Ricerca per categoria: News

Theory of Change per la Cooperazione, a febbraio la tappa romana del corso itinerante

Si terrà i prossimi 22 e 23 febbraio a Roma la seconda tappa del corso interamente dedicato alla ToC dal titolo “La Theory of Change per la Cooperazione Internazionale – Opportunità e criticità nella progettazione” organizzato da Info Cooperazione in collaborazione con il Centro per la Cooperazione Internazionale. Si replica quindi, dopo il grande interesse e apprezzamento suscitati dalla prima edizione tenutasi a Milano a cavallo tra novembre e dicembre scorso. 24 partecipanti provenienti da 20 diverse organizzazioni attive nella cooperazione internazionale hanno animato una due giorni ricca di spunti, dubbi e nuovi orizzonti della progettazione in chiave ToC. Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in News

Il budget oscuro tra cooperazione e migrazione

E’il titolo della seconda edizione dell’analisi sull’uso dei fondi che il nostro paese destina all’aiuto pubblico allo sviluppo realizzato da Openpolis in collaborazione con Oxfam Italia. Un esercizio di trasparenza sui dati ufficiali che fa i conti dell’aiuto pubblico allo sviluppo italiano, incrociando in questa edizione un altro capitolo della spesa pubblica, quello per l’emergenza migranti, come viene definito nel documento di economia e finanze del 2017. Anche questo studio conferma che una quota crescente di aps rimane nei paesi ricchi, dove viene usata per gestire l’accoglienza di rifugiati e richiedenti asilo. Questa quota di aiuto sta letteralmente esplodendo, ragione per cui i fondi sulla carta destinati a promuovere lo sviluppo di paesi poveri in realtà rimangono in Italia. Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in News

Ecco i nuovi criteri per l’iscrizione all’elenco dei soggetti senza finalità di lucro

Dal 21 dicembre scorso sono operativi i nuovi criteri di accreditamento all’AICS che rimpiazzano quelli emanati nel 2016 a pochi mesi dalla nascita dell’Agenzia. Si tratta delle linee guida per l’iscrizione all’Elenco dei soggetti senza finalità di lucro ai sensi dell’articolo 26, commi 2 e 3, della legge n. 125/2014 e dell’articolo 17 del decreto ministeriale n. 113/2015., che l’AICS ha messo a punto a seguito del confronto con gli enti coinvolti all’interno di tavolo di lavoro dedicato che ha portato alla revisione finale dopo oltre sei mesi di discussione. Si partiva infatti dalla volontà di rendere l’accreditamento all’elenco più coerente con lo spirito inclusivo della legge 125. Lo stesso vice ministro Mario Giro ha riconosciuto che “i criteri tradivano lo spirito della nuova legge e c’erano troppe barriere all’entrata, molti soggetti non riuscivano a iscriversi”. Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), News

Espatriati non residenti all’estero, ecco come votare alle elezioni del 4 marzo

Sono centinaia i colleghi cooperanti italiani sparsi per il mondo che saranno all’estero nei prossimi mesi e non potranno tornare in Italia per il voto del 4 marzo prossimo. Anche chi non è residente all’estero (iscritto all’AIRE) potrà partecipare al voto ai sensi della legge 459 del 27 dicembre 2001, comma 1 dell’art. 4-bis ricevendo la scheda al proprio indirizzo all’estero purché ne faccia richiesta entro il prossimo 31 gennaio. Ecco le istruzioni e il modulo per richiedere la scheda elettorale Leggi altro ›

Pubblicato in - VISUALIZZA TUTTO, News

Benvenuto 2018! Info Cooperazione si rinnova

Prima di iniziare l’avventura del quinto anno di Info Cooperazione e fare a tutti voi i nostri migliori auguri abbiamo come di consueto fatto un bilancio dell’anno appena concluso e siamo contenti di poterlo condividere con tutti voi, la community italiana della cooperazione allo sviluppo. Una community nata originariamente nel mondo delle ONG e fatta soprattutto di operatori e volontari che progressivamente si è allargata ad altri ambiti e professionalità. Oggi il blog è letto quotidianamente da funzionari, imprenditori, politici, giornalisti, docenti e studenti incrociando il mondo delle istituzioni, del profit e del non profit. Info Cooperazione ha sfiorato nel 2017 quota 1 milione di visitatori da 191 paesi del mondo. In ordine di rilevanza 1.Italia, 2. Regno Unito, 3. Mozambico, 4.Belgio, 5. Spagna, 6. Kenya, 7.Stati Uniti, 8.Libano, 9.Senegal, 10. Francia. Le città italiane da cui il sito è più seguito sono Roma, Milano, Torino, Bologna, Firenze e Napoli. Leggi altro ›

Pubblicato in - VISUALIZZA TUTTO, News

La Commissione bilancio approva la “manovrina” per l’Agenzia

“Siamo molto soddisfatti per l’emendamento approvato che porta a compimento la riforma della Cooperazione avviata nel 2014, un intervento strutturale ambizioso conseguito in questa legislatura con il sostegno di tutte le forze parlamentari”. Così il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, commenta l’approvazione in Legge di Bilancio dell’emendamento sulla Cooperazione allo sviluppo. Per Alfano “ è il frutto del forte impegno, mio personale e dell’intera Farnesina, per attuare pienamente la riforma, permettendo alla nuova Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo di operare a pieno regime, grazie anche all’assunzione di 70 esperti tra cui 10 dirigenti autorizzati con l’emendamento appena approvato, che si aggiungono ai 60 funzionari il cui concorso sarà bandito a breve”. Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), News

A fine gennaio arriva la I° Conferenza nazionale sulla Cooperazione allo Sviluppo

E’ prevista dall’articolo Art. 16 dalla legge 125/14 con l’obiettivo di “favorire la partecipazione dei cittadini nella definizione delle politiche di cooperazione allo sviluppo”, un’occasione per fare il punto sul sistema Italia della cooperazione e guardare al futuro incrociando i temi dell’attualità e dello sviluppo sostenibile. La Conferenza dal titolo “Novità e futuro: Il mondo della Cooperazione Italiana fra testimonianze e nuovi approcci” si terrà il prossimo 24 e 25 gennaio 2018 a Roma. Leggi altro ›

Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), News

Europa-Africa, fermare le migrazioni o combatterne le cause?

La settimana scorsa a Roma è stato presentato il rapporto “Partenariato o condizionalità dell’aiuto?” che analizza l’attuazione del Fondo Europeo di Emergenza per l’Africa e la destinazione dei fondi per arginare i flussi migratori. Lanciato nel Novembre 2015 a La Valletta e presentato come uno strumento innovativo che permette una risposta più flessibile alle sfide poste dalla migrazione irregolare, il Fondo Fiduciario d’Emergenza dell’Unione Europea (EU Emergency Trust Fund – EUTF) è il principale strumento finanziario dell’UE per operare con i partner africani nel campo delle migrazioni. L’EUTF è quasi esclusivamente finanziato (90%) con l’Aiuto Pubblico allo Sviluppo, soprattutto tramite l’uso del Fondo Europeo di Sviluppo (EDF), pertanto la sua implementazione è sottoposta ai principi chiave dell’efficacia dello sviluppo. Nei primi due anni di operatività il Fondo è stato più volte al centro di polemiche e critiche. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

Crescono le big italiane della cooperazione e dell’aiuto umanitario

A giudicare dai numeri delle 10 più grandi ONG del paese, sembra destinato a confermarsi il trend in crescita delle organizzazioni non governative italiane. I dati 2016 raccolti da Open Cooperazione, che verranno pubblicati a breve sul portale opendata delle ONG, rivelano una crescita dell’8,75% del totale dei bilanci delle entrate delle 10 big italiane della cooperazione e dell’aiuto umanitario rispetto all’anno 2015. Questo trend positivo confermerebbe il dato già registrato l’anno scorso da Open Cooperazione nel confronto tra i dati 2014 e 2015 che segnava un aumento superiore al 10% dei bilanci delle entrate su un campione di 85 organizzazioni Italiane. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

UNHCHR visita i centri di detenzione: “Disumana la cooperazione UE-Libia, orrori inimmaginabili”

“La comunità internazionale non può continuare a chiudere gli occhi e sostenere che la situazione non può essere risolta che migliorando le condizioni di detenzione”, dice l’Alto commissario delle Nazioni Unite ai diritti umani, Zeid Raad al Hussein. A seguito della missione degli osservatori internazionali nel paese l’Alto commissario ha denunciato il deterioramento delle condizioni di detenzione dei migranti in Libia, giudicando “disumana” la cooperazione dell’Unione Europea con questo Paese. C’è anche un monito diretto all’Italia accusata di ignorare la violazione dei diritti umani in Libia rincorrendo l’unico obiettivo di fermare le partenze dei migranti. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in News

Fusioni e alleanze non sono più un tabù per le ONG italiane?

