La community italiana della cooperazione internazionale
Vuoi ricevere ogni giorno i bandi e le news?

Marina Sereni nominata viceministra al MAECI

Alla fine a spuntarla è stata Marina Sereni che andrà quindi a sostituire Emanuela del Re nel ruolo di viceministro con delega alla Cooperazione Internazionale. Confermato al MAECI anche Manlio di Stefano (M5S) nel ruolo di sottosegretario, è un ritorno alla Farnesina invece quello di Benedetto Della Vedova (+Europa). Lo staff del ministro Di Maio si completa con Ettore Francesco Sequi nel ruolo di capo di gabinetto, Stefano Soliman a capo dell’ufficio legislativo e Augusto Rubei come portavoce.

Marina Sereni è Nata a Foligno l’8 maggio del 1960, maturità classica, è stata vicepresidente della Camera dal 2013 al 2018. Dal 2001, quando Piero Fassino la chiamò a far parte della segreteria nazionale dei Democratici di Sinistra, si occupa di politica estera. Come scrive sul suo sito internet, negli anni si è interessata in particolare “di Medio Oriente, della guerra in Iraq, dei temi della globalizzazione e della lotta alla povertà e al sottosviluppo, del processo di unificazione europea, della riforma delle Nazioni Unite e delle organizzazioni sovranazionali”. Dal 2009 al 2013 è stata vicepresidente del Partito Democratico.

Nel governo Conte bis ha già ricoperto il ruolo di sottosegretario – vice ministro con le seguenti deleghe:

  • le relazioni bilaterali con i Paesi dell’Africa settentrionale, del Medio Oriente e dei Paesi del Corno d’Africa (Eritrea, Etiopia, Gibuti, Somalia), ad eccezione delle questioni di cooperazione allo sviluppo relative ad essi;
  • le questioni relative alle Nazioni Unite e alle agenzie specializzate, ad eccezione di quanto ricompreso in altre deleghe;
  • le questioni relative all’Organizzazione per la sicurezza la cooperazione in Europa;
  • le questioni relative alla diffusione e promozione della cultura e della lingua italiana nel mondo;
  • le questioni relative all’UNESCO;
  • il raccordo con il Parlamento e con le altre amministrazioni pubbliche nelle materie indicate e in tutti i casi di volta in volta indicati dal Ministro.

Le prime congratulazioni alla neo Vice Ministra Marina Sereni arrivano da AOI (Associazione delle organizzazioni italiane di cooperazione e solidarietà internazionale) che auspica che quanto prima le venga formalmente assegnata la delega alla Cooperazione Internazionale allo Sviluppo.
“La situazione di emergenza globale, l’impegno umanitario dell’Italia nelle aree di conflitto e la garanzia di piena operatività dell’AICS richiedono da subito l’assegnazione della delega e la riattivazione dei tavoli di confronto a livello nazionale e internazionale – sottolinea la portavoce Silvia Stilli. Il Documento Triennale di Programmazione e Indirizzo deve vedere quanto prima la sua definitiva approvazione, anche attraverso il passaggio in Parlamento, ed è determinante che si avvii il percorso condiviso nel CNCS verso la Conferenza nazionale sulla Cooperazione allo Sviluppo, prevista per ottobre prossimo. AOI ringrazia l’Onorevole Emanuela Del Re per il lavoro svolto in questi anni difficili per vari fattori, di cui il Covid-19 con le sue conseguenze è stato il più drammatico: nel suo ruolo di Vice Ministra ha sempre dimostrato piena disponibilità all’incontro e al confronto con le organizzazioni della società civile, non solo come formale impegno istituzionale, ma soprattutto come sincero esempio di umanità e attenzione alle priorità per lo sviluppo sostenibile indicate dall’Agenda 2030, cui darà sicura continuità come parlamentare”.


Leggi anche



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *