La community italiana della cooperazione internazionale
Vuoi ricevere ogni giorno i bandi e le news?

Provincia Trento – Monitoraggio e Valutazione – Etiopia

La Provincia Autonoma di Trento sta selezionando un/a consulente (o team di consulenti) per realizzare il Monitoraggio e la Valutazione  di progetto sanitario di cooperazione internazionale in Etiopia. Scadenza candidature 26 agosto 2019

 

AVVISO PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

Oggetto

Indagine di mercato per la ricezione di manifestazioni di interesse per favorire la partecipazione del maggior numero di operatori economici, in possesso dei requisiti necessari, potenzialmente interessati a partecipare a procedure negoziate ai sensi dell’art. 36 c. 2, lett. b) del D.Lgs. n. 50/2016, dell’art. 8 della legge provinciale 9 marzo 2016, n. 2 e della Linea guida n. 4 dell’ANAC, finalizzate all’affidamento di un incarico di monitoraggio e valutazione del Progetto co-finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS): “Rafforzamento del sistema di sorveglianza e controllo delle malattie infettive in Etiopia” – AID 011330 – CUP C79F18000660002 –CIG Z2628ABCF1.

Valore massimo stimato dell’affidamento

Euro 18.850,00 (diciottomilaottocentocinquanta,00) al netto dell’I.V.A, compresi eventuali altri oneri, imposte, contributi, altri diritti e tutte le altre spese a carico del consulente in relazione al lavoro, incluse le spese di viaggio e soggiorno in Italia e all’estero.

Breve descrizione delle attività richieste

Il servizio si configura nell’ambito del progetto “Rafforzamento del sistema di sorveglianza e controllo delle malattie infettive in Etiopia” (in breve SurvEthi), co-finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS). L’iniziativa ha durata triennale e si inserisce nel Bando Enti Territoriali, rivolto a Comuni, Città metropolitane, Regioni e Province autonome. La Provincia autonoma di Trento è capofila di SurvEthi, che coinvolge altri 5 partner italiani: Azienda Sanitaria per i Servizi Provinciali, Fondazione Bruno Kessler, Medici con l’Africa CUAMM (Gruppo Padova e Trentino), Informatici Senza Frontiere, e due partner locali: Ethiopian Catholic Church – Social and Development Commission e il Dipartimento sanitario della South West Shewa Zone. Il progetto viene

principalmente implementato in Etiopia nella South West Shewa Zone (regione dell’Oromia) e nello specifico in tre province pilota: Goro, Woliso e Wonchi. Alcune attività hanno poi ricadute in Italia, in particolare sul territorio trentino, per quanto riguarda la sensibilizzazione e l’educazione su tematiche legate alla salute globale (soprattutto in merito alla prevenzione). Una scheda sintetica del progetto viene allegata al presente documento (allegato 2).

L’obiettivo complessivo della strategia di Monitoraggio e Valutazione (di seguito in breve M&V) sarà analizzare e valutare l’avanzamento delle attività ed emettere delle raccomandazioni, in relazione agli obiettivi e ai risultati attesi che si intende perseguire. Il rapporto finale di valutazione inoltre sarà uno strumento chiave per la comprensione dell’impatto dell’azione sui soggetti coinvolti e della sua sostenibilità.

Gli obiettivi specifici del lavoro di M&V saranno:

  • aiutare i partner a monitorare l’attuazione delle attività progettuali così come il loro impatto, con particolare attenzione alla loro conformità alla Convenzione firmata tra capofila e Agenzia, nonché dell’Accordo di partenariato firmato tra capofila e partner;
  • contribuire ad alimentare il ciclo del progetto e migliorare l’efficacia futura dell’azione;
  • essere disponibili a offrire feedback periodici sull’efficacia, la rilevanza, l’impatto e la sostenibilità del progetto con l’obiettivo di migliorare e ri-orientare il lavoro dei partner;
  • redigere una relazione di valutazione intermedia sui primi 16-18 mesi di progetto;
  • redigere una relazione di valutazione finale, da allegare al rendiconto finale presentato al donatore del progetto.

Il piano di M&V e la metodologia adottata dovranno essere sia qualitativi che quantitativi e avere finalità sia formativa sia valutativa, così come essere integrati con un approccio orientato ai risultati.

Il lavoro del M&V del progetto sarà realizzato sotto la guida generale del partner capofila e del Comitato di Gestione dell’Iniziativa in Italia ed eventualmente del Comitato Operativo in loco. La conoscenza della lingua italiana e inglese è un requisito indispensabile per la scelta della persona (fisica o giuridica) che svolgerà il lavoro di M&V del progetto SurvEthi.

L’ambito di lavoro comprende:

  • definizione della strategia di M&V;
  • elaborazione di una metodologia di M&V che comprenda le attività di progetto in Etiopia e in Italia;
  • sviluppo di strumenti per il monitoraggio interno dell’iniziativa;
  • sviluppo di strumenti per il monitoraggio interno assegnato al capofila e ai partner;
  • sviluppo di strumenti per la valutazione finale del progetto;
  • cura di contatti regolari con il partner capofila, compresi 3 incontri di persona a Trento;
  • partecipazione (in presenza) ad almeno 2 riunioni di coordinamento con i partner;
  • cura di contatti regolari con i partner di progetto (via Skype o di persona);
  • visite ai partner di progetto in Etiopia, almeno 2 nell’arco dell’intero progetto per conoscere il contesto e fare colloqui in loco con i beneficiari, nonché con i partner che operano sul territorio etiopico;
  • redazione e consegna di una relazione di valutazione intermedia, che copra il primo anno e mezzo di progetto (07/09/2018 – 06/03/2020). Termine previsto per la consegna della relazione per il 25 marzo 2020;
  • redazione e consegna di un rapporto di valutazione finale, che copra l’intero periodo di attuazione del progetto (07/06/2018 – 06/09/2021). Termine previsto per la consegna della relazione per il 25 ottobre 2021. Salvo eventuali proroghe dell’iniziativa che comporteranno una rinegoziazione della scadenza.

La strategia di M&V dovrà: utilizzare un metodo partecipativo; coinvolgere attivamente i partner di progetto nel processo di raccolta ed elaborazione dati; basarsi su dati sia qualitativi che quantitativi.

Le relazioni di valutazione intermedia e finale dovranno comprendere:

  • sintesi dell’attività svolta;
  • descrizione della metodologia;
  • analisi;
  • spiegazione di supporto a tali considerazioni;
  • conclusioni e raccomandazioni.

Tutti i materiali e i dati raccolti durante il processo di valutazione saranno consegnati al capofila, prima della conclusione del contratto. Ogni diritto collegato a strumenti di valutazione, banche dati e report sarà trasferito al capofila, prima della conclusione del contratto.

Durata dell’appalto

La durata del servizio decorre dalla data di sottoscrizione del contratto fino alla consegna della relazione finale prevista per il 25 ottobre 2021. Salvo eventuali proroghe dell’iniziativa che comporteranno una rinegoziazione della scadenza. Alla scadenza del succitato periodo, l’incarico conferito si intende automaticamente risolto.

Criterio di aggiudicazione

Ai sensi dell’art. 17 della legge provinciale n. 2/2016, secondo i criteri e sub-criteri e relative ponderazioni che saranno contenute nella lettera di invito (RDO tramite ME-PAT), verrà selezionata l’offerta ritenuta economicamente più vantaggiosa per l’Amministrazione.

Criteri di selezione

Per poter manifestare interesse e formulare l’eventuale offerta il concorrente dovrà possedere i seguenti requisiti minimi obbligatori:

REQUISITI MINIMI (obbligatori):

  • inesistenza delle cause di esclusione di cui all’art. 80 del D.Lgs.n. 50/2016;
  • iscrizione al ME-PAT per la categoria Servizi di gestione di progetti, esclusi i progetti di costruzione o impegno ad iscriversi pena l’impossibilità di essere oggetto di RDO (si veda il link: http://www.appalti.provincia.tn.it/mercato_elettronico/ME_bandi/pagina85.html);
  • a seguito dell’avvenuta iscrizione, inserimento nel catalogo del ME-PAT di almeno un prodotto pena l’impossibilità di essere oggetto di RDO;
  • almeno 3 anni di esperienza nel Monitoraggio e Valutazione di progetti nel campo della cooperazione internazionale (presentazione di CV o breve descrizione dell’esperienza del concorrente in cui si rilevi quanto richiesto);
  • ottima conoscenza della lingua italiana e inglese, per le quali è richiesta una conoscenza minima complessiva di C1 (secondo il Common Framework of reference for Languages).
  • iscrizione al Registro delle Imprese o equivalente registro professionale o commerciale del Paese di stabilimento, per attività adeguata a quella oggetto dell’appalto, (qualora non sia tenuta all’iscrizione dovrà specificare i motivi, indicando eventuale altra documentazione che legittima il concorrente alla esecuzione della prestazione in appalto), (si veda Modulo dichiarazioni di partecipazione Allegato A parte 4 “Criteri di partecipazione A: Idoneità”);

REQUISITI AGGIUNTIVI (non obbligatori):

Nella valutazione delle offerte i seguenti requisiti saranno considerati come aggiuntivi. Questi saranno considerati un plus, rispetto ai requisiti minimi obbligatori:

  • una buona conoscenza dell’ambito tematico del progetto (salute globale; sorveglianza e

controllo delle malattie infettive);

  • una buona copertura delle attività di progetto attraverso visite di persona ai partner in Italia e in Etiopia, previste dalla proposta di Monitoraggio e Valutazione presentata;
  • esperienza nel Monitoraggio e Valutazione di progetti finanziati dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e/o dalla DGCS del Ministero per gli Affari Esteri e per la Cooperazione Internazionale (MAECI).

Termini di presentazione della domanda

Gli operatori economici interessati a essere invitati alle future procedure negoziate tramite RDO sul ME-PAT devono inviare la propria manifestazione di interesse, tassativamente entro e non oltre le ore 12.00 (mezzogiorno) del giorno 26 agosto 2019 a mezzo PEC (posta certificata elettronica) all’indirizzo: attivita.internazionali@pec.provincia.tn.it utilizzando preferibilmente il modulo allegato al presente avviso (allegato 1).

Responsabile del procedimento

Dott.ssa Ileana Olivo, Direttore Ufficio cooperazione allo sviluppo, Servizio Attività internazionali.

ATTENZIONE Il presente avviso ha esclusivamente funzione di pubblicità/notizia e non è vincolante per il Servizio Attività internazionali.

Per eventuali richieste di informazioni inviare una PEC all’indirizzo: attivita.internazionali@pec.provincia.tn.it

È unito al presente avviso:

– modulo manifestazione di interesse (allegato 1)

– scheda sintetica del progetto (allegato 2)

Scarica il bando

 


Leggi anche



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *