La community italiana della cooperazione internazionale
Vuoi ricevere ogni giorno i bandi e le news?

Oltre 3 milioni per la cooperazione decentrata del Trentino

Al termine della valutazione dei progetti pervenuti la Provincia Autonoma di Trento ha annunciato il co-finanziamento di 37 progetti di cooperazione allo sviluppo annuali, 7 progetti di cooperazione allo sviluppo pluriennali e 10 progetti di cooperazione allo sviluppo in ambito sanitario. Alla data di scadenza del 23 novembre scorso sono pervenute all’assessorato alla solidarietà internazionale e convivenza 95 domande, di cui 4 non ammesse a valutazione.
Le 91 domande ammesse si riferiscono a 44 domande per progetti annuali, 24 domande per progetti pluriennali e 23 domande per progetti sanitari.

Al termine di questa fase, ed in base alle risorse attualmente a disposizione, è stato dato il via libera al sostegno di:

– 37 progetti di cooperazione allo sviluppo annuali considerati idonei, per un contributo provinciale complessivo di Euro 1.891.107
– 7 progetti di cooperazione allo sviluppo pluriennali, di cui 2 biennali e 5 triennali, a fronte dei 19 considerati idonei, per un contributo provinciale complessivo di euro 576.409,00 per il 2013, euro 386.159,00 per il 2014 e euro 246.872,00 per il 2015;
– 10 progetti di cooperazione allo sviluppo in ambito sanitario, di cui 8 annuali e 2 triennali, sui 19 considerati idonei, per un contributo provinciale complessivo di euro 611.228,00 per il 2013, euro 73.883,00 per il 2014 e euro 74.060,00 per il 2015.

In totale vengono quindi impegnati:

euro 3.078.744,00 sul 2013, rispetto ai 6.764.138,00 disponibili;
euro 460.042,00 sul 2014, rispetto ai 544.066,00 disponibili;
euro 320.932,00, rispetto agli 850.000,00 disponibili.

Con queste cifre la Provincia Autonoma di Trento si conferma come maggior donare pubblico italiano della cooperazione decentrata in Italia.
Come ormai consuetudine la stragrande maggioranza delle risorse sono destinate alle associazioni del territorio trentino, quasi tutte le ONG di rilevanza nazionale che hanno provato a presentare proposte non hanno visto finanziati i loro progetti.
Le rimanenti risorse non impegnate sono destinate ad altre azioni e/o bandi (microazioni e progetti di educazione) relativi alla solidarietà internazionale e alla formazione.

Vedi la graduatoria dei progetti annuali
Vedi la graduatoria dei progetti pluriennali
Vedi la graduatoria dei progetti sanitari


Leggi anche



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *