La community italiana della cooperazione internazionale
Vuoi ricevere ogni giorno i bandi e le news?

119 milioni dalla Commissione per rafforzare l’azione sui diritti umani nel mondo

La Commissione Europea ha recentemente annunciato un rafforzamento dell’azione di sostegno alla democrazia e ai diritti umani in tutto il mondo già a partire dal 2021. Cinque azioni per un valore di 119,5 milioni di euro con le quali la UE continuerà a sostenere le organizzazioni locali della società civile, gli attivisti per la democrazia e i difensori dei diritti umani, i giovani e le donne, in tutto il mondo oltre che il lavoro dell’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani.

Saranno contenute nel nuovo strumento di vicinato, sviluppo e cooperazione internazionale – Europa globale (NDICI) che stanzia una dotazione finanziaria di 1,562 miliardi di euro per il periodo 2021-2027 per i diritti umani e la democrazia. Si tratta di circa il 17% in più rispetto al bilancio 2014-2020 del suo predecessore, lo Strumento europeo per la democrazia ei diritti umani (EIDHR).

Le aree di intervento annunciate sono:

  • la promozione dei valori fondamentali della democrazia;
  • lo Stato di diritto;
  • l’universalità, l’indivisibilità e l’interdipendenza dei diritti umani;
  • il rispetto della dignità umana;
  • i principi di non discriminazione, uguaglianza e solidarietà;
  • il rispetto dei principi della Carta delle Nazioni Unite e del diritto internazionale sui diritti umani.

I fondi annunciati dalla Commissaria per partenariati internazionali Jutta Urpilainen contribuiranno all’attuazione del Piano d’azione dell’UE per i diritti umani e la democrazia 2020-2024 e a quelli nazionali del piano d’azione sulla Parità di Genere III.

Circa 100,8 milioni di euro saranno utilizzati per sostenere le organizzazioni locali della società civile, gli attivisti per la democrazia e i difensori dei diritti umani in 116 paesi partner. Questi fondi proverranno dagli stanziamenti per paese nell’ambito del nuovo strumento di vicinato, sviluppo e cooperazione internazionale – Europa globale (NDICI) e saranno gestiti dalle delegazioni dell’UE.

4 milioni di euro arriveranno invece dal Fondo per le crisi dei diritti umani dell’UE (Human Rights Crises Facility)e continueranno a fornire un sostegno rapido e confidenziale alle organizzazioni della società civile in alcune delle situazioni politiche più difficili, pericolose e imprevedibili del mondo, in cui i diritti umani e le libertà fondamentali sono le più vulnerabili e minacciate.

A queste risorse si affianca inoltre uno stanziamento di 5 milioni di euro per la Democracy Support Alliance che favoriranno la raccolta e l’analisi dei dati e rafforzeranno la cooperazione tra l’UE ei suoi Stati membri nel settore della democrazia e dei diritti umani.

L’UE sosterrà l’Ufficio dell’Alto Commissario per i diritti umani delle Nazioni Unite (OHCHR), il pilastro dei diritti umani delle Nazioni Unite, con 4,8 milioni per il suo bilancio 2021.

Infine il Global Campus of Human Rights, una rete di oltre cento università creata per promuovere la cooperazione regionale e globale nell’educazione ai diritti umani attraverso sette programmi di master regionali, riceverà 4,9 milioni di euro per l’anno accademico 2021-2022.


Leggi anche



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *