Ricerca per parola chiave: legge-1252014

Tre candidati ancora in lizza per la direzione dell’AICS

Venerdì scorso è stato pubblicato sul sito web del MAECI l’esito della procedura di selezione per la nomina a Direttore dell’Agenzia italiana di cooperazione allo sviluppo (AICS). La commissione esaminatrice ha consegnato nelle mani della vice Ministra del Re la rosa di tre nomi che saranno presentati al Ministro affinché ne proponga uno al Presidente del Consiglio per la nomina. La terna finalista è composta da altrettanti autorevoli candidati attualmente già in servizio presso DGCS e AICS. Si tratta di Emilio Ciarlo (dirigente degli Uffici II e III dell’AICS), Flavio Lovisolo (responsabile della sede regionale (Tunisia, Libia, Marocco e Mauritania) dell’AICS) e Luca Maestripieri (Vice Direttore della DGCS e Direttore Centrale per le questioni generali e di indirizzo della cooperazione allo sviluppo). Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), News

ONG o OSC? Aggiornato l’elenco delle organizzazioni riconosciute dall’Agenzia

Dal primo gennaio del 2016 la legge 125 ha sostituito l’idoneità delle ONG con l’istituzione all’elenco delle Organizzazioni della Società Civile ed altri soggetti senza finalità di lucro che risultino idonee ai sensi dell’art. 26. L’elenco, costituito presso l’Agenzia, è stato in prima battuta formato dalle ONG idonee al 31 dicembre 2015 che ne hanno fatto espressamente richiesta. Si trattava di 191 organizzazioni delle 232 ONG idonee gestite in precedenza dalla DGCS del MAECI. Nel febbraio 2016 l’AICS ha provveduto a pubblicare i criteri di iscrizione all’elenco per le organizzazioni che non fossero precedentemente riconosciute come ONG idonee e di seguito li ha modificati con l’approvazione di nuove Linee guida a fine dicembre 2017. Oggi, a quasi quattro anni dall’approvazione della riforma della cooperazione, sono solo 28 le nuove organizzazioni iscritte all’elenco, per un totale di 220, 12 in meno di quelle idonee presso la DGCS in epoca pre-riforma. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), News

A Emanuela del Re la delega di Vice Ministro alla Cooperazione

Due mesi dopo l’insediamento alla Farnesina del ministro Moavero Milanesi si chiarisce finalmente l’assetto del Ministero degli Esteri che dall’approvazione della legge 125 prevede la nomina di un vice ministro con delega alla cooperazione allo sviluppo. Sarà Emanuela del Re, neoeletta deputata del Movimenti 5 Stelle, a ricoprire questo ruolo di crescente importanza e complessità. Giovedì scorso il Ministro Moavero ha infatti sciolto la riserva sulla delega fortemente attesa nel mondo della Cooperazione a partire dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione che cerca in queste settimane una nuova guida con la selezione del nuovo direttore che volge ormai verso la conclusione. Leggi altro ›

Taggato con: , , ,
Pubblicato in - VISUALIZZA TUTTO, Agenzia Cooperazione (AICS), DGCS-MAECI, News

Cercasi nuovo Direttore dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo

Dopo poco meno di tre anni si apre la seconda procedura di selezione di candidature da sottoporre al Ministro per gli Affari Esteri per la nomina del direttore dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo, ai sensi dell’art. 17 della legge 125. Era infatti l’estate del 2015 quando fu aperto il primo bando che portò poi alla nomina di Laura Frigenti e all’avvio ufficiale dell’AICS nel gennaio 2016. Una poltrona non facile per la quale ora, dopo le dimissioni anticipate della Frigenti, si cerca un nuovo candidato che sarebbe nominato dal ministro degli esteri del futuro governo. Requisiti richiesti: laurea, livello avanzato di conoscenza di due lingue, particolare e comprovata qualificazione professionale ed esperienza in materia di cooperazione allo sviluppo, almeno 10 anni di documentata esperienza lavorativa post laurea (5 anni nel settore della cooperazione e 5 anni di copertura di funzioni dirigenziali o manageriali). Scadenza candidature 4 maggio 2018 Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), Lavoro

Laura Frigenti lascia l’Agenzia a metà mandato

Arriva il giorno dopo l’esito elettorale l’addio di Laura Frigenti all’Agenzia per la Cooperazione dopo appena due anni dall’inizio dell’incarico. La sua decisione è stata comunicata ieri durante un incontro con il personale romano dell’Agenzia al quale ha preso parte anche il neo vice direttore tecnico Leonardo Carmenati, ex dirigente della Croce Rossa italiana. In una lettera inviata ai membri del Consiglio Nazionale la direttrice spiega i motivi delle dimissioni, “ragioni di carattere personale e la prolungata distanza dalla famiglia, non mi permettono di continuare oltre questa avventura”. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), News

Ecco i nuovi criteri per l’iscrizione all’elenco dei soggetti senza finalità di lucro

Dal 21 dicembre scorso sono operativi i nuovi criteri di accreditamento all’AICS che rimpiazzano quelli emanati nel 2016 a pochi mesi dalla nascita dell’Agenzia. Si tratta delle linee guida per l’iscrizione all’Elenco dei soggetti senza finalità di lucro ai sensi dell’articolo 26, commi 2 e 3, della legge n. 125/2014 e dell’articolo 17 del decreto ministeriale n. 113/2015., che l’AICS ha messo a punto a seguito del confronto con gli enti coinvolti all’interno di tavolo di lavoro dedicato che ha portato alla revisione finale dopo oltre sei mesi di discussione. Si partiva infatti dalla volontà di rendere l’accreditamento all’elenco più coerente con lo spirito inclusivo della legge 125. Lo stesso vice ministro Mario Giro ha riconosciuto che “i criteri tradivano lo spirito della nuova legge e c’erano troppe barriere all’entrata, molti soggetti non riuscivano a iscriversi”. Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), News

Bando OSC 2017, il 29 giugno la scadenza per i concept note

Dopo mesi di accelerazioni e brusche frenate è arrivata finalmente la pubblicazione del bando dell’AICS dedicato alle iniziative nei paesi partner della società civile, edizione 2017. Nonostante i buoni propositi di inizio anno il calendario di questa seconda edizione è più in ritardo di quello dell’anno scorso, anno in cui il ritardo sembrava fisiologico a causa dello start up dell’Agenzia stessa. Disporre all’inizio dell’anno un calendario orientativo dell’uscita dei bandi e delle rispettive scadenze sembra oggi un sogno sempre meno realizzabile. La buona notizia invece riguarda la dotazione finanziaria che si conferma quasi duplicata rispetto all’edizione 2016. L’impegno profuso in questo senso dalla direzione dell’Agenzia e del versante politico (VM in primis) hanno permesso di portare le risorse per progetti delle OSC a 40 milioni di euro. L’Africa resta il focus geografico principale del bando con un sostanzioso aumento delle risorse per progetti nei paesi non prioritari. Possono presentare proposte progettuali tutte le organizzazioni iscritte all’elenco dell’art. 26 della legge 125 (massimo due proposte come proponenti e quattro come partner). La scadenza per l’invio dei concept note è fissata per il 29 giugno 2017. Ecco di seguito gli elementi principali del bando Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi

Elenco delle OSC: entro ottobre nuovi criteri per le Organizzazioni della Società Civile

Dal primo gennaio dell’anno scorso la legge 125 ha sostituito l’idoneità delle ONG con l’istituzione dell’elenco delle Organizzazioni della Società Civile ed altri soggetti senza finalità di lucro che risultino idonee ai sensi dell’art. 26. L’elenco, costituito presso l’Agenzia, è stato in prima battuta formato dalle ONG idonee al 31 dicembre 2015 che ne hanno fatto espressamente richiesta. Si trattava di 191 organizzazioni delle 232 ONG idonee gestite in precedenza dalla DGCS del MAECI. Nel febbraio 2016 l’Agenzia ha provveduto a pubblicare i criteri di iscrizione all’elenco per le organizzazioni che non fossero precedentemente riconosciute come ONG idonee. Ad oggi, secondo quei criteri, sono solo 18 le nuove organizzazioni iscritte all’elenco, per un totale di 209. Leggi altro ›

Taggato con: , , ,
Pubblicato in News

Il bando AICS va in approvazione con qualche modifica

Si riunirà oggi a Roma il Comitato Congiunto che esaminerà ed approverà il bando dedicato alle iniziative nei paesi partner della società civile, un bando che dovrebbe avere una dotazione finanziaria di 40 milioni suddivisi in 4 lotti su base geografica. Le caratteristiche principali di questo bando sono state delineate dall’Aics durante un infoday tenutosi a Roma lo scorso 11 aprile. A seguito di quell’incontro le reti di rappresentanza delle ONG hanno raccolto alcuni dubbi e richieste di ulteriori specifiche e le hanno sottoposte all’Agenzia richiedendo alcune modifiche al testo da portare in approvazione. Da qui alcune modifiche che saranno apportate al bando rispetto a quanto presentato all’infoday. Leggi altro ›

Taggato con: , , ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi

Progetti affidati, al via il primo bando in Mozambico e Swaziland

La Sede dell’AICS di Maputo ha comunicato recentemente l’apertura del bando per l’affidamento della realizzazione dell’iniziativa “Sviluppo rurale in Mozambico e Swaziland” (Componente A del programma “Mitigazione degli effetti della siccità causati da El Niño nei paesi dell’Africa Australe per rafforzare la resilienza delle comunità beneficiarie AID 10862”) ad organizzazioni e a soggetti iscritti all’elenco OSC dell’Agenzia. Si tratta del primo bando che viene lanciato sulla base delle disposizioni contenute nella nuova legge di cooperazione e delle procedure approvate dal Comitato Congiunto lo scorso mese di febbraio. Dotazione 5 milioni di euro. Scadenza per l’invio delle domande 11 giugno 2017 Leggi altro ›

Taggato con: , , , ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi

Business for Good, la lunga strada per coinvolgere il privato profit nella cooperazione

Nonostante se ne parli ormai da anni, il coinvolgimento del settore privato profit nella cooperazione allo sviluppo non è scontato e tanto meno immediato. A quasi tre anni dall’approvazione della legge 125 che apre la strada al settore privato profit nella cooperazione, uno studio commissionato dall’AICS rileva un’attivazione delle imprese italiane molto bassa e concentrata tra le aziende di grandi dimensioni. Il cosiddetto Business for Good, o Profit for Development nel nostro paese è costituito da una nicchia di imprenditori con l’animo filantropo e stenta ad entrare nelle strategie aziendali. La maggioranza delle aziende intervistate in 6 regioni italiane affermano di non credere nel modello filantropico e una parte dichiara di non percepire la filantropia come un tema rilevante per l’operato aziendale. Leggi altro ›

Taggato con: , ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), News

Contributi alle OSC, l’Agenzia presenta la carta d’identità del bando 2017

La direttrice dell’AICS Laura Frigenti ha presentato ieri a Roma le principali caratteristiche che caratterizzeranno il bando 2017 per la concessione dei contributi alle Organizzazioni della Società Civile per la realizzazione di iniziative nei Paesi partner. Un bando che dovrebbe avere una dotazione finanziaria di 40 milioni suddivisi in 4 lotti su base geografica. Si confermano le priorità tematiche del bando 2016 mentre aumentano i massimali per il singolo progetto e la percentuale di contribuzione dell’Agenzia. Massimo 1,8 miloni di contributo per un progetto triennale all’80%. Spariscono invece le valorizzazioni, le ONG e i partner di progetto dovranno contribuire con il 20% delle risorse. Leggi altro ›

Taggato con: , , ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi

Aziende cercasi. In arrivo il primo bando AICS per il settore privato profit

Lo scorso 20 febbraio il Comitato Congiunto ha approvato una delibera riguardante la prima iniziativa dell’Agenzia a favore del settore privato profit nella cooperazione allo sviluppo. Si tratta di un bando con dotazione di 5 milioni di euro per supportare idee innovative per lo sviluppo: imprese sociali e business inclusivo a servizio della cooperazione. Il bando, in uscita nei prossimi mesi, è destinato al settore privato italiano sociale e for profit e prevede il co-finanziamento di azioni di cooperazione da svolgere nei paesi partner. Secondo quanto precedentemente indicato dai funzionari dell’AICS l’iniziativa conterrebbe tre tipologie di progettualità finanziabili: i cosidetti seed capital (primi fondi cui un imprenditore accede per lanciare una nuova attività ), le start up (una nuova impresa nelle forme di organizzazione temporanea o una società di capitali in cerca di un business model ripetibile e scalabile) e lo scaling up (sviluppo su scala più ampia di attività imprenditoriali già sperimentate con successo). Leggi altro ›

Taggato con: , , ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi

Tornano i progetti “affidati”, ecco le nuove regole approvate dall’AICS

Sono passati ormai diversi anni da quando la DGCS aveva interrotto l’esperienza dei così detti “progetti affidati”, quelli implementati da un ente esecutore per conto della Cooperazione Italiana. L’affidamento di iniziative di cooperazione allo sviluppo a soggetti terzi è poi ricomparso nella legge 125 ed ora l’AICS ne ha stabilito le condizioni e le modalità d’attuazione. Il Comitato Congiunto della settimana scorsa ha infatti approvato un documento che disciplina le procedure comparative pubbliche per l’affidamento di iniziative di cooperazione allo sviluppo formulate dall’AICS alle Organizzazioni della società civile e ad altri soggetti senza finalità di lucro iscritti all’Elenco, ai sensi dell’art. 26, comma 4, della Legge e dell’art. 19 dello Statuto, in linea con la normativa vigente e con i principi stabiliti dall’Unione europea per i GRANT nell’ambito della PRAG. Leggi altro ›

Taggato con: , , ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), Bandi

L’AICS incontra la società civile, prove tecniche di dialogo strutturato

L’anno nuovo inizia con una buona notizia sul fronte dell’Agenzia per la Cooperazione che proprio in questi giorni festeggia il suo primo anno di operatività. Lo scorso giovedì si è svolto a Roma (e dove se no?) un primo incontro tra un nutrito gruppo dello staff dell’AICS e i rappresentanti delle organizzazioni della società civile, per intenderci le rappresentanze dei soggetti che siedono al (desaparecido) Consiglio Nazionale per la Cooperazione allo Sviluppo (CNCS). L’incontro, fortemente voluto dalla direttrice, aveva l’obiettivo di fare il punto sull’anno appena trascorso e gettare le basi per il lavoro dei prossimi mesi con uno specifico riferimento ai bandi dell’Agenzia appena conclusi. Leggi altro ›

Taggato con: ,
Pubblicato in Agenzia Cooperazione (AICS), News