La community italiana della cooperazione internazionale
Vuoi ricevere ogni giorno i bandi e le news?

Aperta la prima call della EU Aid Volunteers initiative

La Commissione europea pubblicato pochi giorni fa il primissimo invito a presentare proposte per la EU Aid Volunteers initiative, il nuovo programma che permetterà a più di 18.000 cittadini europei di diventare volontari dell’aiuto umanitario. Attraverso questa call, circa 350 professionisti junior e senior dovrebbero essere assegnati ai paesi colpiti dal disastro a sostegno dell’azione umanitaria. I volontari lavoreranno nelle costruzione della resilienza e gestione delle catastrofi nei paesi vulnerabili, fragili o colpiti da disastri e crisi dimenticate. Si prevede inoltre che oltre 300 organizzazioni e comunità locali potranno beneficiare di attività di capacity building. Scadenza 30 ottobre 2015

 

L’invito è aperto alle organizzazioni che operano nel campo degli aiuti umanitari, la protezione civile e la gestione del volontariato. Le organizzazioni devono essere certificate e garantire gli elevati standard di gestione dei volontari stabiliti nell’ambito dell’iniziativa.

 

Il presente bando servirà a individuare i progetti e le location per 100 junior e 250 senior da distribuire nelle comunità nei paesi terzi più vulnerabili e colpiti da disastri naturali. Per i 100 professionisti Junior ci sarà la possibilità di partecipare a tirocini di apprendistato in Europa prima della partenza.
I progetti finanziati nell’ambito di questo invito devono garantire sinergie e complementarità con le operazioni finanziate dall’UE negli aiuti umanitari o di protezione civile nei rispettivi paesi / regioni.

 

Il budget totale stanziato per il cofinanziamento dei progetti è stimato a 8.400.000 €.
Il finanziamento massimo previsto è pari a 700.000 €, le richieste di sovvenzione inferiori a 60.000 € non saranno prese in considerazione per il finanziamento. L’Agenzia esecutiva EACEA prevede di finanziare circa 25 proposte.

 

Modulistica e guidelines
Lista dei paesi eleggibili

 


Leggi anche



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *