A breve la pubblicazione del bando sull’Educazione alla Cittadinanza Globale

Si prolunga la battuta d’arresto della cooperazione italiana dopo gli avvicendamenti al governo, al ministero e all’AICS. Completati gli insediamenti alla Farnesina con la nomina della vice ministra Emanuela del Re si attende ora l’esito della selezione che porterà alla nomina del nuovo direttore/trice dell’Agenzia per la Cooperazione. Posticipato di conseguenza anche il calendario del bandi che continua scalare di mese in mese. Il primo bando dedicato all’Educazione alla Cittadinanza Globale dovrebbe essere approvato dal Comitato Congiunto il prossimo giovedì 6 settembre.

 

La selezione al vertice dell’AICS
Tra il 6 e il 24 di luglio scorso la commissione esaminatrice nominata ad hoc ha effettuato i colloqui dei 39 candidati ritenuti idonei. La rosa dei nomi selezionati (massimo 5) è ormai da inizio agosto nelle mani della vice ministra del Re che dovrebbe sottoporla al ministro Moavero Milanesi. Così recita lo statuto dell’AICS in merito “i candidati ritenuti idonei sulla base della documentazione allegata alla domanda di partecipazione sono ammessi a un colloquio, all”esito del quale la commissione, per il tramite del Vice ministro, formula al Ministro una motivata proposta con almeno tre e non oltre cinque nominativi”.
La procedura dovrebbe comunque essere vicina al temine visto che tutte le figure istituzionali necessarie alla nomina sono ormai tutte insediate. Si attende a breve la pubblicazione dei verbali e la nomina da parte del Presidente del Consiglio dei ministri che avviene a norma di legge (125/2014 art.17-5) su proposta del Ministro degli affari esteri.

 

Al via i bandi per le OSC
Il primo bando ad uscire sarebbe quello dedicato all’Educazione alla cittadinanza Globale con una dotazione di 7 milioni di euro. Sarà approvato il 6 settembre e poi pubblicato in gazzetta ufficile. La scadenza per la presentazione delle proposte (solo full proposal) dovrebbe essere fissata per fine ottobre.
Il bando per i progetti delle OSC nei paesi partner sarà in uscita tra fine ottobre e inizio novembre. Il bando farà ancora riferimento al documento triennale programmatico attuale e avrebbe scadenza a dicembre. Anche in questo caso si tratterebbe di full proposal.

 

Torna alla sezione Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi -
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*