La community italiana della cooperazione internazionale
Vuoi ricevere ogni giorno i bandi e le news?

AICS – Responsabile coordinamento e gestione programmi – Tunisia

AICS – sede di Tunisi sta selezionando un/a Responsabile del coordinamento e gestione di programmi di sviluppo locale e sociale da inserire nella sua operatività in Tunisia . Durata 12 mesi. Scadenza candidature 14/12/2022

Figura professionale richiesta: Responsabile del coordinamento e gestione di programmi di sviluppo locale e sociale in Tunisia

Sede di lavoro: Sede estera Regionale AICS di Tunisi (Tunisia e brevi missioni in Algeria e Marocco)

Tipo di contratto: Contratto a tempo determinato come previsto dalla normativa locale della Tunisia, nel rispetto dei principi fondamentali dell’ordinamento italiano.Compenso: 72.342,00 Euro lordi su base annua + indennità per costo/qualità della vita e maggiorazione per rischio e disagio. La retribuzione lorda potrà essere aumentata o diminuita fino ad un massimo del 10% e ad essa potranno essere aggiunti eventuali benefit, a seguito di motivata determinazione del Titolare di Sede e in considerazione del grado di specificità dell’iniziativa progettuale di riferimento e/o delle competenze richieste al lavoratore e/o del grado di complessità del contesto di riferimento.

Durata: 12 mesi rinnovabili

Inizio incarico: gennaio/febbraio 2023

Obiettivo dell’incarico: Tale figura sarà incaricata di coadiuvare la sede Regionale AICS di Tunisi nella gestione e il coordinamento delle iniziative di cooperazione internazionale finanziate dalla cooperazione italiana o attraverso altre fonti di finanziamento (MAECI, UE) nei settori dello sviluppo sociale e locale in Tunisia, Algeria e Marocco sul canale bilaterale e multilaterale, nelle loro fasi di identificazione, programmazione, formulazione – finanziamento, realizzazione e valutazione.

Descrizione dell’incarico:

Il/La candidato/a deve unire ad una solida competenza teorica e pratica nella gestione tecnica dei programmi e nella gestione del ciclo del progetto di iniziative di cooperazione internazionale, la capacità di inserirsi in un team multidisciplinare e di coordinare un gruppo con spirito di fattiva collaborazione.

Sotto la supervisione del Titolare e della Vice Titolare della Sede Regionale dell’AICS di Tunisi, l’esperto/a svolgerà le seguenti mansioni secondo i seguenti Termini di Riferimento:

  • supervisionare, coordinare e monitorare il raggiungimento dei risultati attesi delle iniziative a sostegno dello sviluppo locale e sociale (governance, decentramento educazione, migrazione), realizzate dall’AICS in Tunisia e
  • promuovere il coordinamento e le sinergie tra tutte le iniziative nel settore dello sviluppo locale e sociale realizzate dall’AICS in Tunisia e
  • assistere e coadiuvare la sede regionale AICS di Tunisi nei negoziati intrapresi con le locali autorità per la definizione del nuovo Memorandum d’Intesa di cooperazione tra Italia e Tunisia 2021-2023, nel settore di propria competenza.
  • assistere e coadiuvare la sede regionale AICS di Tunisi nell’identificazione e formulazione delle iniziative finanziate attraverso il bilancio della cooperazione italiana nel settore dello sviluppo locale e sociale previste dalla Programmazione annuale per la Tunisia e il Marocco o realizzate attraverso altre fonti di finanziamento (MAECI, UE).
  • assistere e coadiuvare i negoziati intrapresi dalla Sede regionale AICS di Tunisi con le locali autorità e Organizzazioni Internazionali per l’elaborazione di accordi relativi ai programmi di cooperazione nel settore dello sviluppo locale e sociale previste dalla Programmazione annuale per la Tunisia e
  • contribuire alla corretta ed efficace esecuzione dei Protocolli intergovernativi e degli Accordi con le Organizzazioni Internazionali che regolano le iniziative in corso in Tunisia e in Marocco nel settore dello sviluppo locale e sociale (verificare le condizioni necessarie all’erogazione del contributo italiano, assicurarsi che siano rispettate le modalità di esecuzione e di controllo previste, gestire gli aspetti procedurali legati a eventuali proroghe ed emendamenti).
  • garantire il monitoraggio diretto e/o in remoto delle iniziative nel settore dello sviluppo locale e sociale realizzate in Tunisia e in Marocco, anche tramite visite di campo, compatibilmente con le condizioni di sicurezza dell’area/Paese
  • gestire, di concerto con il responsabile amministrativo della sede regionale AICS di Tunisi, i fondi in gestione diretta disponibili sui vari progetti e programmi di sviluppo locale e sociale (predisposizione dei Termini di Riferimento per forniture, servizi, consulenze, svolgimento della funzione di Responsabile Unico di Procedimento per l’acquisizione di forniture relative ai settori di propria competenza, verifica della corretta realizzazione dei servizi richiesti, ).
  • contribuire, in collaborazione con il responsabile della comunicazione, alla visibilità delle iniziative della Sede realizzate in Tunisia e in Marocco nel settore dello sviluppo locale e
  • promuovere il coordinamento con le locali Delegazioni dell’Unione Europea in Tunisia nel settore dello sviluppo locale e sociale, partecipando alle riunioni settoriali, redigendo la documentazione di aggiornamento abitualmente richiesta, monitorando le eventuali opportunità di
  • verificare che l’esecuzione delle procedure di procurement da parte delle controparti locali nell’ambito delle iniziative bilaterali del settore dello sviluppo locale e sociale in Tunisia siano svolte in conformità con le disposizioni dei vari Protocolli intergovernativi che regolano le iniziative e la legislazione tunisina in vigore (analisi dei Documenti di Gara d’Appalto, degli Avvisi di Gara d’Appalto, dei rapporti di valutazione delle offerte e delle proposte di aggiudicazioni provvisorie, ai fini del rilascio del Nulla Osta da parte italiana)
  • fornire assistenza tecnica alle controparti locali nell’implementazione delle iniziative di sviluppo locale e sociale in
  • rappresentare la cooperazione italiana nell’ambito delle riunioni tecniche dei comitati di gestione dei programmi finanziati dall’AICS in Tunisia.
  • partecipare alle attività di coordinamento dei donatori presenti in Tunisia nel quadro di tavoli tematici
  • partecipare a conferenze, seminari o altre iniziative attinenti le tematiche e i settori di
  • assistere il Titolare ed il Vice Titolare della Sede e il personale della sede regionale AICS Tunisi nella predisposizione di studi, analisi e valutazioni settoriali e predisporre le necessarie e correlate comunicazioni
  • elaborare rapporti periodici sull’avanzamento dei programmi finanziati dalla cooperazione italiana e sull’azione promossa e discussa dalla comunità internazionale nei vari tavoli tecnici e di

La posizione richiede la disponibilità del candidato ad effettuare missioni in Marocco e ad occuparsi di eventuali future iniziative AICS da realizzarsi in Algeria nel settore di riferimento.

Nell’espletamento delle sue funzioni, l’esperto/a dovrà coordinare il lavoro del personale reclutato localmente e che opera nello stesso settore presso la Sede regionale AICS di Tunisi.

Divieto di esercitare altra attività. Il soggetto selezionato non deve avere svolto, nel corso dell’ultimo triennio, alcuna attività imprenditoriale nel Paese di servizio, né trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi che pregiudichino l’esercizio imparziale delle funzioni, così come previsto dall’articolo 53 del decreto legislativo n. 165 del 2001, novellato dalla legge n. 190 del 2012 e dal Codice Etico e di Comportamento dell’AICS di cui al successivo punto 7. L’Amministrazione si riserva di verificare, pena l’esclusione, la rispondenza di quanto dichiarato a tale proposito da parte del soggetto selezionato.

  • Requisiti essenziali

Il personale da reclutare deve essere in possesso al momento della scadenza del bando dei seguenti requisiti essenziali:

  • età non superiore a 60 anni al momento della sottoscrizione del contratto, come previsto dalle norme locali per il collocamento a riposo; oppure 67 anni se assoggettato a contribuzione in Italia ai sensi della Legge 398/87;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • non avere riportato, nel triennio anteriore alla data di scadenza dell’avviso, un giudizio di insufficienza nella valutazione sul lavoro prestato, redatta secondo nell’ambito di contratti di lavoro sottoscritti con sedi AICS diverse da quella di Tunisi che procede alla selezione;
  • Diploma di Laurea specialistica (nuovo ordinamento) o Laurea (vecchio ordinamento) in Scienze Sociali e afferenti, Scienze Politiche, Relazioni Internazionali, Economia, oppure Laurea in altro settore accompagnata da una documentata esperienza nel settore indicato dal bando di almeno 5 anni aggiuntivi rispetto a quelli previsti nel punto successivo;
  • esperienza professionale di almeno 9 anni nella gestione e/o supervisione di progetti di cooperazione allo sviluppo nel settore dello sviluppo locale e/o sociale dopo il conseguimento della Laurea magistrale (nuovo ordinamento) o della Laurea (vecchio ordinamento);
  • esperienza professionale di almeno 5 anni nella gestione e/o supervisione di progetti di cooperazione allo sviluppo nel settore dello sviluppo locale e/o sociale dopo il conseguimento della Laurea magistrale (nuovo ordinamento) o della Laurea (vecchio ordinamento) presso Agenzie di cooperazione allo sviluppo governative nazionali o internazionali o Istituzioni pubbliche locali;
  • conoscenza della lingua italiana scritta e orale al livello C1 del quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue;
  • conoscenza della lingua francese scritta e orale al livello B2 del quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue;
  • conoscenza della lingua inglese scritta e orale al livello B2 del quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue;
  • conoscenza ed utilizzo abituale ed efficace dei principali strumenti informatici in particolare del pacchetto MS Office.

I requisiti di cui al presente articolo devono essere posseduti per tutta la durata del contratto.

2.2  Titoli preferenziali

Costituiranno titolo preferenziale per l’incarico:

  • corsi di specializzazione post-laurea (Master universitario, ulteriore titolo di laurea, Dottorato o altri corsi riconosciuti di almeno un anno nel settore di interesse) aggiuntivi ai requisiti minimi indicati al precedente punto 1;
  • conoscenza della lingua araba scritta e orale al livello A2 del quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue;
  • pregressa esperienza lavorativa nella gestione di iniziative di cooperazione presso la Direzione Generale per la cooperazione allo sviluppo o presso l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo sviluppo;
  • pregressa esperienza professionale similare svolta nel Paese e/o nell’area geografica oggetto dell’incarico (Paesi MENA).

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE – TERMINI E MODALITA’

3.1  Nella domanda, redatta sotto forma di una dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi degli art. 46 e 47 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445, i candidati dovranno dichiarare sotto la propria responsabilità:

a.cognome, nome, data e luogo di nascita;

b.la residenza;

c.la cittadinanza;

d. il godimento dei diritti civili e politici;

e. non aver riportato condanne penali, non essere destinatario di misure di prevenzione e non essere sottoposto a procedimenti penali o contabili sia in Italia che all’estero;

f. non essere incorso nella destituzione, dispensa, decadenza o licenziamento da impiego presso una pubblica amministrazione, sia in Italia che all’estero;

g. l’idoneità fisica all’impiego;

h. non avere riportato, nel triennio anteriore alla data di scadenza dell’avviso, un giudizio di insufficienza nella valutazione sul lavoro prestato nell’ambito di contratti di lavoro sottoscritti con sedi AICS diverse da quella di Tunisi che procede alla selezione.

Qualora dai controlli eseguiti dovesse emergere la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni rese, l’interessato incorrerà nelle sanzioni penali di cui all’art.76 del D.P.R. n. 445/00 e successive modificazioni, decadendo immediatamente dall’impiego e da ogni altro beneficio eventualmente conseguito sulla base della dichiarazione mendace.

  • Alla domanda dovranno essere allegati:
    1. Lettera motivazionale redatta in lingua francese e/o inglese e sottoscritta con firma autografa;
    2. Copia del documento di identità valido;
    3. Curriculum vitae in italiano formato Europass opportunamente datato e firmato, comprensivo di autorizzazione al trattamento dei dati personali (specificare l’esatto periodo di inizio e fine di ciascuna esperienza professionale e possibilmente i mesi complessivi) In caso di esperienze professionali che abbiano una sovrapposizione temporale, il candidato dovrà dichiarare quella ritenuta più rilevante.
    4. Dichiarazione sostitutiva di certificazione, datata e sottoscritta, di cui al punto 1.

Il candidato deve altresì indicare il domicilio, il recapito telefonico, l’indirizzo di posta elettronica presso il quale deve essere inoltrata ogni necessaria comunicazione. In assenza di tali informazioni sarà utilizzato l’indirizzo di residenza. Il candidato ha l’obbligo di comunicare ogni variazione intervenuta successivamente alla presentazione della domanda.

Le domande di partecipazione alla selezione, debitamente firmate, ed i relativi allegati di cui al punto 3.2 devono pervenire, a pena esclusione, in formato non modificabile (pdf), entro e non oltre entro le ore 24.00 (ora di Tunisi) del 14.12.2022 al seguente indirizzo di posta elettronica tunisi@pec.aics.gov.it e in copia a segreteria.tunisi@aics.gov.it.

L’email dovrà avere come oggetto il codice del bando 20/AICSTUNISI/2022

Link: https://trasparenzatunisi.aics.gov.it/archivio22_bandi-di-concorso_0_11870_806_1.html


Leggi anche



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *