La community italiana della cooperazione internazionale
Vuoi ricevere ogni giorno i bandi e le news?

Al via il bando globale dell’UE per promuovere democrazia e diritti umani

EuropeAid ha pubblicato recentemente il bando globale 2016 dello strumento europeo per la democrazia e i diritti umani (EIDHR) è un programma dell’Unione Europea che mira a promuovere la democrazia ei diritti umani in tutto il mondo attraverso il sostegno alle iniziative della società civile. L’EIDHR è stato adottato dal Parlamento europeo e dal Consiglio nel marzo 2014 (Regolamento n 235/2014) per il periodo 2014-2020, sostituendo e sviluppando nel contempo l’EIDHR 2007-2013 e 2000-2006. Il bando globale appena uscito, dotato di oltre 31 milioni di euro, è suddiviso in cinque lotti e presenta diverse priorità innovative: il sostegno alle donne che difendono i diritti umani, il supporto alle società civile impegnata nella lotta contro la tortura, l’attuazione dei principi guida dell’ONU su imprese e diritti umani e il sostegno alle comunità discriminate in quanto caste o minoranze. Scadenza per l’invio dei concept note 14 ottobre 2016

 

Ecco nello specifico i cinque lotti e la rispettiva suddivisione del budget disponibile:

 

Lotto 1: Sostegno alle donne difensori dei Diritti Umani e/o difensori dei diritti umani che lavorano per i diritti delle donne e delle ragazze nei contesti in cui sono a maggior rischio (euro 4.650.000)
Lotto 2: Sostegno alle azioni della società civile per la lotta contro la tortura e altri trattamenti crudeli, inumani o degradanti (euro 13.504.000)
Lotto 3: Sostegno per l’attuazione dei principi guida dell’ONU su imprese e diritti umani (EUR 4.650.000)
Lotto 4: Sostegno ai diritti delle persone appartenenti a minoranze e alle persone colpite da discriminazioni basata sul sistema delle caste (EUR 3.580.000)
Lotto 5: Supporto ad azioni di contrasto all’impunità e di sostegno alla giustizia transizionale (euro 4.650.000)

 

Dimensioni dei grant
Qualsiasi sovvenzione richiesta sui lotti 1, 2, 3 e 4 del presente invito a presentare proposte deve essere compresa tra 250.000 euro e 1.000.000 euro. Qualsiasi sovvenzione richiesta a valere sul lotto 5 deve essere compresa tra EUR 1.000.000 e EUR 1.550.000.
Percentuale minima di co-finanziamento UE : 51% del totale dei costi ammissibili dell’azione.
Percentuale massima di co-finanziamento UE: 95% del totale dei costi ammissibili dell’azione

 

Aree geografiche
Le azioni devono essere implementate in uno o più paesi al di fuori dell’Unione Europea.

 

Durata
La durata prevista di ogni azione non può essere inferiore a 24 mesi e non superiore a 36 mesi.

 

Criteri di ammissibilità
I proponenti devono essere persone giuridiche senza scopo di lucro appartenenti alle seguenti categorie:

  • Organizzazioni della società civile, comprese le organizzazioni non governative senza scopo di lucro e fondazioni politiche indipendenti, organizzazioni a base comunitaria e agenzie non-profit del settore privato, le istituzioni e le organizzazioni e reti, operative a livello locale, nazionale, regionale e internazionale;
  • Istituzioni nazionale per i diritti umani, Ombudsman;
  • Università senza scopo di lucro

Nessuna restrizione di nazionalità si applica ai richiedenti, co-richiedenti e affiliati.

 

Sostegno finanziario a terzi parti
Gli applicant possono proporre un sostegno finanziario a terze parti, al fine di contribuire alla realizzazione degli obiettivi dell’azione. In particolare, il sostegno finanziario a terzi è fortemente incoraggiato laddove a presentate il progetto siano organizzazioni non locali. L’importo massimo del sostegno finanziario per le terze parti è di 60.000 euro.
La procedura del bando è costituita da due fasi: concept notes e full application.

 

Modulistica e guidelines

 


Leggi anche



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *