La community italiana della cooperazione internazionale
Vuoi ricevere ogni giorno i bandi e le news?

Programma LIFE 2014-2020, al via il primo bando per la ONG ambientaliste

Si è aperto ufficialmente il calendario 2019 dei bandi del programma LIFE, lo strumento di finanziamento UE dedicato all’ambiente e all’azione per il clima che vanta una dotazione finanziaria complessiva (2014-2020) di oltre 3 miliardi di euro, dei quali il 75% è destinato al sottoprogramma Ambiente e il restante 25% al sottoprogramma Azione per il clima. I bandi di LIFE sostengono diverse tipologie di progetti – tradizionali, integrati, di assistenza tecnica, di capacity-building e preparatori – e prevedono anche sovvenzioni operative (operating grant) destinate alle ONG attive in materia ambientale. E’ proprio questo il primo strumento per il quale è stata aperta una call con scadenza 3 giugno 2019

A disposizione ci sono 24 milioni di euro (su due anni di bilancio) per le organizzazioni non governative attraverso le quali la UE intende promuovere una migliore governance ambientale e climatica definendo piani strategici incentrati su varie tematiche, dalla biodiversità alla riduzione delle emissioni inquinanti.

I programmi di lavoro annuali dovrebbe riguardare una o più delle seguenti priorità:

  • proteggere, conservare e migliorare il capitale naturale dell’UE;
  • convertire l’UE in una economia a basse emissioni di carbonio, efficiente sotto il profilo delle risorse, verde e competitiva;
  • salvaguardare i cittadini UE dalle pressioni e dai rischi alla salute e al benessere derivanti dall’ambiente e dal clima;
  • massimizzare i benefici della legislazione ambientale dell’Ue migliorandone l’attuazione;
  • migliorare la conoscenza dell’ambiente e ampliare i risultati raccolti per prendere le decisioni;
  • assicurare gli investimenti per la politica ambientale e climatica e tenere conto dei costi ambientali di qualsiasi attività sociale;
  • integrare meglio le preoccupazioni ambientali nelle altre politiche e garantire la coerenza quando si imposta una nuova politica;
  • rendere le città dell’Unione più sostenibili;
  • aiutare l’Unione ad affrontare le sfide ambientali e climatiche internazionali in modo più efficace.

I richiedenti ammissibili devono essere ONG dotate di personalità giuridica, senza fini di lucro e indipendenti da governi/autorità politiche, partiti politici e organizzazioni commerciali, stabilite in uno degli Stati membri UE; devono operare prioritariamente nel campo dell’ambiente o del cambiamento climatico avendo come obiettivo il bene pubblico, lo sviluppo sostenibile o lo sviluppo, implementazione e applicazione della legislazione e della politica sull’ambiente e il clima dell’UE; devono inoltre avere una struttura e realizzare delle attività che coprono almeno 3 Stati beneficiari, anche attraverso relazioni di partnership stabili o l’appartenenza a reti aventi natura giuridica.

Il finanziamento erogato dalla Commissione potrà coprire fino al 60% delle spese ammissibili previste nel programma annuale di lavoro delle ONG selezionate, per un massimo di 700.000 euro annuali. Indicativamente l’ammontare medio delle sovvenzioni per il 2018 è stato di 330.000 euro.

Il 21 marzo prossimo è in programma a Bruxelles un InfoDay su questo bando che verrà trasmesso in streaming (LINK).

Scarica il bando

 

Prossimi bandi

Unitamente all’uscita di questo primo bando la Commissione ha fornito le anticipazioni sulle prossime call. Il 4 aprile 2019 dovrebbero essere pubblicati gli altri bandi del programma LIFE.

Nell’ambito del sottoprogramma Ambiente saranno lanciate tre call per:

  • progetti tradizionali su ambiente ed uso efficiente delle risorse: aperta dal 4 aprile 2019 alle ore 16.00 CET del 17 giugno 2019;
  • progetti tradizionali su natura e biodiversità: aperta dal 4 aprile 2019 alle ore 16.00 CET del 19 giugno 2019;
  • progetti tradizionali su governance e informazione ambientale: aperta dal 4 aprile 2019 alle ore 16.00 CET del 19 giugno 2019.

Con riferimento al sottoprogramma Azione per il clima, invece, è previsto il lancio di altri tre bandi per:

  • progetti tradizionali su mitigazione dei cambiamenti climatici: aperto dal 4 aprile 2019 fino a settembre 2019;
  • progetti tradizionali su adattamento ai cambiamenti climatici: aperto dal 4 aprile 2019 fino a settembre 2019;
  • progetti tradizionali su governance e informazione in materia climatica: la data di apertura non è ancora nota, mentre la scadenza è fissata per settembre 2019.

Al momento i termini per la presentazione delle domande sono solamente indicativi e potrebbero subire modifiche.


Leggi anche



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *