La community italiana della cooperazione internazionale
Vuoi ricevere ogni giorno i bandi e le news?

ENGIM – Capo Progetto – Albania

ENGIM – Ente Nazionale Giuseppini del Murialdo sta selezionando un/a Capo Progetto da inserire nella sua operatività in Albania. Durata 12 mesi. Scadenza candidature 15/12/2021

Capo Progetto – Fier, Albania

Posizione: Project Manager

Luogo di lavoro: Fier, Albania con missioni sul campo in altre zone del paese dove il progetto si realizza.

Tipo di contrato: Co.co.co. di un anno rinnovabile fino a 30 mesi

Termini per applicare: 15/12/2021

Inizio del progetto:  10 gennaio 2022

Premesse – ENGIM nel Paese

ENGIM è una ONG che interviene in 16 paesi nel mondo realizzando progetti di cooperazione internazionale. ENGIM opera in Albania dal 1995, in collaborazione con il “Qendra Sociale Murialdo” (QSM) con il quale si stanno realizzando sul territorio una serie di iniziative, principalmente finalizzate allo sviluppo della formazione professionale, dell’aggregazione giovanile e dell’inclusione attraverso attività socio-educative anche attraverso programmi di mobilità internazionale (Corpi Civili di Pace – Servizio Civile Universale)

ENGIM Albania promuove lo sviluppo delle imprese sociali e la lotta alla criminalità organizzata attraverso il riutilizzo sociale dei beni confiscati. ENGIM ha siglato accordi con istituzioni locali, enti ecclesiastici e organizzazioni della società civile per la realizzazione di progetti, la promozione dei diritti umani delle fasce più deboli.

Progetto: Spreading Social Enterprise: training, work and inclusion

L’obiettivo generale di questo progetto è sostenere lo sviluppo sostenibile e inclusivo dell’economia albanese, promuovendo l’imprenditorialità sociale e il riutilizzo sociale dei beni confiscati alla criminalità organizzata. Nello specifico, l’obiettivo è rafforzare nuovi modelli d’imprenditoria sociale e le competenze imprenditoriali delle OSC locali al fine di garantire l’inclusione socio-economica di gruppi svantaggiati, concentrandosi sul riutilizzo sociale dei beni confiscati.

I principali risultati del progetto sono:

  1. Rafforzamento e diffusione di nuovi modelli di Imprese Sociali formative;
  2. Rafforzare le capacità di gestione delle OSC (organizzazioni della società civile) locali mediante lo scambio di buone prassi internazionali e di modelli pratici per il riutilizzo dei beni confiscati e l’imprenditorialità sociale;
  3. Aumentare l’inclusione socio-economica sostenendo una nuova Impresa Sociale, con particolare focus sul riutilizzo sociale di un bene confiscato.

Principali Responsabilità

  • Coordinamento delle attività previste nel progetto Spreading Social Enterprise: training, work and inclusion finanziato dalla Commissione Europea;
  • Monitorare e implementare il progetto;
  • Gestire il personale locale previsto dal progetto;
  • Coordinare le attività in stretta sinergia con il finanziatore, con il responsabile progetti ENGIM nel Paese e con il Desk in Italia;
  • Partecipazione ai meeting di coordinamento con gli enti partner, le imprese sociali e il finanziatore;
  • Cura delle relazioni con le autorità locali e tutti gli stakeholder coinvolti;
  • Gestione delle procedure di reportistica e rendicontazione richieste dal donatore;
  • Identificazione e sviluppo di nuove proposte progettuali.

Requisiti

  • Laurea in cooperazione o discipline affini.
  • Esperienza comprovata in presentazione e gestione di proposte progettuali a finanziatori istituzionali (UE, MAECI, Cooperazione decentrata, ecc..) e fondazioni private.
  • Ottima conoscenza della lingua inglese e italiana.
  • Preferibile conoscenza anche di livello base della lingua albanese.
  • Buone conoscenze di gestione contabile e amministrativa.
  • Buona padronanza degli strumenti informatici (pacchetto Office, Google Drive, posta elettronica, ecc.).
  • Interesse e motivazione a lavorare in una organizzazione non governativa rispettandone principi e valori.
  • Doti di diplomazia e riservatezza.

Competenze richieste

  • Capacità di implementazione di progetti, con tempi vincolati.
  • Capacità di gestione e coordinamento dello staff locale.
  • Capacità gestionali ed amministrative/procedurali.
  • Capacità di visione e di sintesi.
  • Capacità di comunicazione e mediazione con partner ed istituzioni.

Costituisce requisito preferenziale l’esperienza di almeno due anni nella gestione e amministrazione di progetti di Cooperazione Internazionale sul campo, la presenza di precedenti esperienze in Albania o nei Balcani nonché la disponibilità per una formazione iniziale in Italia presso la sede ENGIM di Roma.

Come candidarsi:

Inviare la propria candidatura entro il 15 dicembre 2021 a federico.filipponi@engiminternazionale.org indicando nell’oggetto PM Albania, allegando: – CV aggiornato con l’autorizzazione firmata al trattamento dei dati personali in lingua italiana; – Lettera di presentazione e motivazione; – Indicazione di almeno 3 persone di riferimento con e-mail e telefono allegando preferibilmente lettera di referenze.

Non saranno presi in considerazione CV non corrispondenti ai requisiti richiesti. Nessuna notifica verrà inviata alle candidature non preselezionate.

Link: www.engiminternazionale.org


Leggi anche



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *