La community italiana della cooperazione internazionale
Vuoi ricevere ogni giorno i bandi e le news?

In arrivo il bando OSC 2020, l’AICS inaugura le nuove procedure generali

Alcuni giorni fa si è tenuta la quinta seduta annuale del Comitato Congiunto per la Cooperazione allo Sviluppo, presieduta dalla Vice Ministra, Emanuela Del Re. Nel corso della seduta, il Comitato Congiunto ha approvato una serie di iniziative in Africa, Medio Oriente e Asia, nonché il bando per la concessione di contributi a iniziative promosse dalle Organizzazioni della Società Civile.

Si tratta dell’atteso bando OSC che manca ormai all’appello da due anni: l’ultima edizione datata 2018 aveva co-finanziato 50 iniziative della società civile nei paesi partner assegnando una dotazione finanziaria di oltre 68 milioni su tre lotti geografici. Il bando appena approvato dal Comitato Congiunto dovrebbe avere una dotazione finanziaria di poco più di 80 milioni a copertura di tutte le annualità dei progetti che verranno co-finanziati. Se i massimali dei progetti restassero gli stessi del bando 2018 si andrebbero quindi a co-finanziare una cinquantina di nuove iniziative.

Nulla è trapelato dall’AICS sul calendario del bando che potrebbe però approdare in gazzetta ufficiale proprio all’inizio delle vacanze natalizie. Il periodo di apertura del bando dovrebbe comunque essere più lungo delle passate edizioni perché con questo bando l’Agenzia inaugura un nuovo pacchetto procedurale.

Nuove Procedure Generali fondate su approccio RBM
E’ questa la vera novità del bando che sarà impostato e gestito con le cosiddette “Procedure RBM”, ovvero “results based management – gestione basata sui risultati” approvate la scorsa estate dallo stesso Comitato con la delibera n. 71.

Si tratta nello specifico delle “Procedure Generali per la concessione di contributi e la gestione e rendicontazione di Iniziative promosse da Soggetti pubblici e privati no-profit di Cooperazione di cui al Capo VI della legge n.125/2014 e fondate su approccio RBM” che andranno a disciplinare i bandi attraverso cui l’AICS può concedere contributi per la realizzazione di iniziative promosse dai soggetti di cooperazione ad eccezione dei soggetti con finalità di lucro, oltre che le procedure gestionali e di rendicontazione delle medesime iniziative.

Il ricorso a un metodo di progettazione, realizzazione e gestione delle iniziative che sia “Results Based” rappresenta il cambiamento fondamentale e cruciale di queste nuove procedure e dei nuovi formati. Secondo questo impianto la gestione delle risorse e dei servizi dovrà contribuire al conseguimento di risultati, obiettivi e impatto attesi per i beneficiari nel medio e lungo periodo, in modo che siano chiaramente dichiarati e misurati adottando, nelle fasi salienti, la terminologia dell’OCSE DAC, anche tramite l’uso di indicatori quantitativi e qualitativi oggettivi, riconosciuti a livello internazionale.

Le “Procedure Generali” e i relativi Allegati (che compongono il nuovo “Pacchetto Procedurale”) contengono i principi e criteri disciplinanti le procedure comparative pubbliche (o Bandi/Avvisi) dell’AICS per la selezione e il co-finanziamento di iniziative promosse dai Soggetti di Cooperazione, l’avvio e la gestione delle attività, il monitoraggio, la verifica e la misurazione del raggiungimento dei risultati /obiettivi applicabili all’Iniziativa, le eventuali modifiche e proroghe convenzionali, i rapporti e la certificazione del Revisore esterno, la valutazione e la rendicontazione finale; – contribuiscono alla diffusione di un «linguaggio comune» tra la Sede nazionale AICS, le Sedi estere, i Soggetti di Cooperazione e i Partner; – introducono processi di workflow e cashflow semplificati.

La modulistica standard allegata alle “Procedure Generali” rappresenta da qui in avanti il punto di riferimento comune adattabile alle esigenze delle diverse tipologie di bandi elaborati dall’AICS.

Piattaforma Gestionale Informatica SiStake
Il bando e i suoi allegati, nonché l’intera modulistica narrativa e finanziaria contenuta nel nuovo “Pacchetto Procedurale modellizzato” sono elaborati per essere compatibili con il caricamento nella Piattaforma Gestionale Informatica dell’AICS e per essere digitalizzati in rete. La piattaforma, denominata SiStake, non sarà ancora operativa per questo primo bando con le nuove procedure, potrebbe entrare in funzione a metà 2021 ed essere utilizzata per la gestione dei progetti che saranno co-finanziati da questo bando 2020.

Lo sviluppo di questa piattaforma fa parte del progetto SvilupPA che l’AICS ha avuto finanziato con 5 milioni di euro dall’Agenzia per la Coesione Territoriale (ACT), nell’ambito degli interventi di cui al Programma Operativo Complementare Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020. Il progetto è stato finanziato sotto l’obiettivo specifico 2.1 «Miglioramento della governance multilivello e della capacità amministrativa e tecnica delle pubbliche amministrazioni nei programmi d’investimento pubblico».

SiStake sarà un portale interamente dedicato e creato per favorire l’interazione tra l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo – AICS e i portatori di interesse (stakeholders). La piattaforma Sistake, basata su tecnologie open-source, consentirà di creare ed ascoltare la comunità di stakeholders, migliorerà l’accountability, la responsabilità dell’azione pubblica, semplificherà la partecipazione ai bandi, permetterà la valutazione dei progetti, dei risultati e dell’impatto, misurerà la performance e consentirà una migliore progettazione delle strategie.

Nuovo Pacchetto Procedurale
Ecco di seguito tutti gli allegati che fanno parte del cosiddetto Pacchetto Procedurale modellizzato per i Bandi dell’AICS.

0 Procedure Generali AICS
1 Modello per Bando AICS
2 Modello Domanda di Partecipazione
3 Modello Dichiarazione di Capacità Operativa in Loco
4 Modello Lettera d’Intenti al Partenariato
5 Modello Documento Unico di Progetto
6 Modello Quadro Logico
7 Modello di Cronogramma
8 Modelli Piani Finanziari
9 Modello Griglia valutazione proposta completa
10 Modello Valutazione Rappresentanza Diplomatica
11 Modello Valutazione sede AICS della capacità di operare in loco
12 Modello Accordo Partenariato
13 Modello Check List amministrativa
14 Modello Convenzione Contratto
15 Requisiti da inserire in fideiussione a garanzia degli anticipi dell’AICS
16 Vademecum Revisore Esterno
17 Modello dichiarazione di insussistenza di cause d’incompatibilità del Revisore esterno
18 Modello Relazione Revisore Esterno
19 Allegato 1 Relazione del Revisore Esterno
20 Modello Lettera di Trasmissione Rapporto Intermedio e Finale
21 Modello Lettera di Risposta AICS alla trasmissione del Rapporto Intermedio e Finale
22 Modello Lettera Richiesta di Sospensione
23 Modello per processo verbale di consegna di beni

Percorso formativo
L’AICS ha recentemente predisposto un percorso di formazione per gli operatori delle OSC per presentare e approfondire le nuove procedure. Alcune presentazioni curate dal consulente AICS che ha affiancato la predisposizione delle nuove procedure sono disponibili online.

Viste le importanti novità introdotte dalle nuove procedure e la complessità di questi cambiamenti, nel mese di gennaio 2021 l’Agenzia organizzerà delle occasioni di presentazione del bando e metterà in campo un meccanismo di FAQ per rispondere alle domande più frequenti degli operatori delle OSC che si cimenteranno nella presentazione delle iniziative.


Leggi anche



  1. Le piccole Organizzazioni della Società Civile, al SUD dell’Italia, potrebbero essere forse ancora più in difficoltà.
    Noi speriamo che tutto sia “porto” con chiarezza, che sia anche “pensato” per noi, quando non possiamo arrivarci da soli, e che non venga sprecato il potenziale umano e la generosità del Povero che aiuta il Povero del Mondo nella conquista dei diritti.

  2. I video non sono più visibili nel link, probabilmente sono stati eliminati. Sono disponibili anche nel sito AICS o altrove? Non riesco a trovarli. grazie Alessandro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *