La community italiana della cooperazione internazionale
Vuoi ricevere ogni giorno i bandi e le news?

VIS – Rappresentante Paese – Etiopia

VIS – Volontariato Internazionale per lo Sviluppo sta selezionando un/a Rappresentante Paese da inserire nella sua operatività in Etiopia. Durata 12 mesi. Scadenza candidature 04/07/2022

Rappresentante Paese – Etiopia

Località: Addis Abeba, con missioni nelle aree di intervento dei programmi
Data d’inizio: ASAP
Durata: 12 mesi (rinnovabile)
Referenti: Sede di Roma (Desk programmi/Direttore programmi)
Supervisione di: Tutto lo staff della missione, con particolare e diretto riferimento a 4 figure: – Deputy and laison officer – PFM/COMM – Amministratore paese – Humanitarian coordinator

Descrizione del contesto

Il VIS opera in Etiopia da più di 20 anni. Nel 2005 è stato riconosciuto da parte del Ministero della Giustizia etiope come organizzazione idonea a operare in loco in ambito educativo e idrico-sanitario. Conformemente alla Charities and Societies Proclamation n°621/2009, l’8 Ottobre 2009 ha inoltre ottenuto il certificato di registrazione della Charities and Societies Agency. Tale licenza è stata rinnovata nel 2019 e permette al VIS di operare ufficialmente nei seguenti settori: Acqua, igiene e sanità; Educazione e formazione professionale. La licenza è tuttora in corso di validità.

I principali settori di intervento della ONG nel Paese sono:

  1. Formazione Professionale: Potenziamento della formazione professionale basata su competenze e il sostegno a filiere innovative rispetto alle esigenze di mercato. All’interno del filone della formazione professionale, si lavora inoltre sul tema dell’inclusive education.
  2. Sviluppo Economico: Potenziamento della collaborazione con le imprese, del collegamento tra queste e le scuole tecniche, nonché incremento delle opportunità lavorative per i giovani beneficiari degli interventi di formazione professionale attraverso il potenziamento e allargamento delle partnership in corso e dei rapporti con agenzie internazionali e l’identificazione di aree prioritarie.
  3.  Migrazione: Prevenzione del fenomeno delle migrazioni irregolari, sulla scia degli interventi avviati negli anni precedenti. In particolare, il VIS si concentrerà sulle attività che rientrano nella propria mission ossia formazione professionale e sviluppo economico, adattando i propri strumenti a gruppi target specifici, quali i potenziali migranti e migranti di ritorno.
  4. Settore Acqua e Igiene (Wash): Prosecuzione dell’impegno del VIS nel settore, sia in termini operativi che di presenza nei cluster a livello nazionale e locale: ampliamento degli interventi nella regione del Tigray, in collaborazione con il partner storico locale ADCS, col quale si vuole costruire una programmazione strategica congiunta in modo da capitalizzare gli interventi passati. Implementazione di un programma integrato nella regione Somali, in partnership col partner DGMDA.

Per quanto riguarda le principali aree geografiche di intervento nel paese si sottolinea l’impegno della ONG in: Addis Abeba, in Tigray particolarmente Mekelle, Vukro, Adigrat, Adwa, Shire, nella regione di Gambella, Nguenyyiel Pugnido, Jewi e Nguenyyiel, SNNPP e Somali Region.

Per quanto riguarda il settore dell’emergenza, Tigray e Gambella sono le principali regioni di intervento.

In Tigray il VIS è stato impegnato in istruzione, mezzi di sussistenza e WASH e interventi di emergenza in tutte le aree del Tigray (in particolare, Mekelle, Vukro, Adigrat, Adwa, Shire) e nei campi profughi di Adi-Harush, Mai-Ayni e Hitsats – con azioni di formazione professionale, attività generatrici di reddito e riabilitazione delle infrastrutture idriche.

Il VIS è presente inoltre nella regione di Gambella sin dall’inizio della sua attività in Etiopia, con interventi nei settori dell’istruzione/formazione professionale, del sostentamento e della sanificazione delle acque cofinanziati da attori istituzionali e privati ​​a favore della popolazione sud sudanese nei campi profughi e con le comunità ospitanti. Nel 2017/18, l’organizzazione ha realizzato un progetto “Intervento di emergenza a favore dei minori rifugiati nel campo di Nguenyyiel e le comunità ospitanti di Pugnido e Gambella” e altri due progetti sono stati recentemente completati nei campi di Jewi e Nguenyyiel.

Finalità:

Coordinare e garantire il buon funzionamento delle attività del VIS in Etiopia attraverso la gestione del personale locale ed espatriato, della sede di lavoro, degli alloggi e trasporti e attraverso la gestione delle procedure di sicurezza.

Migliorare l’efficacia, l’efficienza, l’impatto e la sostenibilità degli interventi del VIS in favore dei gruppi target e nei settori di interesse secondo la Programmazione Strategica Pluriennale del VIS e la Programmazione strategica paese. Garantire il mantenimento e la costruzione di buone relazioni istituzionali del VIS-Ethiopia e garantire l’attuazione degli accordi tra VIS e Partener locali.

Responsabilità e attività da realizzare:

L’RPL è il responsabile in loco della corretta esecuzione degli interventi realizzati nel paese e, pertanto, del monitoraggio operativo e finanziario delle attività, dei rapporti con i diversi donor e stakeholder presenti nel paese, della pianificazione e progettazione dei nuovi interventi nell’area di interesse e della ricerca di fondi soprattutto a livello locale.

Rappresenta il principale riferimento diretto per la sede e per lo staff presente nel paese. È responsabile, inoltre, del personale espatriato presente nel paese, sia esso volontario internazionale, operatore o tirocinante.

Attività previste:

  1. Gestione dei rapporti istituzionali con:
  • Autorità locali
  • Istituzioni italiane ed europee presenti in loco
  • Controparti locali
  • Salesiani e altri partner locali
  • Organizzazioni Internazionali
  • Altre ONG/associazioni per partenariati e tavoli di discussione
  • Donors internazionali
  1. Gestione dello staff (personale espatriato e locale):
  • Collaborazione con l’area Risorse Umane nella fase di identificazione e inserimento di nuove risorse
  • Coordinamento dell’équipe di lavoro
  • Creare e mantenere un ambiente che prevenga situazioni legate allo sfruttamento e/o all’abuso sessuale, promuovendo l’implementazione del codice di Condotta del VIS e sostenere e sviluppare sistemi che rafforzino la prevenzione degli abusi e dello sfruttamento
  1. Gestione sede, logista e trasporti:
  • Gestione in modo oculato, secondo criteri di efficacia, efficienza e trasparenza della missione
  • Gestione dei rapporti con la controparte rispetto alle infrastrutture in uso alla ONG
  1. Gestione della Rappresentanza legale
  • Riconoscimento della ONG e pratiche ad essa connesse per il suo mantenimento
  • Decisioni sulla scelta delle procedure inerenti visti e permessi di lavoro
  • Gestione di audit e verifiche in loco
  1. Gestione della comunicazione e visibilità del VIS
  • Controllo dello svolgimento di attività di visibilità come richiesto dai donatori
  • Accompagnamento delle delegazioni ufficiali, dei donatori o di giornalisti in visita, o in alternativa organizzazione logistica delle visite dall’Italia, in accordo con la sede
  • Stesura di articoli per rivista del VIS, sito, newsletter, produzione foto o altro materiale richiesto dalla sede
  1. Responsabilità della Sicurezza in loco (come da Linee Guida sulla sicurezza):
  • Garantire il rispetto delle Linee Guida contenute nel presente Manuale e del PSP (Piano/Protocollo Sicurezza Paese) da parte del personale in loco del VIS.
  • Mantenere aggiornati l’informazione sull’analisi dei rischi ed il Piano/Protocollo di Sicurezza del Paese (PSP).
  • Predisporre tutte le misure di protezione e prevenzione dei rischi che si rendano necessarie.
  • Garantire la formazione in loco in materia di sicurezza del personale (espatriato e locale) legato alle attività della ONG.
  • Garantire la comunicazione interna ed esterna e monitorare il costante stato di rischio e sicurezza del personale, delle strutture e dei beni legati al VIS.
  1. Coordinamento della presenza nel paese e della corretta implementazione degli interventi:
  • Il RPL è responsabile della corretta esecuzione dei programmi in loco e del raggiungimento dei loro obiettivi
  • Contribuisce alla definizione della Programmazione Strategica del VIS e delle linee guida per area geografica/paese e settore
  • Elabora la programmazione operativa e finanziaria del paese e ne garantisce la corretta attuazione secondo le procedure stabilite dai donors e quelle interne
  • Monitoraggio e Valutazione [operativa e finanziaria] degli interventi
  • Mappatura donors e stakeholder rilevanti, monitoraggio bandi, individuazione di finanziamenti e scelta di donors
  • Contribuisce all’identificazione e alla formulazione di nuovi interventi
  • Contributo alle comunicazioni interne/esterne sulle attività in corso e gestione missioni stampa in loco e collaborazione con l’ufficio comunicazione della sede centrale

Requisiti

Conoscenze e competenze:

  • Laurea di secondo livello, possibilmente in cooperazione allo sviluppo o discipline correlate, conclusa da almeno cinque anni
  • Precedente esperienza nello stesso ruolo [nella stessa area geografica rappresenterà valore aggiunto]
  • Conoscenza dei principali strumenti del project management (PCM, Log Frame, etc.)
  • Esperienza pregressa sul campo, in qualità di capo-programma o coordinatore progetto, di almeno cinque anni in un paese estero nel settore della cooperazione internazionale
  • Pregressa esperienza nella gestione delle équipe di lavoro
  • Ottima padronanza della lingua inglese scritta e parlata
  • Ottima padronanza della lingua italiana scritta e parlata

Capacità e Dimensione psico-attitudinale:

  • Elevate competenze relazionali a vari livelli
  • Abitudine allo stress e alla vita in contesti critici. Le attività del VIS in Etiopia sono dislocate in diverse aree del paese, per cui sono previste missioni frequenti al di fuori della sede stabile di lavoro
  • Entusiasmo e predisposizione alla continuazione di attività già in atto
  • Capacità di lavorare sotto pressione e in contesti difficili ed emergenziali
  • Creativo, di mente aperta, flessibile e capace di adattarsi
  • Capacità di lavorare e interagire in modo permanente con controparti di religiose

Per inviare la candidatura compilare il form specificando il ruolo: RPL Etiopia 1449

Si richiede il CV, lettera di motivazione e le Referenze (almeno 2 contatti).

Scadenza invio candidature: 04 luglio 2022

Solo i profili che rispettano i requisiti richiesti verranno contattati.

Link: https://www.volint.it/offerte-lavoro/vis-14


Leggi anche



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *