando il personale locale in un’ottica di formazione in servizio (on job training/capacity building).
Orientare tecnicamente il personale sanitario locale, per ciò che concerne la salute materna, nella fase di pianificazione e organizzazione delle attività presso i Centri di Salute e Ospedali Regionali, seguendo parametri e strategie prestabilite.
Elaborare la componente di salute materna del Piano Globale di Formazione, partendo dalla diagnosi iniziale delle competenze del personale locale, per ciò che concerne i pacchetti per l’assistenza predefiniti (minimo e complementare), in un’ottica di formazione di formatori (moltiplicatori).
Garantire la coerenza scientifica, armonizzazione metodologica e controllo della qualità dei processi/percorsi formativi nel dominio della salute materna.
Assicurare la formazione in servizio del personale sanitario locale per ciò che concerne la salute materna (preventiva, assistenziale, specializzata), durante le visite ambulatoriali e di ambito chirurgico.
Assicurare la formazione in servizio del personale sanitario locale target, per ciò che concerne pianificazione, monitoraggio e valutazione dei servizi di salute materna.
Contribuire alla definizione del Sistema di Informazione relativo al PIMI per quanto riguarda la salute materna e del sistema di referenza e contro referenza.
Valutazione dell’evoluzione degli indicatori di risultato e di impatto del PIMI2 per ciò che concerne la salute materna
Contribuire per lo sviluppo di un sistema di valutazione dell’operato del personale dei servizi per ciò che riguarda la salute materna.
Valutare regolarmente l’operato del personale sanitario locale per ciò che concerne la salute materna.
Analizzare le principali patologie previste dal PIMI2 e carenze infrastrutturali e di attrezzature delle unità sanitarie e contribuire alla validazione e ridefinizione delle iniziative e dotazioni da realizzare.
Opinare sulle carenze infrastrutturali e di attrezzature delle Unità Sanitarie e contribuire alla validazione e ridefinizione delle iniziative e dotazioni da realizzare.

 

ALTRE RESPONSABILITÁ:
Identificare anticipatamente difficoltà e proporre soluzioni appropriate.
Partecipare alle riunioni mensili, organizzative e di pianificazione, del PIMI2 (livello regionale) e in altri incontri pertinenti.
Assicurare che gli orientamenti/linee guida dell’OMS nel campo della salute materno infantile siano promosse e seguite.
Garantire le buone relazioni istituzionali con tutti i partner locali del PIMI2 tutti i portatori di interesse che operano nel settore della salute materno infantile.
Collaborare nelle fasi di valutazione interna e esterna del programma PIMI2.
Assicurare l’integrazione e articolazione dell’azione di Aifo con le altre strategie settoriali del PIMI2.
Elaborare rapporti tecnici narrativi nei tempi e utilizzando i format previsti.

 

CAPACITÀ E COMPETENZE:
Corso di Laurea in Medicina con specializzazione in ostetricia e ginecologia.
Corso di formazione in Patologia Tropicale è considerato un valore aggiunto.
Almeno cinque anni di esperienza come medico e due nell’area pediatrica
L’esperienza professionale nei paesi in via disviluppo (cooperazione internazionale) in missioni di media o lunga durata sarà considerata un valore preferenziale, cosi come l’esperienza in paesi Africani di lingua lusofona e, in particolare, in Guinea Bissau.
Esperienza nella pianificazione, organizzazione, monitoraggio e valutazione di programmi sanitari nel campo della salute infantile.
Eccellente capacità di dialogo e comunicazione.
Capacità nell’utilizzo di software di contabilità, pacchetto Microsoft (Word, Excel, Outlook, Power Point).
Contatto per l’invio del CV: cv@aifo.it (nell’oggetto della mail specificare: MED_OST)

 

 

Pediatra
Base: la base operativa sarà nella capitale, Bissau, ma gran parte delle sue funzioni in varie località all’interno del Paese, a rotazione.
Durata del contratto: 1 anno con possibilità di rinnovo.
Conoscenza delle lingue straniere: Portoghese obbligatorio e per lo meno una delle seguenti lingue: francese, inglese. Il criolo della Guinea Bissau sarà considerato come un valore aggiunto.
Contratto: privato
Scadenza delle domande: 15 Aprile 2017

 

FUNZIONE PRINCIPALE: responsabile per l’accompagnamento regolare e costante dell’implementazione delle strategie fissate e previste dal programma Integrato per la Riduzione della Mortalità Materna e Infantile (pacchetti per l’assistenza definiti: minimo e complementare), presso i Centri di Salute e gli Ospedali Regionali e gestite dalle unità mobili territoriali che si dislocano nelle comunità; assistenza specializzata, formazione e supervisione in servizio (on job training) delle pratiche e metodologie previste dall’assistenza materno-infantile nella rete dei servizi del Sistema Sanitario locale.

 

DESCRIZIONE DELLE RESPONSABILITÀ:
Determinare la dotazione iniziale/necessità susseguenti dei farmaci essenziali e del materiale di consumo sanitario per ciò che concerne la salute infantile, in linea con le linee Guida dell’OMS e sulla base del numero target e dei dati riguardanti le patologie infantili in Guinea Bissau
Realizzare la valutazione delle competenze e la distribuzione geografica del personale sanitario locale e un percorso di analisi e valutazione del grado di implementazione delle Iniziative di Alto Impatto (IAI) e delle relative pratiche utilizzate, previste dal PIMI2, relative alla salute infantile.
Definire il percorso di elaborazione del Piano Sanitario previsto per l’implementazione del PIMI2: in particolare l’applicazione dei pacchetti per l’assistenza riguardanti la salute infantile (minimo e complementare), come strategia fissa nell’ambito del Sistema Sanitario.
Prestare assistenza nell’ambito della salute infantile (basica e specializzata) affiancando il personale locale in un’ottica di formazione in servizio (on job training/capacity building).
Orientare tecnicamente il personale sanitario locale, per quanto riguarda la salute infantile, nella fase di pianificazione e organizzazione delle attività presso i Centri di Salute e Ospedali Regionali, seguendo parametri e strategie prestabilite.
Elaborare la componente di salute infantile del Piano Globale di Formazione, partendo dalla diagnosi iniziale delle competenze del personale locale, per ciò che concerne i pacchetti assistenziali predefiniti (minimo e complementare), in un’ottica di formazione di formatori (moltiplicatori).
Garantire la coerenza scientifica, armonizzazione metodologica e controllo della qualità dei processi/percorsi formativi nel dominio della salute infantile.
Assicurare la formazione in servizio del personale sanitario locale per ciò che concerne la salute infantile (preventiva, per l’assistenza, specializzata), durante le visite ambulatoriali e di ambito chirurgico.
Assicurare la formazione in servizio del personale sanitario locale target, per ciò che concerne pianificazione, monitoraggio e valutazione dei servizi di salute infantile.
Contribuire alla definizione del Sistema di Informazione riguardante il PIMI per quanto riguarda la salute infantile e del sistema di referenza e contro referenza.
Valutazione dell’evoluzione degli indicatori di risultato e di impatto del PIMI2 per ciò che concerne la salute infantile.
Contribuire per lo sviluppo di un sistema di valutazione dell’operato del personale dei servizi per ciò che riguarda la salute infantile.
Valutare regolarmente l’operato del personale sanitario locale per ciò che concerne la salute infantile.
Analizzare le principali patologie previste dal PIMI2 e carenze infrastrutturali e di attrezzature delle unità sanitarie e contribuire alla validazione e ridefinizione delle iniziative e dotazioni da realizzare.
Opinare sulle carenze infrastrutturali e di attrezzature delle Unità Sanitarie e contribuire alla validazione e ridefinizione delle iniziative e dotazioni da realizzare.

 

ALTRE RESPONSABILITÁ:
Identificare anticipatamente difficoltà e proporre soluzioni appropriate.
Partecipare alle riunioni mensili, organizzative e di pianificazione, del PIMI2 (livello regionale) e in altri incontri pertinenti.
Assicurare che gli orientamenti/linee guida dell’OMS nel campo della salute materno infantile siano promosse e seguite.
Garantire le buone relazioni istituzionali con tutti i partner locali del PIMI2 tutti i portatori di interesse che operano nel settore della salute materno infantile.
Collaborare nelle fasi di valutazione interna e esterna del programma PIMI2.
Assicurare l’integrazione e articolazione dell’azione di Aifo con le altre strategie settoriali del PIMI2.
Elaborare rapporti tecnici narrativi nei tempi e utilizzando i format previsti.

 

CAPACITÀ E COMPETENZE:
Corso di Laurea in Medicina con specializzazione in pediatria.
Corso di formazione in Patologia Tropicale è considerato un valore aggiunto.
Almeno cinque anni di esperienza come medico e due nell’area pediatrica
L’esperienza professionale nei paesi in via disviluppo (cooperazione internazionale) in missioni di media o lunga durata sarà considerata un valore preferenziale, cosi come l’esperienza in paesi Africani di lingua lusofona e, in particolare, in Guinea Bissau.
Esperienza nella pianificazione, organizzazione, monitoraggio e valutazione di programmi sanitari nel campo della salute infantile.
Eccellente capacità di dialogo e comunicazione.
Capacità nell’utilizzo di software di contabilità, pacchetto Microsoft (Word, Excel, Outlook, Power Point).
Contatto per l’invio del CV: cv@aifo.it (nell’oggetto della mail specificare: MED_PEDIA)

 


Leggi anche



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *