Bando OSC 2017, il 29 giugno la scadenza per i concept note

Dopo mesi di accelerazioni e brusche frenate è arrivata finalmente la pubblicazione del bando dell’AICS dedicato alle iniziative nei paesi partner della società civile, edizione 2017. Nonostante i buoni propositi di inizio anno il calendario di questa seconda edizione è più in ritardo di quello dell’anno scorso, anno in cui il ritardo sembrava fisiologico a causa dello start up dell’Agenzia stessa. Disporre all’inizio dell’anno un calendario orientativo dell’uscita dei bandi e delle rispettive scadenze sembra oggi un sogno sempre meno realizzabile. La buona notizia invece riguarda la dotazione finanziaria che si conferma quasi duplicata rispetto all’edizione 2016. L’impegno profuso in questo senso dalla direzione dell’Agenzia e del versante politico (VM in primis) hanno permesso di portare le risorse per progetti delle OSC a 40 milioni di euro. L’Africa resta il focus geografico principale del bando con un sostanzioso aumento delle risorse per progetti nei paesi non prioritari. Possono presentare proposte progettuali tutte le organizzazioni iscritte all’elenco dell’art. 26 della legge 125 (massimo due proposte come proponenti e quattro come partner). La scadenza per l’invio dei concept note è fissata per il 29 giugno 2017. Ecco di seguito gli elementi principali del bando

 

Dotazione finanziaria e lotti

Nell’ambito delle risorse disponibili, sono individuati i seguenti lotti:

a) 18.000.000,00 euro (45 % del totale) per i Paesi prioritari dell’Africa Sub-Sahariana;

b) 10.000.000,00 euro (25 % del totale) per i Paesi prioritari del Bacino del Mediterraneo e del Medio Oriente;

c) 5.000.000,00 euro (12,5 % del totale) per i Paesi prioritari dei Balcani, dell’America Latina e Caraibi e dell’Asia;

d) 7.000.000,00 euro (17,5 % del totale) per i Paesi non prioritari, con particolare riferimento ai Least Developed Countries.

 

Tematiche

a) migrazione e sviluppo, con interventi che contribuiscano a migliorare le condizioni di vita nei Paesi di provenienza, al fine di migliorare la gestione dei flussi migratori, e interventi di contrasto alla tratta di esseri umani (in riferimento, ad esempio all’SDG 10 T 7);

b) innovazione sociale, con riferimento alla sperimentazione di pratiche che promuovano una crescita sostenibile e inclusiva in coerenza con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 (in settori quali: salute, occupazione con particolare riferimento all’occupazione giovanile, istruzione, protezione sociale e servizi sociali, tutela dell’ambiente, valorizzazione del patrimonio culturale, etc.), anche favorendo lo sviluppo di tecnologie, soluzioni e componenti ICT;

c) sviluppo rurale, sicurezza alimentare e  corretta e sana nutrizione delle popolazioni (in riferimento, ad esempio all’SDG 2);

d) tutela e corretta gestione delle risorse naturali, anche attraverso approcci ecosistemici e l’utilizzo di energie rinnovabili e sostenibili (in riferimento, ad esempio agli SDGs  13, 14, 15);

e) rafforzamento della società civile locale e tutela e promozione dei diritti umani, in particolar modo promuovendo il ruolo delle organizzazioni della società civile come attori dei processi di sviluppo e la loro capacità di influire sui processi di policy making e di contribuire al dialogo interetnico e interreligioso (in riferimento, ad esempio all’SDG 16).

 

Premialità

  • l’inclusione delle seguenti tematiche trasversali: promozione dell’uguaglianza di genere, empowerment femminile, tutela delle minoranze e dei gruppi vulnerabili, disabilità;
  • l’attivazione di  partenariati con i soggetti indicati al Capo VI della L. 125/2014, che per la loro expertise e natura apportino un contributo innovativo e qualificante all’intervento, con particolare riguardo al coinvolgimento di Università e/o enti pubblici e di soggetti identificati all’articolo 26 della L.125/14 non ancora iscritti all’Elenco di cui al medesimo articolo;
  • l’attivazione di partenariati con attori non statali locali, in possesso di comprovata e specifica capacità tecnica e operativa, in un’ottica di promozione dell’ownership  dei processi di sviluppo e dei risultati dell’iniziativa.

 

Ammissibilità

  • richiesta di contributo complessivamente non superiore a 1.800.000 Euro per iniziative di durata triennale 1.200.000 Euro per iniziative di durata biennale
  • 600.000 per iniziative di durata annuale
  • contributo non superiore al 90% del costo totale dell’iniziativa
  • partecipazione monetaria al finanziamento assicurata dal proponente, sia con risorse proprie che di altri finanziatori pari almeno al 10% del costo totale dell’iniziativa

 

La presentazione delle proposte avviene esclusivamente attraverso l’invio di una e-mail all’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) bandi.osc@pec.aics.gov.it, a decorrere dalla data di pubblicazione del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Il termine finale per la presentazione della concept note e della proposta completa è indicato, rispettivamente, ai successivi commi 3 e 7.

In una prima fase, i soggetti interessati sono invitati ad inviare una concept note dell’iniziativa, redatta secondo il modello di cui all’allegato 6. Il termine per la presentazione delle concept note all’AICS è stabilito alle ore 12:00 del trentesimo giorno successivo alla pubblicazione del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (GURI).

 

SCARICA IL BANDO 

 

ELENCO ALLEGATI

 

1. Modello di domanda di partecipazione all’avviso pubblico

2. Modello di accordo con la controparte

3. Modello di accordo di partenariato

4. Modello di contratto

5. Check list amministrative

6. Modello per la redazione della concept note

7. Modello per la valutazione della concept note 

8. Modello per la valutazione della concept note (Condizioni politiche e di sicurezza) 

9. Modello per la redazione della proposta completa

10. Modello per la valutazione della proposta completa

11. Spese ammissibili

Piano finanziario

 

Torna alla sezione 06/2017, Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi -
Taggato con: ,
Pubblicato in 06/2017, Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi
5 commenti su “Bando OSC 2017, il 29 giugno la scadenza per i concept note
  1. Sara scrive:

    Buongiorno,

    non riusciamo a orientarci tra i vari documenti di riferimento per capire quali sono i paesi prioritari per questo bando. Potete aiutarci per capire dove trovare l’elenco?
    In particolare, l’Uganda è un paese prioritario?
    Grazie da ora
    Sara

    • admin scrive:

      AFRICA SUB-SAHARIANA: Burkina Faso, Etiopia, Kenya, Mozambico, Niger, Senegal, Somalia, Sudan, Sud Sudan
      MEDITERRANEO: Egitto, Tunisia
      MEDIO ORIENTE: Giordania, Libano, Palestina
      BALCANI: Albania, Bosnia
      AMERICA LATINA E CARAIBI: Bolivia, Cuba, El Salvador
      ASIA: Afghanistan, Myanmar, Pakistan

      fonte: DOCUMENTO TRIENNALE DI PROGRAMMAZIONE E DI INDIRIZZO 2016 – 2018
      http://www.aics.gov.it/?page_id=4831

  2. Sara C. scrive:

    Buongiorno,

    ora che il termine per la consegna delle Concept Note è scaduto, è possibile fare qualche previsione realistica sulla data in cui saranno resi noti gli esiti della valutazione?

    Se non sbaglio, nel documento “procedure per la concessione di contributi” si dice che, a partire dal termine stabilito per la presentazione delle CN, l’AICS ha 45 gg per esprimere le conclusioni in merito all’ammissibilità alla fase successiva delle iniziative presentate.
    Se così fosse, ma se sbaglio vi chiedo cortesemente di correggermi, i 45 gg scadono il 12 o 13 agosto.

    Vi sembrano tempistiche attendibili?

    Grazie e buon lavoro a tutti!
    Sara

  3. Paola scrive:

    Salve, in attesa che le risposte relative all’approvazione o meno del CN vengano pubblicate, possiamo cominciare ad implementate le attività del progetto? ed eventualmente imputare i costi di quest’ultime all’AICS come spese relative al progetto, qualora il FP venisse approvato?
    Grazie mille

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Rispondi al quesito: sei × = 30

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>