Bando OSC 2017, tutti promossi (o quasi)

L’Agenzia ha pubblicato ieri sera la lista delle Concept Note ammesse alla seconda fase del bando dedicato alle iniziative nei paesi partner della società civile, edizione 2017. Ai sensi dell’articolo 3, comma 7, del bando per la concessione di contributi le Concept Note ammesse alla presentazione della proposta completa sono ben 204. Un numero sorprendentemente alto che di fatto vede quasi tutte le idee progettuali promosse alla seconda fase del bando la cui scadenza è fissata per il prossimo 22 settembre.

 

In realtà non è possibile dire con certezza quanti progetti siano stati esclusi dopo questa prima fase poichè L’Aics non ha reso noto l’elenco completo delle Concept Note pervenute dopo la scadenza del 29 giugno scorso. L’elenco delle email ricevute tramite PEC infatti non da questa informazione. A vedere i documenti pubblicati ieri sembrerebbe che solo 4 proposte siano state rigettate a causa del parere negativo dell’ambasciata in loco. (scarica elenco)

 

Per il resto è possibile notare un affollamento su alcuni paesi chiave della cooperazione italiana. 18 in Mozambico, 17 in Kenya, 12 Palestina, 10 Libano, 9 Burkina Faso, 9 Senegal, 9 Tunisia e 7 in Albania. Numeri alti anche per alcuni paesi non prioritari come Tanzania (9 proposte), Camerun (4 proposte), Uganda (4 proposte).

 

Una prima fase di Concept Note decisamente sui generis che ingolferà le commissioni di valutazione dell’Aics con ben 204 full proposal da valutare in tempi record. A queste si sommano infatti le full proposal che saranno inviate per il bando sull’Educazione alla Cittadinanza Globale (in scadenza il 29 settembre) e quelle relative al bando per i soggetti for profit (in scadenza il 28 ottobre).
Un’estate calda quindi per chi si trova a dover progettare e un’autunno altrettanto caldo per chi dovrà valutare e contrattualizzare le proposte selezionate.

 

Scarica l’elenco delle CN ammesse ordinate per organizzazione

Scarica l’elenco delle CN ammesse ordinate per punteggio e paese

 

Torna alla sezione 09/2017, Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi -
Taggato con: ,
Pubblicato in 09/2017, Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi
22 commenti su “Bando OSC 2017, tutti promossi (o quasi)
  1. gianfrancesco costantini scrive:

    E’ interessante osservare che sebbene siano state ammesse quasi tutte le proposte alla seconda fase, i punteggi che hanno ottenuto sulla concept note sono spesso piuttosto bassi. Le migliori non hanno neanche ottenuto 50 punti su 60. Questo suggerisce che non sia cresciuta molto la qualità della progettazione, ma che l’adozione di indicatori “meno rigidi” abbia in qualche modo reso più semplice superare le soglie minime di ammissione. In qualche modo la scelta di investire sulla progettazione completa o meno e sperare nella fortuna è ora delegata alle ONG stesse: sulla base del punteggio ottenuto infatti dovrebbero valutare se è il caso oppure no di formulare la proposta completa. Visto che la valutazione della “pertinenza” dei progetti è stata soltanto oggetto della concept note ci sono due possibilità: che i punteggi alla pertinenza siano tutti molto alti e quindi che si possano avere molti progetti altamente pertinenti; o al contrario che l’abbassamento della soglia per ottenere un punteggio sufficiente alla pertinenza abbia comportato la selezione di progetti anche scarsamente pertinenti e questo potrebbe essere davvero un bel problema.

    • gianfrancesco costantini scrive:

      C’è un errore…. il punteggio massimo per le concept note era 50, ma la sostanza non cambia. La maggior parte delle proposte ammesse hanno ottenuto un punteggio molto più basso. Forse chi è sotto la soglia di 35 dovrebbe ripensare a cosa ha proposto.

      Quanto alla data… scusate tanto, ma da sempre moltissime CfP sono proprio in agosto (e agosto è un mese in cui tutto chiude solo in Italia).

      • M. scrive:

        Si ma quando ti giochi gran parte dei punti della griglia sulla partnership italiana forse forse (hai incluso università? 5 punti! Hai inclusi soggetti non iscritti alla lista? altri punti! Soggetti del privato? e vai che sono punti!) qualche problema te lo crea. Se ti trovi ad avere progetti con 7-8 partner di cui 4 in Italia. Sai com’è… Concordo con F: sulla necessità di una proroga dei termini. Anche per noi è impossibile ho già fatto un primo giro di chiamate questa mattina e sono tutti in ferie fino a inizio settembre minimo.

      • Martin scrive:

        Salve, leggo dal suo profilo linkedin che nel 2016 ha realizzato “Supporto all’AICS per la definizione dei contenuti amministrativi e tecnici e le modalità per la gestione delle iniziative proposte dalle organizzazioni della società civile, con riferimento agli avvisi per il sostegno alle iniziative di cooperazione nei paesi partner e alle iniziative di educazione alla cittadinanza globale”. Commenta qui per un tardivo pentimento? ;) Concordo con gli altri colleghi che i tempi in cui si arriva all’uscita dei bandi non sono i più felici. Se, come fermamente credo, AICS ha interesse a ragionare sulle migliori proposte progettuali possibili, dovrebbe cercare di studiare un calendario più consono, soprattutto quando si vuole incentivare la partecipazione di soggetti diversi dalle ong. Le ong di sicuro non si tirano indietro solo perché il lavoro è da fare in estate… Concordo poi con Mario C.: se passano tutte le proposte il sistema della concept note diventa inutile, con evidente aggravio non solo per le ong ma anche per AICS nella fase di valutazione finale.
        #proroga

  2. L. scrive:

    Mi sembra la solita farsa e un’abdicazione completa alla valutazione del merito delle proposte come testimoniato anche dall’abuso del punteggio compreso tra i 31 e 35 punti che testimonia proprio la volontà di rimettere al centro la palla per tutti. Che senso ha quindi prevedere un processo in due fasi quando: 1. non esiste nessuna scrematura 2. non esiste alcuna valutazione chiaramente premiante che permetta un accesso differenziato alla seconda fase. Altro punto dolente: che senso ha pubblicare le graduatorie il 3 di agosto???? Solo per andare in vacanza in pace???? Ditemi voi che avete come partner università, istituti di ricerca, municipi etc.. chi trovate prima del 10 di settembre che vi firmi una partnership?? Nei 12 giorni rimanenti dovete sperare che il vostro referente possa organizzare un consiglio di facoltà in cui si approvi e firmi la partenrship?? Non aggiungo altro per non scivolare nell’improperio.

  3. F: scrive:

    Concordo con L. Pubblicare le graduatorie il 3 agosto, e far scattare i 50 giorni a partire da questa data, con parte dell’ufficio in ferie, parte che andrà a breve in ferie, e gran parte dei partners chiusi, non permette neanche una discussione approfondita sul progetto nel momento di scrittura della full proposal, non permette di concordare bene il budget con i partners, etc.etc. con evidenti ricadute sulla qualità delle proposte. Forse una proroga da parte dell’AICS per permettere di lavorare bene sarebbe una mossa opportuna…

  4. Valentina Landi scrive:

    All’Aics non ne azzeccano una!

  5. SC scrive:

    Chiedo all’AOI e alle Federazioni di muoversi per chiedere una proroga dei 50 giorni. La maggior parte dei partner italiani, in particolare istituzionali, da questa settimana non sono raggiungibili e fino dopo la settimana dall’11 di settembre in poi sarà difficilissimo raggiungere e ottenere qualcosa da chicchessia. Lancio inoltre #proroga da inserire nei commenti a questo post per unirci tutti nella richiesta. Se solo avessero fatto uscire i risultati il 14 o il 16 agosto sarebbe stato un discorso diverso. Mi chiedo sempre se ci sono o ci fanno…

  6. ludo scrive:

    #proroga

    Io ero convinta che ci fosse una vera valutazione che permettesse di capire delle 6 proposte quali portare alla seconda fase ma con scarti di un punto e mezzo tra l’una e l’altra ci tocca lavorare su sei proposte ad agosto in cui non trovi nessuno! Perché con l’Aics tutto ciò che sembra positivo (2 proposte da capofila + 4 partnership) inevitabilmente ci si ritorce contro !!!!

  7. Antonio Porzi scrive:

    Proroga!

  8. Mario.C scrive:

    Proroga necessaria….e eliminazione dei Concept…se gestiti così perdono la loro funzione

  9. Valerio scrive:

    #proroga

  10. Mario scrive:

    Per far sì che le due fasi abbiano un senso forse basterebbe ammettere alla seconda fase le migliori proposte fino a un tetto massimo, fissato al 200% o 400% del budget a disposizione, come in molti bandi UE.

  11. Alice scrive:

    Ma che senso ha farle passare tutte???? Perchè prevedere un processo in due fasi, allora? Vogliono imitare l’Unione Europea senza averne neppure lontanamente la preparazione. Ora ci troviamo a lavorare praticamente su tutte e sei le proposte ad agosto. E’ una presa in giro: ci potevano far consegnare tutto il progetto completo ed era meglio. #proroga #proroga #proroga #proroga #nonnefateunabene

  12. Vittorio scrive:

    Buongiorno,
    sapete se si possono richiedere le griglie di valutazione anche in caso di valutazione positiva?
    grazie mille

  13. Marco E scrive:

    Che voi sappiate si sta facendo qualcosa per richiedere la proroga? E nel caso, che tempistiche può avere una risposta dell’Agenzia secondo voi…

  14. Barbara scrive:

    Ci sono linee guida o altri documenti di orientamento emessi dall’AICS per quanto riguarda la valutazione d’impatto?
    Grazie

  15. Sara scrive:

    Buon pomeriggio!
    Qualcuno è a conoscenza di un numero di telefono/indirizzo email per contattare l’AICS e chiarire dubbi in merito alla stesura della proposta completa (in particolare il piano finanziario)?
    Grazie

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Rispondi al quesito: uno × 8 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>