Alcune settimane fa abbiamo pubblicato un approfondimento sul tema delle fusioni e delle alleanze nel settore non governativo italiano. Il post conteneva anche un questionario online proposto ai lettori con l’obiettivo di sondare l’opinione della community e analizzare quanto il mondo delle ONG sia pronto o aperto a valutare processi di questo tipo. L’interesse suscitato dall’articolo è stato confermato dalle cinquanta risposte del survey, la metà delle quali compilate da colleghi che ricoprono ruoli dirigenziali presso importanti organizzazioni del panorama italiano (direttori, presidenti o consiglieri). Il 42% dei rispondenti fa riferimento a organizzazioni medio-grandi con bilanci economici superiori ai 2 milioni di euro. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in - VISUALIZZA SOLO SONDAGGI, News

Braccio di ferro tra istituzioni europee sul budget 2018 per aiuti e cooperazione

La scorsa settimana il Parlamento europeo ha sostenuto l’aumento dei fondi per gli aiuti umanitari e allo sviluppo nel bilancio dell’UE per il 2018 confermando la richiesta avanzata dalle ONG europee. I deputati hanno fissato il bilancio generale dell’UE per il 2018 a 162,6 miliardi di euro proponendo un aumento dell’1,2% rispetto alla proposta di bilancio della Commissione. La posizione dell’europarlamento sul budget UE 2018 è stata però già bocciata dal Consiglio dell’Unione che ha respinto gli emendamenti approvati dalla plenaria a larga maggioranza (414 voti a favore, 163 contrari e 90 astensioni). La prossima settimana si aprirà quindi la fase di conciliazione, che vedrà le due istituzioni impegnate, insieme alla Commissione europea, nella ricerca di un compromesso. Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in News

Dieci raccomandazioni della società civile europea sul settore privato nello sviluppo

Come può il settore privato profit contribuire a realizzare l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile a livello globale? Negli ultimi anni abbiamo visto il mondo business mettere in campo diverse iniziative volontarie che contribuiscono allo sviluppo sostenibile ma l’agenda concordata a livello internazionale ormai due anni fa richiede che governi e imprese intraprendano una vera e propria transizione verso un sistema che offra alle persone in tutto il mondo una vita dignitosa e rispetti il nostro pianeta. Questa aspettativa è sottolineata anche nel recente Consenso Europeo per lo sviluppo nel quale si evidenzia come il settore privato profit, dalle piccole aziende alle multinazionali, possa contribuire rendendo più sostenibili le catene produttive, investendo in energie e tecnologie pulite, aprendo al commercio equo e solidale delle materie prime. Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in News

Business for Good, un nuovo spazio web dedicato alle imprese italiane nella cooperazione internazionale

Open Cooperazione apre oggi una finestra sul mondo delle imprese per raccontare il loro impegno per la realizzazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile e facilitare la creazione di nuovi partenariati. La nuova sezione del portale, online da oggi, si chiama “Business for Good” e racconterà le strorie e i progetti delle aziende italiane che per prime si sono attivate nella cooperazione anche in partenariato con le ONG e la società civile. Questo spazio sarà anche uno luogo di approfondimento con news dedicate al tema dello sviluppo sostenibile e del partenariato profit-nonprofit oltre che il punto di partenza per una mappatura delle imprese italiane operanti nella cooperazione. Leggi altro ›

Taggato con:
Pubblicato in News

Al via il primo corso itinerante sulla Theory of Change per la Cooperazione

A partire da marzo scorso abbiamo iniziato ad approfondire su queste pagine l’approccio metodologico noto come Theory of Change (ToC), Teoria del Cambiamento. Un modello che si sta diffondendo sempre più nel mondo della cooperazione e che potrebbe aiutare le organizzazioni a pianificare, progettare e valutare in modo più efficace le proprie iniziative in un’ottica di cambiamento duraturo e misurabile. Dopo alcuni articoli informativi abbiamo sondato l’interesse dei lettori attraverso un questionario che ci ha rivelato una grande attenzione degli operatori a riguardo oltre che un bisogno formativo importante nelle nostre organizzazioni. Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in News