Ricerca per parola chiave: come-fare-per

Cos’è cambiato nel Quadro Logico della PRAG 2018

Da diversi anni questo blog accompagna i progettisti della community della cooperazione internazionale tra bandi, delibere, formulari e quadri logici con l’obiettivo di rendere migliore il nostro lavoro e di capire i cambiamenti e le tendenze prima che sia troppo tardi. Lo abbiamo fatto grazie al contributo di diversi colleghi che negli anni si sono cimentati nello scrivere post, guide, vademecum che aiutassero i lettori a decifrare le regole dei donatori e del complicato mondo del project cycle management. Vi proponiamo oggi un nuovo aggiornamento sul Quadro Logico che di fatto è lo schema dentro il quale gradualmente vengono introdotte le novità più interessanti nel mondo della progettazione. Il nostro esperto Christian Elevati ci aiuta con un paper dedicato a decifrare le modifiche apportate dalla Commissione Europea (EuropeAid) allo scheda di Logical Framework all’interno del recente aggiornamento della Procedures and Practical Guide (PRAG). Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in EuropeAid, News

10 cose che cambiano con la nuova PRAG

Il 2 agosto scorso la Commissione Europea ha lanciato in sordina la nuova versione della PRAGPractical Guide to Contract Procedures for EU External Actions“, la bibbia per chi si occupa di contratti e finanziamenti europei. Questa nuova versione revisionata include alcuni cambiamenti rivoluzionari, legati alla concezione espressa nel nuovo regolamento finanziario dell’Unione Europea, regole più semplici per la gestione dei fondi europei delle DG EuropeAid e DG NEAR per le quali si utilizzano le regole della PRAG. Ma cosa cambia davvero per chi gestisce grant e/o partecipa ai bandi di questi donatori europei? Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in EuropeAid, News

Theory of Change e indicatori di outcome: come li scelgo?

Il gruppo di lavoro di Info-cooperazione sulla Teoria del Cambiamento ha da poco concluso la prima edizione del workshop sull’applicazione della ToC nella progettazione per la cooperazione internazionale. 4 città, 100 partecipanti, la maggior parte provenienti da ONG e associazioni, 5 funzionari pubblici, 4 funzionari di organizzazioni internazionali, 6 consulenti. Tutti i partecipanti – con rarissime eccezioni – hanno espresso un’alta soddisfazione sul corso, in particolare rispetto alla situazione d’aula, alle esercitazioni, all’alternanza tra plenaria e lavori in gruppo e tra lezioni e discussioni. Ottimi anche i giudizi sull’organizzazione generale. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

10 link per capire la Blockchain e coglierne le opportunità

Non passa giorno ormai che non si senta parlare di Blockchain Technology, e a quanto pare non c’è settore che in futuro non verrà stravolto e rivoluzionato da questa tecnologia. Questo vale anche per la cooperazione internazionale, l’aiuto umanitario, l’agricoltura, il fund-raising, tutti ambiti di interesse della nostra community. Il problema è che pochi hanno davvero capito di cosa si tratta e che molto spesso si leggono articoli che ne decantano le lodi e ne prospettano le potenzialità senza entrare nello specifico e portare casi concreti. La blockchain (detta anche Distributed Ledger Technology, DLT) è una tecnologia che permette la creazione di database distribuiti per la gestione di transazioni condivisibili tra più nodi di una rete, una sorta di registro digitale decentralizzato che registra le transazioni di qualsiasi tipo e fa rispettare i contratti automaticamente in base alle condizioni decise dai partecipanti. Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in News

Theory of Change per la Cooperazione, aperte le iscrizioni per la tappa del corso a Bologna

Si terrà i prossimi 22 e 23 marzo a Bologna la terza tappa del corso interamente dedicato alla ToC dal titolo “La Theory of Change per la Cooperazione Internazionale – Opportunità e criticità nella progettazione” organizzato da Info Cooperazione in collaborazione con il Centro per la Cooperazione Internazionale. Dopo le tappe sold out di Milano e Roma, arriva dunque la terza tappa del corso itinerante rivolto a chi si occupa di progettazione per la cooperazione internazionale allo sviluppo e vuole mettere a fuoco l’approccio della Theory of Change applicato al lavoro di progettazione di iniziative e interventi di sviluppo. Anche la tappa di Bologna, organizzata in collaborazione con COSPE e ISCOS Emilia Romagna, avrà la durata di due giorni e prevede una proposta formativa caratterizzata da alternanza di teoria e pratica, ampi spazi di esercitazione, scambio e confronto con altri operatori e con i docenti. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

Come diventare Osservatore Elettorale della Commissione europea

L’attività di monitoraggio elettorale costituisce sempre di più un’importante componente della politica dell’Unione Europea per la promozione dei diritti umani e della democratizzazione in tutto il mondo. Attraverso il monitoraggio elettorale l’UE fornisce assistenza tecnica nell’organizzazione delle elezioni e verifica al momento del voto il rispetto delle procedure elettorali e degli standard internazionali in materia. Ciascuna missione è composta da un “Core Team” e da Osservatori di Lungo Periodo (LTO) e di Breve Periodo (STO). Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in Lavoro

Al via il primo corso itinerante sulla Theory of Change per la Cooperazione

A partire da marzo scorso abbiamo iniziato ad approfondire su queste pagine l’approccio metodologico noto come Theory of Change (ToC), Teoria del Cambiamento. Un modello che si sta diffondendo sempre più nel mondo della cooperazione e che potrebbe aiutare le organizzazioni a pianificare, progettare e valutare in modo più efficace le proprie iniziative in un’ottica di cambiamento duraturo e misurabile. Dopo alcuni articoli informativi abbiamo sondato l’interesse dei lettori attraverso un questionario che ci ha rivelato una grande attenzione degli operatori a riguardo oltre che un bisogno formativo importante nelle nostre organizzazioni. Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in News

Una guida sulla Theory of Change per la Cooperazione Internazionale

Un anno fa abbiamo pubblicato qui su Info Cooperazione una guida collaborativa che potesse aiutare gli operatori della cooperazione allo sviluppo a comprendere il nuovo Quadro Logico di EuropeAid e a districarsi nell’evoluzione della progettazione europea. Il riscontro è stato entusiasta, la guida è stata scaricata gratuitamente da oltre 4000 utenti del blog. Questo ci ha confermato che si trattasse di un tema di interesse, su cui era necessario un approfondimento. Anche l’approccio collaborativo è stato particolarmente apprezzato dagli operatori del settore. Due mesi fa abbiamo avviato una seconda esperienza di questo tipo a seguito di una serie di articoli sulla Teoria del Cambiamento (Theory of Change). Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

Theory of Change: perché tutti ne parlano?

Nel mondo della cooperazione allo sviluppo ci si interroga spesso sull’efficacia dei progetti, sulla capacità della nostra azione di contrastare le cause profonde, complesse e multilivello della povertà, dell’ingiustizia e delle disuguaglianze. Che il nostro sguardo sia di breve, medio o lungo termine, quantitativo o qualitativo, la questione centrale è come generare cambiamento duraturo e misurabile. Su che basi? Con quali indicatori? Ma soprattutto: per raggiungere quali obiettivi di cambiamento? È proprio per rispondere a queste domande che, già a partire dagli anni ’90, in ambito anglosassone si è sviluppato quell’approccio metodologico che si chiama Theory of Change (ToC), Teoria del Cambiamento. Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in News

Profit e Non-profit nella cooperazione, Sodalitas presenta una guida al partenariato

La partnership tra settore privato profit e non-profit è ormai da qualche anno l’orizzonte verso cui tende la cooperazione allo sviluppo. Una collaborazione lanciata da decine di summit, documenti, policy e persino leggi. E’ il caso della recente riforma italiana della cooperazione internazionale, introdotta dalla legge 125 del 2014. Eppure questo sodalizio stenta a decollare, a trovare forme, metodi e strumenti per trasformarsi in azioni concrete. Una recente indagine della Fondazione Sodalitas volta a sondare lo stato dell’arte sul tema e rilevare l’attitudine delle Imprese e delle ONG alla realizzazione di progetti di partnership ha evidenziato la necessità di fornire uno strumento concreto che possa guidare gli operatori verso una convergenza. Nasce da qui la redazione di una guida per supportare imprese e ONG nello sviluppo di progetti di Cooperazione Internazionale in partnership. Il documento realizzato in collaborazione con un gruppo di imprese e ONG verrà presentato a Milano la settimana prossima. Leggi altro ›

Taggato con: , , ,
Pubblicato in News

Da Concord una guida sulle novità in tema di progettazione europea

Alcune settimane fa CONCORD Europe ha presentato una nuova guida dedicata alla scrittura di proposte di finanziamento presso EuropeAid (DEVCO). La guida dal titolo “GUIDANCE NOTE ON APPLICATION FORMS” fornisce suggerimenti e chiarimenti sui recenti cambiamenti nelle procedure legate alle call for proposal europee, al PRAG 2015 e al sistema di presentazione on-line utilizzato per tutti i nuovi inviti a presentare proposte (Prospect). Dal 2012 ad oggi il Practical Guide (PRAG) di EuropeAid è stato infatti aggiornato con cadenza quasi annuale. Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in News

Come richiedere l’utilizzo degli spazi televisivi “RAI per il sociale”

La RAI, attraverso il suo Segretariato Sociale, da anni accoglie e valorizza nel palinsesto dei programmi le tematiche di carattere sociale rappresentate da associazioni impegnate in questo contesto sul territorio nazionale. Ciò avviene attraverso tre tipi diversi di iniziative, in attuazione del Contratto di Servizio e degli indirizzi parlamentari sul pluralismo del servizio pubblico. Si tratta di Trasmissioni con pubbliche raccolte di fondi, Campagne “Rai per il sociale” e Iniziative di sensibilizzazione. Per richiedere l’utilizzo di questi spazi è necessario conoscere il regolamento pubblicato dal Segretariato Sociale della RAI e applicare all’interno delle scadenze previste. Di seguito le principali informazioni a riguardo Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in News

Cinque dritte per giocare d’anticipo sui bandi europei

Vi sarete chiesti spesso come fare per conoscere in anticipo l’uscita di un bando europeo. Nel lavoro di progettazione avere più tempo possibile per “costruire” un progetto e la sua partnership è ormai determinante. Purtroppo non esiste uno strumento unico che può darci in anteprima le informazioni che cerchiamo anche perché, nello specifico dei bandi EuropeAid, la sezione del sito dedicata ai “bandi previsti” (forecast call for proposals) è sempre rigorosamente vuota. Nonostante questo esistono una serie di informazioni che normalmente vengono pubblicate da Devco che una volta individuate possono aiutarci a sapere dell’esistenza di un bando previsto e farci guadagnare un buon vantaggio oltre ai soliti 45 giorni previsti tra la pubblicazione e la scadenza. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in Bandi, EuropeAid

Come presentare un progetto alla Fondazione Prosolidar

La Fondazione Prosolidar è un ente bilaterale costituito per iniziativa del Fondo nazionale del settore del credito per progetti di solidarietà-Onlus. Il Fondo nasce nel 2005 grazie al Protocollo di intesa tra tutti i sindacati del settore Credito e l’Abi e si costituisce in Fondazione nel 2011. Prosolidar è finanziata principalmente attraverso il “match-gifting”, cioè la condivisione del contributo in misura uguale tra lavoratori ed imprese e con queste risorse contribuisce alla realizzazione di progetti di solidarietà promossi da organizzazioni non profit sostenendo, tra l’altro, interventi strutturali e infrastrutturali per dar vita ad iniziative misurabili e durature nel tempo. Negli ultimi anni ha supportato un centinaio di progetti prevalentemente all’estero impegnando circa 5 milioni di euro. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in - VARI DONATORI, Bandi

Una guida collaborativa per comprendere il nuovo Quadro Logico di EuropeAid

Lo scorso 12 aprile Concord Italia ha organizzato a Milano, presso la sede di Mani Tese, un workshop sulle tendenze e gli strumenti europei per finanziare lo sviluppo globale. La giornata è stata un’occasione di orientamento per gli operatori della cooperazione allo sviluppo interessati ad approfondire i diversi meccanismi di erogazione dei fondi europei per lo sviluppo globale. Una delle sessioni più animate è stata inaspettatamente quella più tecnica, dedicata alla progettazione europea e in particolare al nuovo Quadro Logico recentemente introdotto dalla Commissione Europea (EuropeAid). Questo nuovo strumento, accompagnato dall’aggiornamento della Procedures and Practical Guide (PRAG), è risultato immediatamente di difficile interpretazione. Da quel dibattito ne è venuta fuori una discussione molto partecipata sulle ambiguità e sui nodi da sciogliere che ha coinvolto diversi operatori presenti. A seguito di quel seminario il blog Info-Cooperazione ha lanciato l’idea di creare un gruppo di lavoro che realizzasse in breve tempo una sorta di vademecum alla compilazione del nuovo Quadro Logico, da rendere disponibile a tutti i lettori. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in EuropeAid, News