La community italiana della cooperazione internazionale
Vuoi ricevere ogni giorno i bandi e le news?

AICS – Coordinatore/trice programma – Etiopia

AICS sede di Addis Abeba sta selezionando un/a Coordinatore/trice di programma da inserire nella sua operatività in Etiopia . Durata 12 mesi. Scadenza candidature 12/12/2022

Profilo: Coordinatore di Programma (Programme Officer – livello professionale Esperto “Low 3”) a valere sulle iniziative AID 12510 “Minimizzazione del rischio d’investimento nel settore del caffè e supporto istituzionale all’autorità etiopica per il caffè e il tè” ed AID 11713.02.06 “Fondo Unico per l’assistenza tecnica al Program ma di Cooperazione”.

Riferimenti normativi:

  • Legge 11 agosto 2014 n. 125 “Disciplina generale sulla cooperazione internazionale per lo sviluppo”;
  • Decreto MAECI del 22 luglio 2015 n. 113 “Regolamento recante “Statuto dell’Agenzia italiana per la Cooperazione allo Sviluppo” ed in particolare in capo terzo, articolo 11, comma 1, lettera c);
  • Delibera CC n. 101 del 19 novembre 2019;
  • Determina del Direttore dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo n. 28 del 05/02/2021;
  • Legge locale sul lavoro della Repubblica Federale Democratica d’Etiopia “Labour Proclamation n. 1156/2019”.

L’AICS DI ADDIS ABEBA

RENDE NOTO

È indetta una procedura di selezione per l’assunzione di un/a Coordinatore di programma (Programme Officer – Esperto Low-3) ricadente nel settore tematico “Sviluppo Economico e Creazione di Impiego” di questa Sede AICS.

  1. CONTENUTI E FINALITÀ DELL’INCARICO

Figura professionale richiesta: Coordinatore di programma (Programme Officer) esperto/a in sviluppo economico e delle PMI, con esperienza specifica nello sviluppo dell’accesso al credito e della manifattura leggera (livello professionale di Esperto Low-3).

Sede di lavoro: Addis Abeba con spostamenti nelle aree di intervento in Etiopia e negli altri Paesi di competenza della Sede (Sud Sudan e Gibuti).

Tipo di contratto: Contratto a tempo determinato previsto dalla normativa locale dell’Etiopia.

Compenso: EUR 36.018,24 lordi annui più indennità per costo/qualità della vita e maggiorazione rischio e disagio, se dovute, corrispondente alla fascia Esperto Low-3, prevista dalla Determina del Direttore dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo n. 28 del 5 febbraio 2021.

Durata: 12 mesi rinnovabili (con periodo di prova di 2 mesi).

Inizio incarico: dicembre 2022.

Obiettivo dell’incarico: Assicurare, sotto la supervisione del Team Leader di settore e del/della Titolare di Sede, il coordinamento delle iniziative AID 12510 e di altre iniziative miranti allo sviluppo economico e della Piccola Media Impresa (PMI), sia in corso che di futura approvazione.

Contesto operativo: L’attuale governo dell’Etiopia riconosce nel suo recente piano decennale di sviluppo (Ten-Year Development Plan) la crucialità del coinvolgimento del settore privato, per passare da un modello più keynesiano di Developmental State, ad uno più liberista e favorevole alle logiche del mercato. Il settore privato è considerato dal governo come un attore di rilievo nella propria agenda per migliorare gli indicatori di sviluppo relativi non solo all’economia, ma anche quelli relativi all’inclusione sociale e alla mitigazione dei rischi relativi allo sfruttamento sregolato delle risorse naturali e al cambiamento climatico.

AICS è ad oggi tra i principali partner di sviluppo che operano nell’ambito socio-economico anche attraverso il supporto alla filiera del caffè ed alla crescita delle PMI nella manifattura leggera con un focus particolare verso l’imprenditoria femminile, in particolare nel settore della lavorazione del pellame.

L’iniziativa AID 12510 “Minimizzazione del rischio d’investimento nel settore del caffè etiopico e supporto istituzionale all’Autorità Etiopica per il Caffè e il Tè” che crea una linea di credito dedicata agli attori privati che operano nel settore del caffè. Il progetto è realizzato in sinergia con altre iniziative che si occupano di supporto al settore privato tramite dedicate e specifiche linee di credito. In particolare il progetto è fortemente connesso all’AID 10023 “Sostegno e crescita economica attraverso il miglioramento clima investimenti”, con AID 10632 “Contributo italiano al Women Entrepreneurship Development Project (WEDP),” AID 12183 ”Sviluppo dell’imprenditorialità femminile e creazione d’impiego – supporto alla crescita o all’ingresso delle donne nel settore del pellame ” e altre iniziative che riguardano la creazione e il supporto di strumenti di accesso al credito per la promozione delle PMI, attualmente allo studio.

Partenariati e coordinamento: Tra i partner governativi principali per lo sviluppo del settore privato in Etiopia, figurano il Ministero delle Finanze, il Ministero del Commercio e dell’Integrazione Regionale, il Ministero dell’Industria, il Ministero dell’Agricoltura ed il Ministero del Lavoro e della formazione professionale. Le iniziative di AICS nel settore prevedono inoltre componenti affidate ad UNIDO, ad IFC ed alla Banca Mondiale per assistenza tecnica specifica al Governo etiope.

Diversi partner di sviluppo contribuiscono infine al programma di promozione del settore privato, e tra questi vanno sicuramente ricordati l’AfDB, IFAD, BEI, l’UE e la cooperazione di altri Stati Membri dell’UE.

AICS Addis Abeba è inoltre parte di diversi gruppi di lavoro all’interno del Development Partner’ Group (DPG), tra cui il Private Sector Working Group (PSWG) ed il Rural Development and Food Security Technical Working Group (RED&FS SWG). Grazie a questi incarichi AICS Addis Abeba è uno stakeholder di rilievo per il contributo alla stesura di politiche del Paese relative al settore dello sviluppo economico e alla realizzazione di nuove iniziative.

Descrizione dell’incarico: il/la candidato/a deve possedere una solida competenza teorica e pratica nella gestione dei programmi di cooperazione nell’ambito dello sviluppo economico e del settore privato, oltre alla capacità di coordinare/supervisionare il lavoro di team e di inserirsi in un gruppo multidisciplinare contribuendo anche al complessivo buon esito del lavoro dell’ufficio AICS di Addis Abeba.

Sotto la supervisione del Team Leader e del/della Titolare della Sede AICS di Addis Abeba, relativamente alle iniziative assegnate ed alle materie di propria competenza, il/la candidato/a dovrà svolgere le seguenti mansioni:

  1. Garantire, in coordinamento con il personale tecnico locale della Sede di Addis Abeba, la supervisione, il monitoraggio e l’assistenza tecnica delle iniziative assegnate.
  2. Contribuire alla predisposizione di un sistema strutturato di monitoraggio e di controllo delle iniziative e dei piani operativi annuali.
  3. Assicurare il coordinamento con i partner esecutivi bilaterali (ministeri, uffici regionali, agenzie speciali), e multilaterali, partecipando ai lavori degli organi di coordinamento, gestione e monitoraggio progettuale identificate dagli accordi o dai piani operativi (comitati di pilotaggio, comitati tecnici, task forces, project management units, ecc.) al fine del raggiungimento degli obiettivi prestabiliti per ciascun progetto.
  4. Valutare i rapporti periodici (tecnici e finanziari) inviati dalle controparti; supportare, verificare o condurre studi ed analisi, con la collaborazione del personale tecnico locale.
  5. Mantenere aggiornata la Sede Centrale di AICS sullo stato di avanzamento dei progetti di competenza, tramite la redazione ed invio di comunicazioni ufficiali.
  6. Assicurare la supervisione e l’utilizzo dei fondi in gestione diretta nella disponibilità della Sede di Addis Abeba per garantire il supporto e l’assistenza tecnica alle iniziative bilaterali e multilaterali, coordinando il personale amministrativo-contabile competente, in collaborazione con l’Ufficio Amministrazione.
  7. Partecipare e fornire assistenza nella predisposizione della documentazione di gara per l’affidamento di lavori, servizi e forniture in conformità alla normativa italiana, alle PRAG dell’Unione Europea e alle procedure seguite dai partner governativi (World Bank Guidelines), in coordinamento con l’ufficio acquisti della Sede AICS di Addis Abeba.
  8. Svolgere, quando necessario, la funzione di Responsabile Unico del Procedimento (RUP).
  9. Curare la predisposizione degli atti amministrativi di competenza.
  10. Assicurare un’attiva e qualificata partecipazione agli incontri di coordinamento con altri partner di sviluppo multilaterali e bilaterali.
  11. Assicurare sinergie e complementarità con altre iniziative in corso o in fase di definizione per valorizzare l’azione italiana e garantire il coordinamento con tutte le iniziative finanziate con i vari canali di finanziamento utilizzati da AICS.
  12. Collaborare con il/la Titolare di Sede, con il Team Leader e gli esperti del settore Sviluppo Economico e Creazione d’Impiego e, quanto richiesto, con i Team Leader ed i Coordinatori di Programma della sede AICS di Addis Abeba, con un approccio intersettoriale.
  13. Assistere e coadiuvare la Sede di Addis Abeba e la Sede Centrale di AICS nell’identificare e formulare nuove iniziative.
  14. Collaborare attivamente alle attività di visibilità/comunicazione/promozione delle iniziative ed alle altre attività di settore, predisponendo con regolarità rapporti, schede tecniche, e materiale divulgativo/informativo.
  15. Adempiere ad ogni altra mansione o attività assegnata dal/dalla Titolare della Sede AICS di Addis Abeba, anche in riferimento agli altri Paesi di competenza della Sede.

Divieto di esercitare altra attività. Il/la candidato/a selezionato non deve avere svolto, nel corso dell’ultimo triennio, alcuna attività imprenditoriale nel Paese di servizio, né trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi che pregiudichino l’esercizio imparziale delle funzioni, così come previsto dall’articolo 53 del decreto legislativo n. 165 del 2001, novellato dalla legge n. 190 del 2012 e dal Codice Etico e di Comportamento dell’AICS di cui al successivo punto 7. L’Amministrazione si riserva di verificare, pena l’esclusione, la rispondenza di quanto dichiarato a tale proposito da parte del soggetto selezionato.

  1. REQUISITI PER L’AMMISSIONE

Il personale da reclutare deve essere in possesso al momento della scadenza del bando dei seguenti requisiti essenziali:

  1. età non superiore ai 67 anni;
  2. idoneità fisica all’impiego;
  3. laurea Magistrale/Specialistica in Scienze Economiche, Finanza, Scienze Politiche, Relazioni Internazionali, Giurisprudenza. Possono essere prese in considerazione lauree in altre discipline se accompagnate da documentata esperienza nel settore dello sviluppo economico e delle PMI di almeno 3 anni. Sono altresì considerate le equipollenze pubblicate nel sito web del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca www.miur.it. I titoli accademici conseguiti all’estero devono essere equipollenti a quelli conseguiti in Italia. Il/la candidato/a deve fornire nella domanda gli estremi del riconoscimento del titolo di studio.
  4. esperienza di Team Leader, Esperto, Coordinatore di progetto o Project Manager, nelsettore diriferimento delbando nell’ambitodi iniziative dicooperazione allosviluppo pari osuperiore a 4 anni;
  5. conoscenza della lingua italiana scritta e orale al livello C2 del quadro comune europeo di riferimento (QCER);
  6. conoscenza della lingua inglese scritta e orale al livello C1 del quadro comune europeo di riferimento (QCER);
  7. conoscenza ed utilizzo abituale ed efficace dei principali strumenti informatici.
  8. conoscenza delle procedure PRAG per gare d’appalto di lavori, servizi e forniture;

I requisiti di cui al presente articolo devono essere posseduti per tutta la durata del contratto.

Requisiti preferenziali

  1. corsi di specializzazione post-laurea (Master universitario, Dottorato o altri corsi riconosciuti nel settore di interesse) aggiuntivi ai requisiti minimi indicati al precedente punto, lettera c)
  2. conoscenza della lingua inglese al livello C2 del quadro comune europeo di riferimento (QCER);
  3. conoscenza della lingua francese al livello B1 del quadro comune europeo di riferimento (QCER);
  4. pregressa esperienza lavorativa nel settore dello sviluppo economico, delle PMI, dell’accesso al credito e dello sviluppo della piccola manifattura, nell’ambito di iniziative multi-donatore, all’interno della DGCS/MAECI e/o AICS e/o altri organismi italiani e internazionali governativi e non governativi, finanziatori o esecutori di iniziative di cooperazione;
  5. pregressa esperienza professionale in Etiopia e/o nei Paesi di competenza della Sede in attività equiparabili a quelle del presente avviso;
  6. conoscenza delle procedure della Banca Mondiale per gare d’appalto di lavori, servizi e forniture;
  7. iscrizione ad albi professionali, altri titoli, riconoscimenti o competenze professionali di rilievo.

 

  1. PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE – TERMINI E MODALITA’

3.1 Nella domanda, redatta sotto forma di una dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi degli art. 46 e 47 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445, i candidati dovranno dichiarare sotto la propria responsabilità:

  1. cognome, nome, data e luogo di nascita;
  2. la residenza;
  3. la cittadinanza;
  4. il godimento dei diritti civili e politici;
  5. non aver riportato condanne penali, non essere destinatario di misure di prevenzione e non essere sottoposto a procedimenti penali o contabili sia in Italia che all’estero;
  6. non essere incorso nella destituzione, dispensa, decadenza o licenziamento da impiego presso una pubblica amministrazione, sia in Italia che all’estero.

Qualora dai controlli eseguiti dovesse emergere la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni rese, l’interessato incorrerà nelle sanzioni penali di cui all’art.76 del D.P.R. n. 445/00 e successive modificazioni, decadendo immediatamente dall’impiego e da ogni altro beneficio eventualmente conseguito sulla base della dichiarazione mendace.

3.2 Alla domanda dovranno essere allegati:

  1. copia del documento di identità valido;
  2. curriculum vitae in formato Europass, datato e sottoscritto, comprensivo di autorizzazione al trattamento dei dati personali;
  3. dichiarazione sostitutiva di certificazione, datata e sottoscritta, di cui al punto 3.1.

Il/la candidato/a deve altresì indicare il domicilio, il recapito telefonico, l’indirizzo di posta elettronica presso il quale deve essere inoltrata ogni necessaria comunicazione. In assenza di tali informazioni sarà utilizzato l’indirizzo di residenza. Il/la candidato/a ha l’obbligo di comunicare ogni variazione dei recapiti intervenuta successivamente alla presentazione della domanda.

Le domande di partecipazione alla selezione, debitamente firmate, ed i relativi allegati di cui al punto 3.2 devono pervenire, a pena esclusione, in formato non modificabile (pdf), entro e non oltre entro le ore 15.30 (ora di Addis Abeba) del 12/12/2022 al seguente indirizzo di posta elettronica addisabeba@aics.gov.it. Il messaggio di posta elettronica dovrà avere come oggetto, a pena di esclusione, il codice del presente avviso di selezione (020/ETH/2022).

  1. ESCLUSIONE DALLA PROCEDURA DI SELEZIONE

Determinano l’esclusione della procedura di selezione:

  1. l’assenza dei requisiti di ammissione essenziali richiesti dal presente avviso;
  2. la presentazione della domanda fuori dai termini previsti dall’avviso e con modalità diverse da quelle previste dall’avviso;
  3. la presentazione di una domanda priva di sottoscrizione autografa.

5.VALUTAZIONE DEI TITOLI E DEL COLLOQUIO

Decorsi i termini di vigenza dell’avviso, il/la Titolare della sede estera valuta l’ammissibilità delle domande di candidatura in ordine alla presenza dei requisiti e l’assenza di cause di esclusione.

L’esclusione viene comunicata ai candidati interessati.

Successivamente, una Commissione composta da tre membri e nominata in conformità all’art. 2 del documento approvato con la Delibera del Comitato Congiunto n. 101 del 2019 valuta nel merito le candidature assegnando un punteggio complessivo massimo di 100 punti secondo le modalità di seguito specificate:

TITOLI: fino a 70 punti

  • Titoli di studio ulteriori rispetto a quello obbligatorio: fino a 10 punti
  • Competenze linguistiche: fino a 10 punti
  • Esperienza professionale: fino a 40 punti
  • Altri titoli o competenze professionali: fino a10 punti

COLLOQUIO: fino a 30 punti

I candidati che abbiano riportato un punteggio per titoli di almeno 40, sono convocati per un colloquio a seguito del quale è attribuito un punteggio massimo di 30 punti. Il colloquio si svolge presso la sede dell’AICS o in collegamento audio-video nel caso di candidati che non possano recarsi nella sede del colloquio. Il colloquio si svolge nella lingua indicata dal bando (anche più di una se previsto) ed è volto a valutare il patrimonio di conoscenze e di esperienze del/la candidata/a, le capacità a svolgere l’incarico in oggetto, le competenze linguistiche richieste e quanto altro ritenuto necessario a valutare il profilo del/la candidata/a rispetto all’incarico da ricoprire. La convocazione al colloquio è inviata per posta elettronica all’indirizzo dichiarato dal/la candidata/a al momento della domanda. I candidati non hanno titolo al rimborso delle spese eventualmente sostenute per sostenere il colloquio.

A seguito del colloquio viene redatta la graduatoria dei soli candidati ai quali sia stato attributo dopo il colloquio un punteggio complessivo non inferiore al 60% del massimo attribuibile (60 punti).

  1. ESITO DELLA SELEZIONE

Viene dichiarato vincitore/trice il/la candidato/a con il punteggio più alto in graduatoria. Il/la vincitore/trice viene informato/a attraverso la posta elettronica o attraverso un’idonea misura alternativa. La graduatoria rimane valida un anno e può essere prorogata di un altro anno per motivate esigenze legate allo svolgimento dell’iniziativa. In caso di rinuncia del/la vincitore/trice o di risoluzione anticipata del contratto, la sede può scorrere la graduatoria, qualora siano disponibili le necessarie risorse finanziarie.

In caso di parità di punteggi, verrà preferito il/la candidato/a più giovane di età.

La graduatoria è pubblicata sul sito web della Sede AICS di Addis Abeba.

Nel contratto di lavoro stipulato tra la Sede AICS di Addis Abeba e la persona selezionata, in esito alla procedura di selezione, è la possibilità per le parti di recedere dal contratto medesimo in presenza di una giusta causa, ovvero di un fatto di gravità tale da non consentire la prosecuzione, neppure provvisoria, del rapporto di lavoro.

Il contratto di lavoro dovrà obbligatoriamente prevedere l’impegno del prestatore alla sottoscrizione del Codice etico e di comportamento del personale assunto dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo ai sensi dell’art. 11, comma 1, lett. c) del Decreto Ministeriale 22 luglio 2015, n. 113.

  1. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

La presentazione delle domande di partecipazione alla selezione da parte dei candidati implica il consenso al trattamento dei propri dati personali, compresi i dati sensibili, a cura del personale assegnato alla custodia e conservazione delle domande e all’utilizzo delle stesse per lo svolgimento delle procedure concorsuali.

Il responsabile del trattamento dei dati è il/la Titolare della sede AICS di Addis Abeba.

  1. CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA

È fatta salva la possibilità di revocare il bando per motivate ragioni di opportunità connesse ad esigenze organizzative o finanziarie di AICS.

  1. PUBBLICITA’

LINK https://aics.portaleamministrazionetrasparente.it/archivio22_bandi-di-concorso_0_11713_806_1.html


Leggi anche



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *