La community italiana della cooperazione internazionale
Vuoi ricevere ogni giorno i bandi e le news?

Democrazia, uguaglianza e diritti a scuola con il Premio Spinelli 2018

Sono aperte le candidature al Premio europeo Altiero Spinelli per la sensibilizzazione 2018 che premierà lavori/attività/prodotti che stanno facendo o hanno dato un contributo diretto, sostanziale e sostenibile ai giovani europei. Motivazione a partecipare ai processi democratici che determinano il futuro dell’Unione e impegno nel sostegno dei valori fondamentali in materia di dignità umana, libertà, democrazia, uguaglianza, stato di diritto e rispetto dei diritti umani: sono questi i temi principali dei cinque premi da 25.000 € che verranno riconosciuti a scuole, università e organizzazioni della società civile. Saranno valutati positivamente i progetti che si sono occupati di diritti delle persone appartenenti a minoranze, pensiero critico e resilienza contro i discorsi populisti antidemocratici in e sull’Unione europea. Scadenza per le candidature 7 gennaio 2019

 

 

Obiettivi del bando

Gli obiettivi del Premio sono: promuovere la conoscenza dell’Unione Europea; migliorare la comprensione da parte dei cittadini dei valori, degli obiettivi e dei benefici del processo di integrazione europea; proporre, testare e valutare approcci e materiali innovativi per sviluppare un senso di appartenenza all’Unione Europea; denunciare miti populisti anti-Unione su vari aspetti del processo di integrazione europea.

 

Attività finanziabili

Programmi o campagne educative innovative e orientate alla pratica e/o corsi MOOC (Massive Online Open Courses) ; Giochi (offline e/o online) con finalità pedagogiche che consentono ai giovani partecipanti di sperimentare l’Europa e il suo funzionamento nella pratica; progetti di collaborazione e attività di azione che promuovono la partecipazione concreta dei giovani a i processi democratici che determinano il futuro dell’UE e il loro impegno attivo con i valori comuni europei; o combinazioni di tali opere. Si prevede che i lavori/attività/prodotti proposti per il Premio indirizzino direttamente e dimostrino che aiutano concretamente a raggiungere il maggior numero possibile dei quattro obiettivi.

 

Beneficiari

Università, scuole e centri di ricerca, Società civile, ONG, associazioni e enti no profit. Entità giuridiche non governative stabilite e con sede in uno Stato membro dell’UE. Il beneficiario può essere anche una persona fisica con cittadinanza Europea. Le organizzazioni/attori educativi, giovanili, culturali e sportivi sono particolarmente incoraggiati ad candidarsi. Le autorità pubbliche non possono candidarsi al Premio.

 

Ci saranno fino a cinque premi di 25.000 euro ciascuno. L’importo del premio non sarà collegato a nessun costo sostenuto dai vincitori.

 

Per saperne di più

 


Leggi anche



  1. Ottima iniziativa per la diffusione del carattere europeo in ognuno di noi. Nel desiderio di mettere insieme tutte le culture senza perdere le identità e la storia, anzi scoprirne di nuove con la collaborazione di tutti. In nome della pace e del benessere, per un mondo più sano e più giusto.

Rispondi a Andrea Audino Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *