Otto per mille Valdese, al via la piattaforma online JUNO

E’ operativa ieri la nuova piattaforma informatica denominata Juno che da quest’anno dovrà essere utilizzata per accedere ai fondi Otto Per Mille della Chiesa Evangelica Valdese. Il bando per la presentazione delle richieste di finanziamento per il 2019 si è aperto il 19 novembre e chiuderà il 21 dicembre 2018. Tutti gli enti richiedenti dovranno creare un proprio account all’interno della piattaforma Juno compilando in prima battuta l’anagrafica dell’organizzazione per poi proseguire con la Compilazione di una Richiesta di Finanziamento. Ecco di seguito le principali caratteristiche di Juno.

 

Sono tre i passaggi che devono essere eseguiti per la presentazione di una Richiesta di Finanziamento (RDF) sono i seguenti:

  • Accreditamento utente e registrazione dell’ente sulla piattaforma
  • Compilazione dell’Anagrafica Ente
  • Compilazione di una Richiesta di Finanziamento (RDF)

 

La Richiesta di finanziamento è articolata in due sezioni:

  • La Sezione Ente: nella quale si acquisiscono informazioni sui principali aspetti gestionali ed organizzativi dell’ente richiedente;
  • La Sezione Progetto: nella quale si devono inserire dati e informazioni sul tipo di intervento per il quale si richiede un finanziamento

 

Nel campo di testo dedicato alla descrizione del progetto è possibile descrivere le varie azioni che compongono il progetto ed il Piano di Spesa può essere costruito allo stesso modo.

Il Piano di spesa è articolato in 7 Categorie di Spesa che raggruppano tutti i costi che sono generalmente previste all’interno di un progetto.

  1. Risorse Umane
  2. Viaggi e Spostamenti
  3. Servizi
  4. Formazione
  5. Attrezzature e materiali
  6. Acquisto beni immobili, costruzione e ristrutturazione
  7. Comunicazione e visibilità

 

I costi relativi alle spese di coordinamento del progetto possono essere riportati in un’azione ad hoc oppure ripartiti tra tutte le azioni del progetto. È possibile richiedere una quota per le spese generali per un massimo del 5%.

Nella definizione del budget è possibile indicare eventuali altri Enti finanziatori del progetto. Possono essere inseriti sia i contributi già deliberati da altre realtà erogatrici sia i finanziamenti richiesti ma per i quali si è ancora in attesa di un’approvazione.

 

Ogni progetto dovrà essere compreso in una delle seguenti categorie di intervento:

 

Progetti In Italia

Accoglienza e inclusione di rifugiati e migranti

Anziani

Attività culturali

Contrasto alla povertà, al disagio sociale e alla precarietà lavorativa

Educazione alla Cittadinanza

Interventi sanitari e di tutela della salute

Miglioramento delle condizioni di vita di soggetti affetti da disabilità

Prevenzione e contrasto della violenza di genere

Promozione del benessere e della crescita di bambini e ragazzi

Recupero e inclusione di detenuti ed ex detenuti

 

Progetti all’Estero

Accesso all’acqua e igiene

Educazione

Formazione professionale e attività generatrici di reddito

Interventi sanitari e di tutela della salute

Lotta alla malnutrizione

Promozione del ruolo delle donne e uguaglianza di genere

Partecipazione, dialogo, Governance e diritti umani

Protezione dell’infanzia

Tutela dell’ambiente

Sviluppo Rurale e Sicurezza Alimentare

Aiuto umanitario – emergenza

 

Scarica le Istruzioni per l’utilizzo della piattaforma

 

Torna alla sezione 12/2018, Bandi -
Taggato con: , ,
Pubblicato in 12/2018, Bandi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*