La community italiana della cooperazione internazionale
Vuoi ricevere ogni giorno i bandi e le news?

Una guida collaborativa per comprendere il nuovo Quadro Logico di EuropeAid

Lo scorso 12 aprile Concord Italia ha organizzato a Milano, presso la sede di Mani Tese, un workshop sulle tendenze e gli strumenti europei per finanziare lo sviluppo globale. La giornata è stata un’occasione di orientamento per gli operatori della cooperazione allo sviluppo interessati ad approfondire i diversi meccanismi di erogazione dei fondi europei per lo sviluppo globale. Una delle sessioni più animate è stata inaspettatamente quella più tecnica, dedicata alla progettazione europea e in particolare al nuovo Quadro Logico recentemente introdotto dalla Commissione Europea (EuropeAid). Questo nuovo strumento, accompagnato dall’aggiornamento della Procedures and Practical Guide (PRAG), è risultato immediatamente di difficile interpretazione. Da quel dibattito ne è venuta fuori una discussione molto partecipata sulle ambiguità e sui nodi da sciogliere che ha coinvolto diversi operatori presenti. A seguito di quel seminario Info Cooperazione ha lanciato l’idea di creare un gruppo di lavoro che realizzasse in breve tempo una sorta di vademecum alla compilazione del nuovo Quadro Logico, da rendere disponibile a tutti i lettori.

Il gruppo, guidato da Christian Elevati, ha raccolto la collaborazione di una decina di operatori e operatrici del mondo della cooperazione che si sono messi a disposizione per questo lavoro collaborativo.

Da oggi è disponibile online il risultato di questo lavoro di gruppo, si tratta di un paper dal titolo “CONTRIBUTI ALL’INTERPRETAZIONE DEL NUOVO QUADRO LOGICO EUROPEAID” consultabile e scaricabile liberamente. Il vademecum è alla sua prima edizione: non ha la presunzione di esaurire tutte le questioni toccate, ma certamente può rappresentare uno strumento di lavoro estremamente utile e potrà anche crescere, con il contributo dei lettori in edizioni successive.

Un ringraziamento a tutti/e coloro che hanno collaborato a questa bella esperienza.

Scarica il documento

 


Leggi anche



  1. Grazie davvero per questo documento, mi sembra un utilissimo strumento per chi quotidianamente è alle prese con la progettazione di EuropeAid. Complimenti davvero a chi ha collaborato! Andrea

Rispondi a Andrea Levati Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *