La community italiana della cooperazione internazionale
Vuoi ricevere ogni giorno i bandi e le news?

Chi vince la sfida del 5×1000 ?


L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato venerdì gli elenchi degli enti ammessi alla ripartizione del 5xmille 2011, con gli importi spettanti a ciascun ente: sono i risultati delle scelte espresse dai contribuenti nel 2011, con le dichiarazioni dei redditi relative al 2010. La ripartizione vale complessivamente 391 milioni di euro e conta quasi 17 milioni di firme. Cresce il numero di italiani che destina il 5×1000 alle onlus e al volontariato che totalizzano il 65% dei consensi.  

 

Tra gli enti di volontariato sono classificate anche le ONG e altri enti che fanno cooperazione internazionale. Tra i primi cento enti in classifica figurano solo 16 ONG e tra queste il pieno di firme lo fanno i medici in prima linea di Emergency e MSF. Seguono a distanza le family i big dell’adozione a distanza che si conferma una modalità vincente per fidelizzare sul 5×1000. In ordine di incassi troviamo Save the Children, Actionaid, Amref, CBm, Aiutare i Bambini, CIAI e Intervita. Per il resto figurano Avsi, NPH, Acap Sant’Egidio e Ases.
Infine le ONG sindacali come Iscos che beneficiano di avere i CAF in casa.
Le organizzazioni ambientaliste (WWF e Greenpeace) si piazzano rispettivamente al 21 e 27 posto.

 

Scarica la lista

 


Leggi anche



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *